Le due prime edizioni italiane

Innumerevoli le edizioni mondiali dell’Ulisse di James Joyce in tutte le lingue, e anche quelle in lingua italiana, soprattutto comprendendo le riduzioni, le edizioni economiche e i tascabili, sono difficili da enumerare nella loro totalità. La prima edizione italiana integrale è comunque quella di Giulio De Angelis per Mondadori (1960); preceduta da una edizione non integrale della Cederna di Milano del 1949. Nella galleria fotografica che segue sono riportate le due copertine:

 

Questione di… diritti

Ulisse, di James Joyce (Firenze, Shakespeare and Company, 1995)

I diritti sulle opere di Joyce per l’Italia da sempre sono detenuti da Mondadori.

Una delle più ricercate edizioni dell’Ulisse di Joyce, in quanto versione colta e raffinata, tra le più apprezzate, è però quella di Shakesperare and Company (Firenze, 1995), a cura di Bona Flecchia, giovanissima e bravissima traduttrice. Qualcuno si era chiesto come fosse possibile senza infrangere i diritti di Mondadori.

Ma va fatto notare che la versione di Shakesperare and Company uscì esattamente (1995) alla scadenza dei diritti sulle opere di James Joyce (cinquant’anni dalla morte dell’autore, secondo la vecchia normativa) detenuti dal colosso di Segrate.

Tuttavia, nel 1996 entrò in vigore la nuova normativa europea che estese il periodo a 70 anni (ossia fino al 2015). Ragion per cui il piccolo editore fiorentino dovette fare marcia indietro e ritirare dalla vendita le copie ancora presenti nelle librerie perché si trovava in presunto regime di violazione.

Trovabilità del libro

Di conseguenza, un’edizione che prima non era particolarmente rara, si è fatta rarissima e molto ricercata. Nei primi mesi del 2018 tre copie sono state vendute su eBay per cifre comprese fra 50 e 100 €.

[si ringrazia C. F. per la segnalazione]