"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
Occasioni | segnalazione flash  /  
02 Gennaio 2021

Un esemplare in perfetto stato di “Volto delle Eolie” di Brancati-Maraini-Simili (Flaccovio, 1951)

 

Volto delle Eolie, di Vitaliano Brancati; Fosco Maraini; Massimo Simili (Palermo, Flaccovio editore, 1951).

 

Esemplare in vendita

 

Prima e unica edizione. Si tratta di un volume di grande formato (31 x 22 cm), brossura con sovraccoperta, di 75+5 pagine.

Dalla scheda del venditore:

Condizioni eccellenti, come nuovo. Raffinato libro fotografico, raro e ricercato, con testi di Brancati, Maraini e Simili; foto di Maraini, Cupane e Trimboli. In queste condizioni di conservazione praticamente perfette, può dirsi introvabile.

 

 

Disponibilità di ulteriori copie (sempre aggiornato)

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Il Novecento fattosi marmellata: alla scoperta di Remo Remotti

Alcuni libri del poeta, scrittore ed attore romano Remo Remotti (scomparso nel 2015) si sono fatti piuttosto rari e contribuiscono a creare un alone di leggenda attorno al “Bukowski de noaltri”.

“Ventiquattro prose d’arte” di Leonardo Sinisgalli

ROMA LIBRERIA PUGACIOFF Via Andrea Busiri Vici – TEMPO FA – Ai tempi del Coronavirus non ci rimane che ricordare i giorni di fortunati ritrovamenti, sperando che tornino il più presto possibile. Partiamo da un bel libro di Leonardo Sinisgalli.

Quei libri scritti senza mai usare la lettera R, oppure la E: dalla boutade al lipogramma!

Interessanti quei casi dove l’autore decide di scrivere anche interi romanzi senza mai usare una lettera dell’alfabeto; dalla E di Georges Perec alla R di Théodore Koenig; e ci sono anche predecessori in Italia nel secolo XIX, come Luigi Casolini o l’enigmatico D.D.A.L.

Copertina “variant” per “Cose preziose” di Stephen King

su eBay è in vendita una rara copia (con sovraccopertina “variant” di “Cose preziose”, di Stephen King (Sperling & Kupfer, 1992-1996).

Il mito di “Les Sept Têtes du Dragon Vert” di Teddy Legrand (Berger-Levrault, 1933): da Hitler a Ian Fleming fino a Bergier

“Les Sept Têtes du Dragon Vert”, di Teddy Legrand. è paradossalmente poco conosciuta anche in Francia, almeno dalla maggior parte dei lettori. Però è indiscutibilmente nel mito. Un volume, questo, che è il primo (o tra i primi) a fare un preciso collegamento tra le meditazioni dei monaci tibetani e il Nazismo. Vi aleggiano vari misteri, tra cui la vera identità del suo autore.