"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"

ROMA PORTA PORTESE LIBRI
Domenica 3 Dicembre 2017.

Su una bancarella di Via Ettore Rolli, altezza n° civico 10, è stato avvistato un libro dello scrittore portoghese Luis Miguel Rocha (1976-2015): “Pallottola santa”, pubblicato in prima edizione a ottobre 2007 dall’editore Cavallo di Ferro. Si può immaginare a quale pallottola si riferisca il titolo del libro, comunque se ne ha conferma leggendo la seconda di copertina: “Cosa c’era dietro l’attentato che avvenne in Piazza San Pietro nel 1981? Chi è e cosa sapeva veramente Ali Agca? Quali forze occulte gestiscono i destini della chiesa cattolica?”. Si tratta di un romanzo-saggio, di oltre 500 pagine, che esamina le teorie cospirazioniste sul fallito attentato alla vita di Papa Giovanni Paolo II.
Il libro, come nuovo, viene offerto a 3€. (E. P.)

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Il prestigiatore verde” di Bruno Munari venduto su Catawiki

“Il prestigiatore verde”, di Bruno Munari (Mondadori, 1945): un’opera ricercata ed ambitissima; appare un esemplare in asta su Catawiki. Venduto a 425 €.

“Gli impressioni di Manciu-Cuo”: la rarissima edizione per la missione del Partito Fascista in Giappone e Manciuria nel 1938

Il libro è un instant-book confezionato a tempo di record come dono speciale per i membri italiani della delegazione del Partito Nazionale Fascista in visita diplomatica in Giappone e Manciukuò nel febbraio del 1938. Rarissimo, fu stampato nella capitale Changchun dello stato-fantoccio del Manciukuò.

G. Parca – Le italiane si confessano – 1^ ed. 1959

https://www.ebay.it/itm/402318331769

In asta un esemplare di “Bilancio 1913-1936: 380 segnalazioni” di Fortunato Depero (Manfrini, 1937)

Opera ideata ed impaginata da Depero nel dicembre 1936, fondamentale per la storia sia dell’artista che del movimento futurista. Parte dalla prima esposizione a Rovereto nella primavera 1913 ed arriva alla segnalazione n. 380 (collezione A.G. Bragaglia).