"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Le croci di Cartesio: poesie, di Sergio Salvi (Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1966).

 

Il secondo libro pubblicato del versatile autore fiorentino Sergio Salvi, opera sottovalutata e poco conosciuta, di rara abilità linguistica e concettuale.

 

Sergio Salvi, nato a Firenze il 3 luglio 1932, non è stato solo uno scrittore e poeta italiano di rilievo, ma anche uno studioso appassionato, indagatore tenace e sostenitore delle lingue minoritarie e delle nazioni senza stato. Il 23 aprile 2023, Salvi ci ha lasciati all’età di 90 anni.

Nativo di Firenze, Sergio Salvi è rimasto fedele alla sua città natale per tutta la vita. Fondatore della rivista “Quartiere” e redattore di importanti inserti come Protocolli e L’Oggidì nella rivista Letteratura, Salvi ha dato voce a un’idea della poesia come sistema scientifico. La sua produzione letteraria si è caratterizzata per la sperimentazione e per l’approfondimento di tematiche di rilevanza storica e culturale.

Tra le sue opere poetiche degli inizi più celebrate, “Le croci di Cartesio” pubblicato nel 1966 da Arnoldo Mondadori Editore, si distingue per la profondità concettuale e l’abilità linguistica che contraddistinguono il suo stile inimitabile. Attraverso questa opera, Salvi ha saputo toccare corde profonde, esplorando temi di natura simbolica e filosofica con una sensibilità unica, conferendo alla sua produzione un’intensità che ha colpito il cuore dei lettori.

Salvi ha dedicato parte del suo lavoro allo studio e alla difesa delle minoranze etno-culturali dell’Europa occidentale, delle cosiddette nazioni senza stato, e delle minoranze linguistiche presenti nei territori della Repubblica italiana. Questo impegno è stato evidente in opere come “Le nazioni proibite” e “Le lingue tagliate“. La profondità dei suoi contributi si è estesa alla storia dell’Unione Sovietica, all’Islam sovietico, e alla storia della Toscana.

Oltre alla sua produzione letteraria, Salvi si è distinto anche per i suoi saggi sull’araldica sportiva, in particolare agli stemmi e alle maglie delle squadre di calcio e di rugby. Opere come “Tutti i colori del calcio” e “Viola & Co.” dimostrano la versatilità culturale e l’interesse trasversale di Salvi per tematiche diverse e stimolanti.

L’autore fiorentino si è quindi distinto come uno degli studiosi assertori di una Koinè linguistica padana, lasciando un’impronta indelebile nel panorama letterario e culturale italiano.

 

 

Disponibilità di eventuali copie del libro (sempre aggiornato)

 

Su COMPROVENDOLIBRI

 

 

Su AMAZON

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Un ribelle senza causa” di Eddie Spinazzi, a Porta Portese c’è Elvis Presley

ROMA PORTA PORTESE Domenica 9 Agosto 2020 “Un ribelle senza causa: Il dossier dell’FBI su Elvis Presley”, di Eddie Spinazzi (Selene Edizioni, 2005) appare su una bancarella di Porta Portese.

“Costruire un uomo” di Mario La Stella (1944): copia pressoché unica a 15 €

“Costruire un uomo”, di Mario La Stella (Studio Editoriale Italiano, circa 1944): dell’autore-cult de “Il raggio della morte” appare un suo quasi sconosciuto libricino (presente in una sola biblioteca), di cui la copertina non era mai stata mostrata fino ad oggi.

Interessante per il bibliofilo: “Amateurs et Voleurs de Livres” di Albert Cim (1903)

“Amanti e ladri di libri. Debitori senza scrupoli; Ladri per amore dei libri”. Per il lettore francofono, una straordinaria carrellata di aneddoti, citazioni di episodi al confine tra bibliofilia e arte del furto.

“L’arte nel mondo spirituale” (1925) di Lamberto Caffarelli: opera prestigiosa e ricercata in prima edizione

“L’arte nel mondo spirituale” è un’affascinante esplorazione della filosofia antroposofica; come un manifesto di un’estetica antroposofica, l’opera di Caffarelli dà valore all’idea che l’arte trae le sue fonti in una sfera spirituale.

L’unico libro scritto da Ayrton Senna: “Guidare in pista”, raro!

Sempre quotatissimo e ricercato “Guidare in pista” l’unico libro scritto materialmente da Ayrton Senna; è un titolo citato in continuazione nei forum e nei gruppi di discussione; un “cult” per i collezionisti.