Seleziona una pagina

Ventiquattro prose d’arte, di Leonardo Sinisgalli (Roma, Edizioni della Cometa, 1983)

ROMA LIBRERIA PUGACIOFF Via Andrea Busiri Vici – TEMPO FA Considerato che, dato il particolare momento di emergenza sanitaria (leggi Coronavirus) che l’Italia sta vivendo e che pertanto quasi sicuramente, domenica 15 Marzo 2020, il mercato di Porta Portese non avrà luogo, si prospetta l’occasione per parlare di precorsi interessanti ritrovamenti bibliofili. In proposito, si segnala che, presso la libreria in oggetto venne avvistato tempo addietro un libretto (138 pagine, in formato 16°) del poeta, saggista e critico d’arte Leonardo Sinisgalli (1908-1981), pubblicato dalle Edizioni della Cometa di Roma in mille copie numerate il 31 gennaio 1983, secondo anniversario della morte dello scrittore. L’opera: Ventiquattro prose d’Arte, fa parte della collana Arte e Letteratura e ha in antiporta la riproduzione di un disegno di un autoritratto dello stesso Sinisgalli. Premesso che l’autore era noto anche come il “poeta ingegnere”, per il fatto che nelle sue opere ha sempre fatto convivere la cultura umanistica con quella scientifica, il saggio, raccoglie articoli comparsi su riviste e quotidiani tra il 1953 e il 1978 e contiene ritratti di pittori come Kandinsky, Klee, De Chirico, Balla, Fontana, Burri, Manzoni e anche di scultori come Calver e Colla. L’introduzione è di Giuseppe Appella. Il libretto, contrassegnato dal n.862, veniva offerto, come nuovo, a 15 € (E. P.)

Una copia in vendita su eBay