Karol Wojtyla: vittoria e tramonto, di Carlo Cardia (Roma, Donzelli, 1994)

ROMA PORTA PORTESE Domenica 4 Agosto 2019 Avvistato su una bancarella di Via Ettore Rolli un libretto (126 p. in 8° piccolo) del Prof. Carlo Cardia, pubblicato da Donzelli editore, Roma, a ottobre 1994, dal titolo: Karol Wojtyla: vittoria e tramonto, non comune. In effetti non sono molti i libri che, parlando del pontificato di Giovanni Paolo II non si lasciano andare a toni entusiastici per non dire apologetici. In questa rubrica, fu presentato il volumetto di Franzoni e Manacorda: Le ombre di Wojtyla, edito a novembre 1999 da Editori Riuniti. Ora appare quest’altro, in cui l’autore, pur dando atto che quello del papa polacco fu un pontificato carico di simbologie (in primis il contributo alla sconfitta del comunismo), non può fare a meno di sottolineare una sua irritante ostinazione nel conclamare il ruolo subalterno della donna, soffocandone ogni aspirazione nella società. Altre critiche: l’oscurantismo, l’immobilismo, la contraddittorietà e ambiguità su alcuni temi, che portano il saggista a concludere che quello di questo papa fu un papato antistorico. Il libretto viene offerto a 5 € (E. P.)