"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Il celebre scrittore milanese Andrea G. Pinketts (1961-2018), ha caratterizzato la produzione di noir ambientati nella Milano nera e di thriller (a volte sconfinanti nel lato grottesco) unici e inimitabili dagli anni ’90 in poi. La sua prematura e compianta scomparsa ha via via accentuato una crescente caccia ai suoi libri più rari. Abbiamo già segnalato su queste stesse pagine il suo primo romanzo, Lazzaro vieni fuori nella rara prima edizione (Milano, Edizioni Metropolis, 1992) – vedi qui.

Due rarità per gli estimatori di Andrea

Stavolta si segnalano due titoli, che si sono fatti sempre più rari e che sono destinati a breve a sparire quasi del tutto. Parliamo di La fiaba di Bernadette che non ha visto la Madonna, di Andrea G. Pinketts (Roma. Gruppo Albatros Il Filo, 2007) e E l’allodola disse al gufo: “Io sono sveglia e tu?”: (sprazzi e spritz di una storia d’amore), di Andrea G. Pinketts, Laura Avalle (Roma, Europa edizioni, 2012). I due libri sono stati venduti su eBay in coppia a 35 € nel Settembre 2020 ma è chiaro che le loro valutazioni sono destinate a incrementarsi.

Dalla scheda editoriale di La fiaba di Bernadette che non ha visto la Madonna: 

La fiaba di Bernadette che non ha visto la madonna perché bruciata sul rogo dalla “Santa Disquisizione” del paese di Edera Verde, non è morta. Essendo una strega, peraltro avvenente e dissoluta, Bernadette esce dal dipinto in cui è ritratta, e ricompare nella grigia periferia globale di Cubano Milanino…

 

Dalla scheda editoriale di E l’allodola disse al gufo: “Io sono sveglia e tu?”:

Andrea ama la notte, Laura il giorno. Andrea va a letto tardi e non conduce una vita da perfetto salutista. Laura è l’opposto. E gli opposti, è risaputo, si attraggono. Il 1998 e il 2002 segnano rispettivamente il primo contatto telefonico, poi l’incontro tra i due: è l’inizio di una storia d’amore tutt’altro che romantica. Sarebbe troppo ordinario e persino un po’ banale, e non è il caso di questo diario che non è un diario, né un romanzo rosa. Andrea ama Laura, Laura ama Andrea, ma con un modo di vivere questo sentimento in maniera totalmente diversa. In questo si vede la forza della coppia. Col tempo il loro amore si trasforma, per lasciare il posto a un sentimento, se possibile, ancora più grande, libero da tutti i cliché.

 

Disponibilità dei libri (sempre aggiornato)

 

La fiaba di Bernadette che non ha visto la Madonna (Italiano) Copertina flessibile – gennaio 2007

EUR 36,09
Disponibile su AMAZON
Compralo Subito per soli: EUR 36,09
Compralo Subito

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Dracula il Vampiro” di Bram Stoker (Longanesi, 1959): la rara quarta edizione italiana [e un ciondolo medievale dei tempi di Dracula]

La rara quarta edizione italiana del classico senza tempo ideato da Bram Stoker e uno strepitoso ciondolo medievale in bronzo dei tempi della Moldavia di Stefano III, l’alleato di Vlad Tepes “Dracula”.

Il libri dell’ex “biscazziere” Giovanni Bruzzi vanno a ruba

Un personaggio davvero insolito Giovanni Bruzzi, fiorentino, un passato di biscazziere che racconta in un libro; consulente d’eccezione nelle scene di gioco per i film di Pupi Avati “Regalo di Natale” e “La rivincita di Natale”. I suoi libri si sono fatti rari.

Un romanzo che pochi conoscono perché il titolo a un certo punto della sua storia cambia: “Il castigo della democrazia” di Daniel Halévy

Copie di tutte e quattro le edizioni italiane del romanzo di utopia “Storia di quattro anni”, di Daniel Halévy, sono ricercabili dal cacciatore di libri per un libro sottovalutato, che lanciò cento anni fa un presagio che si abbatte sulla nostra epoca.

Venduto su eBay: “Poesie” di Federico Almansi, il libro del pupillo di Umberto Saba

Venduta su eBay una copia del libro “Poesie (1938-1946)” di Federico Almansi (Fussi, 1948), stampato in soli 500 esemplari – sono i delicati carmi del giovane e fragile pupillo di Umberto Saba, che ne scrisse una accalorata prefazione.

https://www.huffingtonpost.it/2018/05/28/luscita-dalleuro-teorizzata-nellultimo-libro-di-carlo-cottarelli-ma-la-conclusione-non-accetta-repliche_a_23445077/

“I sette peccati capitali dell’economia italiana” di Carlo Cottarelli è un libro anti-euro?

Può una singola frase contenuta in un libro determinare l’anatema di anti-europeista o euroscettico che molti hanno lanciato contro l’economista Carlo Cottarelli alla fine del Maggio 2018, quando era probabile un suo incarico come Presidente del Consiglio italiano?