Uscito il 25 Giugno 2018

[al 10 Settembre ci sono ancora otto copie disponibili]

Afolibrismi, libri e pensieri in libertà

Amici cacciatori di libri, è uscito il 25 Giugno 2018 un mio libro di 120 pagine dal titolo Afolibrismi, il quale sarà una raccolta di aforismi, freddure e perle di saggezza ad uso dei frequentatori di libri. In quarta di copertina ci saranno dei blurb di presentazione a cura di Giampiero Mughini, Massimo Gatta e Luigi Mascheroni – che qui ringrazio.

Tengo a precisare che le battute presenti all’interno del libro non sono una raccolta di preesistenti istantanee tratte dalla rete o altrove – sono mie personali trovatelle; assolutamente nuove (salvo involontari infortuni). L’eventuale cattivo gusto è quindi da imputare solamente a me.

Una nuova casa editrice è nata e Afolibrismi è il primo libro prodotto

Il libro inaugura anche una piccola casa editrice, la SimOn Edizioni, la quale prende forma dal mio innato gusto minimalista e dalla passione per il colore bianco che sempre ha ispirato le mie scelte. Il libro è dotato di sovraccoperta identica alla copertina (bianca, naturalmente).

Afolibrismi esce in tiratura limitata di 100 copie numerate in cifre arabe e siglate dall’autore; il libro non sarà in commercio e quindi non potrete trovarlo in libreria e neppure sui principali canali internet di vendita al dettaglio. Le copie sono prenotabili direttamente su www.cacciatoredilibri.com. Invia una mail – il libro costa 15 €, che non è poco ma non si può fare di meno perché le spese sono state considerevoli. Per lo stesso motivo non mi è possibile regalare copie agli amici (e di questo mi dispiace assai).

Alcuni pensieri / aforismi / freddure tratti dal libro (solo 4):

1.
si dice
presta un libro a un amico
e perderai libro e amico
cazzo
possibile che sia così facile
sbarazzarsi dei rompicoglioni
2.
non si può pretendere
che un cacciatore di libri
sia infallibile
se gli commissionate
sempre minchiate
3.
i libri vanno presi sul serio
specialmente se il libraio è di
spalle
4.
quando si arriva a un punto
nel corso dell’esistenza
in cui un libro
non ci sembra aggiungere
granché a quello che già si sa
vuol dire
che stiamo invecchiando
male

Gli aforismi sono tutti scritti senza l’uso di punteggiatura e di maiuscole; ognuno può quindi dare l’intonazione e l’importanza che crede. Io vi ho avvertito.

(Simone Berni)