Un mare di novità!

Il Salone della Cultura di Milano – già Salone del libro usato – sarà il “luogo del delitto” per Simone Berni che nell’occasione presenterà vari libri ed eventi editoriali.

Il 2018 è stato un anno in cui sono maturate diverse cose sia in casa Biblohaus, la mia casa editrice di riferimento, che nel mio piccolo. A giugno 2018 infatti è nata la mia neo sigla editoriale – Edizioni SimOn – che dà il via a una progettualità più mirata e non sempre rispondente agli interessi specifici di Biblohaus.

Nuovi casi per il cacciatore di libri

Prima di tutto – a grande richiesta – esce il nuovo libro, otto (quasi nove) anni dopo il Manuale del cacciatore di libri introvabili, anche conosciuto (bontà vostra!) come Questo è Berni.

Nuovi casi per il cacciatore di libri, di Simone Berni (Biblohaus & Edizioni SimOn, 2018)

Il libro “partorito” è Nuovi casi per il cacciatore di libri, il cui titolo per la verità non denota particolare fantasia. Però era importante attribuire una titolazione che indicasse in maniera diretta e senza sottintesi il “succo del discorso” e l’argomento trattato.

Dal sommario:

il lato bibliofilo di Isabella Santacroce; canzoni maledette; due centenari sulla ruota di Trieste: Boris Pahor e Gillo Dorfles; Umberto Eco? non esiste, ci dispiace!; un ponte di certezze Il caso Morandi); sul politicamente corretto non si scherza; l’epimostro di Nicolas Genka; quella vipera di Gino Annese; D’Annunzio pirata (ma non come pensate voi…); Telese: due cuori (e tutti e due neri); non mi sbagliare proprio la copertina!; la Germania è solo un’espressione geografica; le parolacce sono letteratura (lo dice James Kelman); libri taglienti e libri senza luce: la notte dei nove libri lucifughi; Mughini, Diliberto e Umberto Eco; maledizione del bibliofilo; il manuale del falsario e i “libri cult”; la bambina che salvava i libri; cercasi disperatamente Frida; Mussolini, cadaveri e miniere; un molisano in America; Amarcord bibliofilo: quando nessuno voleva firmare un giallo (Arrigo Petacco sconosciuto); Seven paintings e la nascita delle aste moderne; le librerie di una volta; qualche sfumatura (di grigio); Lulu: ricordi ed amnesie; L’incontinente giallo: un alieno di nome Angelo Paratico; Amleto Vespa, odissea di un libro; il cacciatore scatenato in Cina; nel paese degli antilibri di Francesco Pirella; Edizioni SimOn, questione di afolibrismi; gli introvabili gialli di Gustavo Cani; New trash! Sposerò Simon Le Bon atto II; matrimoni impossibili; libri su Donald Trump usciti in italia; editori, librai ed altre cose inutili; copie autografate, sì o no?; libri nel destino; tre forche caudine per Enzo Tortora; specchietti per le allodole; Barbès di saggezza; Viridiana in Prato di Raffaello Pecchioli; Aia madama, mi ha punto!; fatalibrismi; quell’artista di performance che è Aulino; John Dunning avrei voluto essere io; il ritorno a casa di Colonia Cecilia; morsi di vampiri dal passato; e i libri di Gianluca Casseri? Cose da preti (friulani); Gabriele Paolini, un profeta dei nostri tempi; nessun abBaglio; via Cesare Battisti; e poi da grande farò il Tenente Colombo; poesia poesia (sembra che non ci sia…): Giovanni Farina, il sequestratore; Federico Almansi, l’angelo; Gandolfo Iraggi, il professore; Adriano Guerrini, il polemista; Nicola Amabile, lo schivo; Patrizia Vicinelli, l’inafferrabile; Gian Pio Torricelli, il “matto”; Nino Caradonna, il “mediocre”; incontri romani (e napoletani); fotografando roma (da Francesca Woodman a Giuseppe Casetti; le cene a casa Baronchelli; Michael Bracewell in italia; tanto rumore (bianco) per nulla, il caso Don DeLillo; Aelia Laelia: genesi di un microcosmo; Egidio Ferrero e Gino Armuzzi, due autori per quattro libri; Cappuccetto rotto all’ospedale (fascista); tra magma e libri ectoplasmatici spunta Alberto Brambilla; semplice, anzi Simple; satelliti Bompiani e il caso zero; qual è il Pasolini più prezioso?; l’ultimo saluto a Luciano Pavarotti; i segreti del cacciatore; l’edizione de Il nome della rosa più rara? Non è la prima; mai sentito parlare di anti-risorgimento?; la perla di grosseto: Il paese reale; cercare libri 2.0; si fa presto a dire “libro raro”; non svelare mai i tuoi (veri) desideri; riflessioni sulla mania di volere tutto e subito; quando si va per libri… non sai mai cosa può capitarti!; il prezzo deve essere giustificato; l’incubo del bibliofilo; Berni in fiera e i leoni da tastiera; sosta sul pianeta ebay; pirati (ma i Caraibi non centr’ano…); J-Ax e il suo libro d’esordio; Casa di foglie e quello che c’è dietro; un pacco misterioso dalla Francia contenente Houellebecq; ; Bob Marley e il libro senza data; ma quanti bei cadaveri, signor Céline!; la piccola avventura di Rosicchio; Victor Tsoi, una stella chiamata sole; dalla Russia con errore; non fa poi così freddo in Svezia; alcune cose su Marie Corelli; censura sovietica: Kazakevich, un caso esemplare; truppe d’assalto contro Putin; un Giorgio Piccardi d’annata; avventure a Karaganda; libri e storie draculocentriche; il mistero delle prime edizioni; Dracula giramondo: Turchia, Islanda e Svezia; piccoli vampiri immortali; figli di un dio minore: self publishing & vanity press; alcuni libri autoprodotti divenuti famosi; Andrea Camilleri: figli e figliastri.

Altri autori, editori, librai e personaggi citati nel libro: Paolo Albani, Emanuele Almansi, Marcella Ancilli, Gino Annese, Roberto Freak Antoni, Alberto Arbasino, Enrico Baj, Lorenzo Banfi, Marcello Baraghini, Gray Barker, Alessandro Baronciani, Silvio Berlusconi, Luciano Bianciardi, Tony Binarelli, Achille Bonito Oliva, Charles Bukowski, Gustavo Cani, Oronzo Cilli, Raffaele Cocchi, Giuseppe Conte, Corrado Costa, Tullio De Mauro, Edmondo De Amicis, Marcello Dell’Utri, Gabriele Fergola, Massimo Gatta, Giorgio La Pira, Pasquale Langella, Carlo Lucarelli, Massimo Picozzi, H. P. Lovecraft, Cesare Mancini, Letizia Mottica, Maria Marzocchi, Rita Pino, Alfredo Castelli, Alessandro Zontini, Piero Piani, Marco Pannella, Dario Fo, Vittorio Sgarbi, Mario Scognamiglio, Elio Vittorini, Mark Zuckerberg.

Dove si può comprare il libro?

copertina gialla standard

Nuovi casi per il cacciatore di libri sarà disponibile al Salone della Cultura di Milano in tiratura limitata non replicabile – fino ad esaurimento – ad un costo promozionale di 32.00 € (contro i 44.00 € per l’acquisto online). La tiratura standard è già disponibile qui per l’acquisto online a partire dal 28 dicembre 2018 e da pochi giorni si può ordinare anche su Amazon e Barney & Noble. Presto lo sarà anche su eBay. Da quest’anno infatti i miei libri saranno stampati da uno stampatore esterno (in grado di fare anche direttamente la spedizione) ed è stato scelto il servizio stampa di Lulu.

Edizione Deluxe interamente a colori, in cofanetto di metacrilato

Al Salone milanese sarà altresì presente una tiratura speciale deluxe di 15 copie numerate INTERAMENTE A COLORI ognuna delle quali recante una sovraccopertina diversa (alcune di esse sono state realizzate ad personam ispirandosi a collezionisti famosi e bibliofili di rango; altre in memoria di personaggi noti); questi esemplari saranno venduti in uno speciale cofanetto-espositore in metacrilato realizzato appositamente.

libri origami (dim. 4×4 cm)

Inoltre sarà abbinato un gadget esclusivo in carta origami realizzato dall’artista Mayumi Tatara.

Ciascun esemplare dell’edizione speciale a colori in cofanetto in metacrilato + libro origami ha un costo fissato in 150 €. Nel video e poi nella galleria fotografica che segue è possibile vedere la tiratura speciale con cofanetto:

Vedi qui il video dimostrativo

Tutto il pubblicato delle Edizioni SimOn

Al Salone presente tutto il pubblicato delle Edizioni SimOn, a sei mesi dalla loro nascita (Giugno 2018); in tutto si tratta di quattro volumi:

Afolibrismi, di S. B. Raccolta di aforismi, freddure e perle di saggezza ad uso dei frequentatori di libri. Circa 120 pagine (pagine non numerate); copertina e sovraccopertina bianche; carta biotop 3 extra mondi, color avorio. Tiratura massima di 100 copie numerate e firmate dall’autore, di cui solo 60 realizzate.

Comprare libri nelle botteghe dell’usato, di Simone Berni (Edizioni SimOn, dicembre 2018)

“Una volta c’erano le librerie e i mercatini. Erano questi i luoghi dove incontrare libri interessanti, dove fare scoperte emozionanti. Poi è arrivato Internet. E la scena si è allargata, prevedendo orizzonti ampi e sconfinati. Negli ultimi anni si è aggiunta la realtà delle botteghe dell’usato, per lo più di tipo generalista, ma che prevedono anche i libri tra gli articoli trattati. Vi si possono condurre affari proficui. Bisogna però calarsi in un mondo a parte. E avere a che fare con persone che non mettono i libri al centro dell’attenzione. Con qualche eccezione.”

Sommario: 7 Ai mercatini, ai mercatini; 9. Alcuni “luoghi del peccato”; 11. …e poi ci sono le “botteghe dell’usato”; 15. Come si organizza la “gita per libri”; 19. Che cosa ci dobbiamo aspettare; 23. Come si ispeziona il mercatino; 27 Due semplici regole per farsi; apprezzare; 29. Modus operandi; 33. L’uso dello smartphone/tablet; 37. Come gestire il bottino; 39. Le etichette adesive.

Scheda del libro – Titolo: Comprare libri nelle botteghe dell’usato; autore: Simone Berni (Edizioni SimOn, dicembre 2018); formato: 12 x 17 cm; 51 p.; copertina e sovraccopertina a colori, interno in b/n. Tiratura massima di 500 copie.

Cercare libri su Internet, di Simone Berni (Edizioni SimOn, dicembre 2018)

“La rete è il sistema più rapido, più efficiente e più rivoluzionario per la ricerca delle informazioni. Una volta trovare un libro fuori catalogo era un affanno degno di essere raccontato ai nipoti. Oggi può apparire una banalità. In parte lo è. In parte no, perché “cercare” è comunque un’arte, o quantomeno un mestiere. E va imparato.
Lo sapevate che molte persone cercano per anni libri che neppure esistono? E impiegano energie e risorse che potrebbero destinare a una causa migliore. Vediamo di imparare ad evitarlo.”

Sommario: 7. Accertarsi che il libro esista veramente; 11. I motori di ricerca; 15. Sfruttare Vialibri; 23. Come si legge la scheda di vendita di un libro; 37. Altre realtà.

Scheda del libro – Titolo: Cercare libri su Internet; autore: Simone Berni (Edizioni SimOn, dicembre 2018); formato: 12 x 17 cm; 59 p.; copertina e sovraccopertina a colori, interno in b/n. Tiratura massima di 500 copie.

Distinguere libri originali da copie pirata, di Simone Berni (Edizioni SimOn, dicembre 2018)

“Anche se è vero che “le banconote false sono più interessanti di quelle vere”, è innegabile che la presenza sul mercato di copie pirata dei libri che vanno per la maggiore possa generare un certo sconforto in coloro che per la prima volta si avvicinano al difficile mestiere del cacciatore di libri.
Per fortuna il fenomeno è raro, circoscritto, in genere trascurabile. Ad ogni modo, può apparire utile qualche linea guida.
Meglio sapere subito che le copie pirata sono quasi sempre imperfette, la stampa è di peggior qualità e quindi con un po’ di attenzione si possono scoprire quasi subito. La confusione è aumentata negli ultimi anni, però. La facilità con cui un file PDF possa girare da un pc all’altro, rende questa eventualità sempre possibile. Una presenza costante.”

Sommario: 7. Qualche definizione; 9. I cinesi; 13. Perché si fanno copie pirata dei libri; 15. Le edizioni clandestine; 21. Un caso particolare; 27. Consigli pratici; 31. Le Edizioni “Club degli Editori”; 37. Ecco il segreto!

Scheda del libro – Titolo: Distinguere libri originali da copie pirata; autore: Simone Berni (Edizioni SimOn, dicembre 2018); formato: 12 x 17 cm; 51 p.; copertina e sovraccopertina a colori, interno in b/n. Tiratura massima di 500 copie.

Concept books

Al Salone della Cultura di Milano ci saranno anche in esposizione e vendita alcuni concept books pensati per l’evento, edizioni limitate non replicabili e che hanno già nel loro dna il concetto di rarità. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta:

Le predizioni

Manifesto programmatico delle “predizioni” (Edizioni SimOn, gennaio 2019).

Gennaio 2019. Nascono le predizioni. Si tratta di una linea di editoria concettuale che postula edizioni future. Ogni singolo progetto, per avere una sua validità, che il tempo futuro dovrà confermare, ha necessità di essere portato avanti dagli autori ed editori coinvolti.

Il manifesto programmatico con dichiarazione d’intenti è stato stampato dalle Edizioni SimOn nel gennaio 2019 in 79 esemplari numerati che non prevedono ristampe.

Le regole per effettuare una predizione sono solo cinque: 1. SOLO L’AUTORE O L’EDITORE POSSONO FARE UNA PREDIZIONE. Non ci si può occupare, pertanto, di libri di altri editori o autori; 2. IN COPERTINA DEVE ESSERE SPECIFICATA LA POSTULA. Per postula in questo caso specifico si intende la previsione temporale della nascita (stampa) del libro. 3. LE PREDIZIONI NON AMMETTONO CONFLITTUALITÀ. Si possono effettuare predizioni sullo stesso libro senza generare alcun tipo di conflittualità. 4. LE PREDIZIONI NON AMMETTONO TIRATURE OLTRE LE NOVE COPIE. Ogni singola predizione deve avere un numero assai limitato di copie, da uno a nove. Questo limite esclude pertanto la totale assenza di copie per l’effettuazione di predizioni teoriche. 5. LA PREDIZIONE È UN LIBRO BIANCO SENZA TESTO. Il libro può essere dotato di colophon ed eventualmente possono comparire brevi passaggi di testo (quarte di copertina e alette; presentazioni, prefazioni, postfazioni); ma ogni testo deve essere comunque di dimensioni inferiori ad una pagina.

Sfere ebbasta

Concept Book di artista non specificato, e di cui non è stata fornita motivazione. L’opera è costituita da tre set di sette libri ciascuno, denominati rispettivamente red set, yellow set e green set. I sette volumi che costituiscono un singolo set presentano una strofa diversa al frontespizio. Le strofe accostate formano una canzone.

I libri presentano ciascuno 186 pagine e risultano illustrati; i tre set sono formalmente indivisibili e vengono portati al Salone della Cultura di Milano, ed esposti per la prima volta.

Alcune pagine interne possono essere viste nella seguente galleria fotografica: