Dissertazioni sopra le apparizioni de’ spiriti, e sopra i vampiri, di Augustin Calmet (Milano, Ancient Libri d’Altri tempi, 1969)

MILANO FIERA DI SINIGAGLIA Sabato 6 Ottobre 2018 Avvistata una copia (anastatica del 1969) dell’opera Dissertazioni sopra le apparizioni de’ spiriti, e sopra i vampiri, o i redivivi d’ Ungheria, di Moravia ecc. Tradotta dal Franzese su la seconda edizione riveduta, e corretta, di Augustin Calmet (Milano, Ancient Libri d’Altri tempi, 1969); in vendita a 22 euro. Edizione speciale in 400 copie numerate. Dalla scheda della Gilibert Libreria Antiquaria di Torino [che pone in vendita l’edizione originale del 1756]:

“Interessante opera, condotta secondo criteri di oculato scetticismo, sulle apparizioni spiritiche, l’angelologia, la demonologia, i vampiri dell’Ungheria, della Slesia della Moravia. Il volume è ripartito in due ampie dissertazioni: Su le Apparizioni degli Angeli, de’ Demonj, e delle Anime de’ Morti e Sopra quelli che ritornano dopo morte col proprio corpo, gli Scomunicati, gli Oupiri, o Vampiri, Broucolachi ecc. Calmet nega recisamente l’esistenza del vampirismo e dei révénants, relegandolo a superstizione e sostenendo, in linea con il credo cattolico, che la resurrezione dei morti sia opera soltanto di Dio. Da quest’opera presero le mosse quasi tutti gli scritti successivi sul vampirismo e le produzioni letterarie sull’argomento. Il Calmet, teologo benedettino, abate di St.-Léopold de Nancy, ebraista tra i più valenti del suo secolo, fortemente conservatore nella sua linea esegetica della Bibbia, nacque a Ménil-la-Horgne nel 1657 e morì a Parigi nel 1757. Una sua biografia fu scritta dal Dom Faugé nel 1763.”

[Si ringrazia C. M. di Milano per la segnalazione]