La recente morte di Arrigo Petacco (3 Aprile 2018), lo storico del Fascismo, autore di un numero enorme di scritti sul periodo storico che ha cambiato l’Italia, ha come al solito scatenato una caccia ai suoi libri più rari.

C’è un libro raro di Arrigo Petacco che non ha una faccia conosciuta. La sua copertina infatti non è nota; anche su Internet non ce ne sarebbe traccia. Il libro è presente in una sola biblioteca italiana, la Biblioteca Comunale di Imola, e si intitola: La morte cammina con la sposa (Roma, Boselli, 1958). Collezione: I romanzi della notte. Eh, sì, strano a dirsi, il primo libro di uno dei più grandi saggisti italiani è un romanzo. Non posso neppure dirvi qualcosa sulla trama di questo sforzo giovanile (Petacco aveva all’epoca circa trent’anni) perché sembra non aver lasciato traccia dietro di sé. Il libro è firmato Harry Arpet, un classico pseudonimo americano. Sebbene raro, e dalla copertina sconosciuta, il libro è catalogato dall’OPAC SBN e viene regolarmente elencato tra le opere di Petacco nella importante pagina di Wikipedia che lo riguarda.

Niente di tutto questo vale invece per En plein sulla bionda, sempre firmato con lo pseudonimo di Harry Arpet (Milano, Ponzoni, 1960). Nessuna copia schedata nell’OPAC SBN, copertina nota in un unico sito di vendita, e che rappresenta l’immaginario di quegli anni. La bionda fatale, al centro di torbidi intrighi, che è la chiave e il fulcro di una storia gialla. Intrigo, mistero, crimine e delitto in quantità industriale. Libri da spiaggia, potremmo dire. Senza che nessuno debba sentirsi offeso. Però, quando ci mette la mano una “penna” come Arrigo Petacco, anche un romanzetto da spiaggia diventa un bel libro.

Nella galleria che segue si mostrano: la copertina, il colophon e l’incipit. Provate a ingrandire la foto e leggere le prime righe. Si nota già la mano del maestro.

La casa editrice Ponzoni di Milano era più che altro nota per la collana di fantascienza I romanzi del cosmo ma anche per l’omologa poliziesca I Gialli Ponzoni.