Canti Orfici, di Dino Campana (Napoli, Cronopio, 2014) – edizione anastatica della prima edizione del 1914.

ROMA PORTA PORTESE Domenica 21 Luglio 2019. Su una bancarella di Via Bargoni c’è una copia anastatica dei Canti Orfici di Dino Campana (senza data, ma 2014) della raffinata casa editrice Cronopio. Trattasi di copia anastatica (oggi una copia originale non potrebbe costare meno di qualche migliaio di euro!) ma è sempre un’edizione degna di nota. Innanzi tutto viene proposta, dopo la comparazione delle varie edizioni, quella stampata nel 1914 dalla Tipografia F. Ravagli, ritenuta la più autentica; poi, è presente un’introduzione e nota bio-bliografica di Gabriel Cacho Millet, lo studioso argentino che dedicò la sua vita allo studio di quest’opera e soprattutto, dulcis in fundo, risulta allegata alla confezione una copia di un cd, per la voce di Claudio Morganti, che recita i Canti Orfici in versione integrale. Il tutto è offerto a 20 € (E. P.).