Per chi ama i libri è l’eterna ossessione e di certo nessun vorrebbe trovarsi nei panni dello statunitense Gerald Winters. Un danno che colpisce soprattutto gli appassionati di J.R.R. Tolkien e Stephen King.

Libri miracolosamente salvati nella Libreria di Gerald Winters dopo i danni e l’allagamento del 16 gennaio 2018. Fonte: https://bangordailynews.com/

Circa un anno e mezzo fa, l’americano Gerald Winters lasciò la Thailandia per tornare in patria e realizzare il suo sogno: aprire un negozio di libri rari con ogni edizione immaginabile dii libri di Stephen King, e non solo, inclusi manoscritti e prime edizioni. Lo ha fatto a Bangor, nel Maine, dove ha inaugurato la libreria Gerald Winters & Son. Al suo interno il paradiso per gli amanti di libri e soprattutto di due grandi della letteratura moderna, Stephen King e J.R.R. Tolkien. Di King, Winters possiede un vero e proprio tesoro come sette manoscritti originali delle sue opere tra le quali quelle de La Cadillac di Dolan, Brivido e Gli Occhi del Dragone. Oppure la copia di lettura della Compagnia dell’Anello che Tolkien corresse durante la sua permanenza in ospedale nel 1954. Pezzi che tutti vorrebbero annoverare nella propria biblioteca e che rappresentano l’attrazione principale della libreria di Winters che li mostra con gioia e soddisfazione rispondendo sempre che “questi non sono in vendita”.

 

 

Libreria di Gerald Winters dopo i danni e l’allagamento del 16 gennaio 2018. Fonte: https://bangordailynews.com/

Martedì 16 gennaio 2018 la libreria di Winters si è allagata danneggiando gli oltre 2000 volumi rari in vendita e i preziosi manoscritti. Da quanto riportato da alcuni giornali americani, solo il 10% dei libri non galleggiava. Ad allagare la libreria, una fuoriuscita d’acqua da una tubatura sulla strada oggetto in quei giorni di lavori di manutenzione.

Lascio a voi immaginare in che stato si trovi il povero Gerald Winters.

Oronzo Cilli Tolkieniano