"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Impressionisti: biografia di un gruppo, di Sue Roe (Bari, Editori Laterza, prima edizione 2007)

ROMA MERCATINO DELLA GARBATELLA di Via Camperio Venerdì 5 Luglio 2019 Avvistato il primo libro pubblicato in Italia dalla scrittrice inglese Sue Roe (nata nel 1956), autrice di varie pubblicazioni sull’arte modernista (o modernismo). L’opera in oggetto s’intitola: Impressionisti: biografia di un gruppo (Bari, Editori Laterza, prima edizione 2007). Con penna da romanzo, la Roe racconta la storia individuale e collettiva di una straordinaria costellazione di talenti: sono le vite e le opere di Cézanne, Renoir, Manet, Degas, Pissarro, Monet e altri ancora. Il volume, rilegato in tela con sovraccoperta illustrata, di 460 pagine in 8°e diverse tavole a colori, è in vendita, come nuovo, a 10 € (E. P.)

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Lasciate che i bimbi” di Luther Blissett: libro sequestrato e scomparso dalla circolazione

Il controverso “Lasciate che i bimbi”, di Luther Blissett (Castelvecchi, 1997), sottotitolo: “Pedofilia un pretesto per la caccia alle streghe” è un libro scomparso dalla circolazione e mai più ristampato, fatto sequestrare e distrutto nel 2001 con una sentenza del Tribunale di Bologna.

Un libro importante in asta: “Il Costume Popolare in Italia” (1934) di Emma Calderini

Prima edizione in tiratura limitata (mille esemplari) della più famosa opera di Emma Calderini, rinomata costumista e storica italiana del costume popolare.

“La fine della ragione” di Roberto Recchioni al mercatino

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDE Viale dei Quattro Venti, Venerdì 4 Ottobre 2019 Avvistata la graphic novel “La fine della ragione” di Roberto Recchioni a un prezzo conveniente.

Bianciardi nel centenario della nascita: dal nulla che impazza si staglia “La Maria del Bianciardi”

Una solenne incazzatura. Furono la vita e l’opera di Luciano Bianciardi, l’espressione è dello stesso Bianciardi in una lettera a un amico nel 1962. Quest’anno sono cent’anni dalla nascita dello scrittore maremmano. Dopo la morte (nel 1971) cadde nell’oblio. Lui stesso scriveva in “La vita agra” del 1962: “Deve essere un bel funerale […] Poi si scordino pure di me”, ad onta del fatto che è stato uno dei più originali scrittori del ’900.

Quando un libro di Osho fa venire strane idee bibliofile…

A caccia di rarità, appare un libro di tarocchi, materia affascinante: ha un titolo assai particolare e gli inconfondibili occhi di Osho che svettano in copertina. Articolo di Alessandro Brunetti