Seleziona una pagina

ROMA PORTA PORTESE Domenica 2 Febbraio 2020. Su una bancarella di Piazza Ippolito Nievo è stata avvistata una copia di un particolare catalogo di libri. Ileana Florescu, Libri Prohibiti (titolo in latino), edito da Castelvecchi di Roma, in prima edizione ad aprile 2005. L’autrice nasce ad Asmara (Eritrea) da madre italiana e da padre inglese di origine romena. Il volume venne pubblicato in occasione della mostra Libri Prohibiti realizzata nel maggio 2015 nel Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica di Roma, e ripercorre la storia dei libri messi all’indice dal Santo Uffizio dal 1559 al 1966. A noi lettori moderni può sembrare impossibile che siano state vietate opere come Il Galateo di Monsignor della Casa o Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria e che siano stati censurati autori come Machiavelli, Copernico, Erasmo, Fogazzaro, Croce, Balzac e molti altri. Il volume, un cartonato illustrato di 128 pagine. di 21 x 27 cm con dorso in tela, comprende anche le fotografe realizzate dalla stessa Florescu di 21 libri messi all’indice dalla Chiesa Cattolica dal XVI al XX secolo, scelti dall’autrice sulla base della sua passione di lettrice. Il catalogo viene offerto a 10 € (E. P.)