"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
sotto Natale  /  
24 Dicembre 2020

“Canti” di Giacomo Leopardi (Piatti, 1831): e che Natale sarebbe se qualcuno ci regalasse questo libro?

 

Canti, del Conte Giacomo Leopardi (Firenze, presso Guglielmo Piatti, 1831).

 

Fu l’opera che consacrò il genio letterario di Giacomo Leopardi (1798-1837), partorita dai torchi eccelsi di Guglielmo Piatti a Firenze nel Marzo 1831 in 1000 esemplari.

Una delle opere più importanti della nostra letteratura.

Nel volume sono proposti ventitré componimenti poetici, tra editi e inediti. A Silvia, L’Infinito, il Sabato del Villaggio, La quiete dopo la tempesta, Canto notturno di un pastore vagante dell’Asia, All’Italia, Alla luna. Tra le non pochissime biblioteche che in Italia ne detengono giustamente una copia, segnalo volentieri la Biblioteca di Casa Carducci a Bologna.

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Canti del conte Giacomo Leopardi, Firenze, presso Guglielmo Piatti, 1831.

EUR 8.500,00
Disponibile su ABEBOOKS
Compralo Subito per: EUR 8.500,00
Compralo Subito

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

…su eBay è in scadenza l’asta per “Il ritorno delle fate” di Arthur Conan Doyle

Una copia del sempre ricercato Il ritorno delle fate di Arthur Conan Doyle (Sugarco, 1992) è in scadenza su eBay. Come è noto, il celebre creatore di Sherlock Holmes, in età avanzata, cominciò ad avere un debole per lo spiritismo (molto in voga all’epoca).

Scarpe per l’estate 2020 in tema di Marvel Comics, l’antivirus!

“Quando esco, voglio sentirmi i libri addosso, e gli altri devono saperlo che sono la mia passione!”, parola di Chanel

Il “Canaro” della Magliana e i libri sull’omicidio di Giancarlo Ricci

La vicenda del cosiddetto “Canaro”, ossia Pietro De Negri (classe 1956), che deve il soprannome all’attività di toelettatore di cani nella zona popolare della Magliana Nuova a Roma, condannato per l’omicidio efferato del pugile dilettante Giancarlo Ricci nel 1988, ha dato vita negli anni ad almeno tre libri sull’argomento.

Le due “Elegia dell’ambra” di Ardengo Soffici: entrambe sono la prima edizione ma…

A volte basta un piccolo particolare (che poi piccolo non è…) come una copertina diversa, una numerazione a mano anziché a macchina e una dedica, magari importante, per stravolgere la valutazione di un’opera.

Quando presi “Testamento” di Antonio Pizzuto a Porta Portese

ROMA PORTA PORTESE Domenica 7 Giugno 2020 “Testamento”, di Antonio Pizzuto (Il Saggiatore, 1969): il romanzo amato da Mughini che rompe con la tradizione, e inventa un dialogo tutto nuovo e senza stereotipi.