"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Un libro, un mito

La X Flottiglia Mas, un’unità della Regia Marina Italiana protagonista di vere e proprie imprese durante la II Guerra Mondiale, è anche il titolo di un libro di Junio Valerio Borghese (che della Flottiglia fu comandante) che ogni tanto appare su eBay a valutazioni più o meno proibitive. Il libro in prima edizione è di Garzanti (1950).

Nella seguente galleria fotografica si può vedere la copertina del libro (a sin.) e la sua sovraccoperta originale (a dx):

Su eBay, al momento della pubblicazione di questo articolo, ci sono alcune copie disponili. Attenzione perché la seconda edizione seguì di pochi giorni la prima ed è virtualmente identica, salvo la differente indicazione sul colophon. Inoltre, varie copie in vendita su Internet sono prive della essenziale sovraccoperta ma i venditori sembrano ignorarne l’importanza dato che chiedono tranquillamente cifre che superano anche i 100 €.

 

Distinzione fra prima e seconda edizione

Giuseppe Pollicelli mi segnala un ottimo metodo: osservare l’antina destra (della sovraccoperta). Se, in basso, sono riportati due titoli della casa editrice di prossima pubblicazione significa che siamo di fronte alla prima edizione; se invece di titoli di prossima pubblicazione ce n’è solo uno, significa che abbiamo a che fare con una seconda.

Il libro è costoso perché è il documento ufficiale di un vero e proprio mito della guerra mondiale più recente, con un corpo di militari coeso e affiatato, che, finita la guerra, ha cominciato un fitto calendario di raduni e ritrovi, prottratosi fino ai nostri giorni, per tenere alto il mito e la considerazione storica della Flottiglia. Innumerevoli o quasi le edizioni del libro, di cui pertanto la prima riveste un ruolo e un significato speciale. Garzanti ha ristampato il libro fino agli anni ’70. Poi c’è stato un ventennio di stasi fino a che Mursia di Milano (1995) e Albertelli di Parma (2005) hanno a loro volta ristampato l’opera.

Nella galleria fotografica che segue ci sono tre tra le principali edizioni del libro in Italia:

 

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Quando al mercatino ci si imbatte nella storia dell’editore Barbera di Firenze

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDE Via dei Quattro Venti Sabato 17 Febbraio 2024 La casa editrice Barbèra è stata fondata da Gaspero Barbèra a Firenze nel 1854. Ha come marchio la rosa e l’ape col motto “non bramo altr’esca”, tratto da un verso di Petrarca.

Per chi volesse sposare Berlusconi, Nichi Vendola, Manuel Agnelli o il principe William legga qua!

Ogni tanto il trash ha la meglio. Quando la noia prende il sopravvento e le prime edizioni di alta letteratura riempiono già i nostri ricchi scaffali, si va in cerca di qualcos’altro, più frivolo, per alcuni forse avvilente, ma di certo meno scontato e più intrigante. Qui vi presento 14 libri per cercare mariti famosi…

Il “Breviario Grimani” in asta su Catawiki: un capolavoro di arte miniata fedelmente riprodotto

Eccezionale la qualità nella riproduzione di uno dei “libri più belli del mondo”, il celebre Breviario Grimani (circa 1510-1520), l’apice della miniatura fiamminga.

“Guglielmo Caccia detto il Moncalvo: dipinti e disegni” rara monografia di una mostra unica e irripetibile

Monografia molto rara e ricercata, catalogo di una mostra di grande successo del 1997 sulle opere del grande pittore Guglielmo Caccia detto il Moncalvo.

“Necropoli” di Boris Pahor: il capolavoro che Einaudi e Adelphi non vollero pubblicare e “Moj tržaški naslov” (1948)

Boris Pahor è oggi conosciuto soprattutto per “Necropoli”, il libro più importante, quello che gli ha dato notorietà internazionale; ma introvabile è soprattutto il suo primo libro del 1948, “Moj tržaški naslov”.