"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

 

I canti di un sognatore morto, di Thomas Ligotti (Bologna, Elara, [2008]).

Edizione rilegata con copertina rigida e sovraccopertina illustrata lucida; formato di 14,8 x 21,5 cm circa; 327 pagine; prima edizione.

 

 

 

 

Chi è l’autore?

Thomas Ligotti (Detroit, 9 luglio 1953) è uno scrittore e saggista statunitense di letteratura horror contemporanea. Ligotti, di natura schiva e riservata, si è reso un “personaggio misterioso” nel corso degli anni, evitando sistematicamente qualsiasi apparizione pubblica tanto da far dubitare della sua reale esistenza fisica. Questo suo comportamento è dovuto, secondo una confessione che lo scrittore ha rilasciato in una delle sue rare interviste, alle patologie depressive croniche da cui è affetto da molti anni, caratterizzate da ansia, anedonia e attacchi di panico.

 

Di cosa parla il libro?

I canti di un sognatore morto è l’antologia che ha rivelato il talento letterario di Thomas Ligotti. Sin dalla sua prima edizione americana del 1986 pubblicata dalla Silver Scarab Press in sole 300 copie, il mondo degli appassionati riconosce in questo autore l’erede contemporaneo della tradizione dell’horror sovrannaturale di cui sono maestri E. A. Poe e H. P. Lovecraft.
Il concetto di un mondo reale che si sovrappone a quello che conosciamo, un mondo ove regnano la legge del caos e della morte, serpeggia tra le pagine di questo libro, oggetto di culto in tutto il mondo, insieme a tre elementi mediatici: il libro, le marionette, una vecchia città. Chimici che sperimentano droghe rivoluzionarie, antichi cavalieri condannati alla follia, un vampiro mezzosangue che deve sostenere la visita dei suoi curiosi parenti francesi, maschere capaci di cambiare il tempo e lo spazio, presenze che si aggirano nella notte… un libro magico, affascinante, di altissimo livello letterario, uno degli eventi più importanti e più attesi per la letteratura del fantastico in Italia. Un condensato di brividi, di dubbi, una porta su mondi terribili e alieni, che entusiasmerà sia chi ama la paura, sia chi ama la fantascienza. [fonte: www.elaralibri.it/cat/fan/]

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

 

Su COMPROVENDOLIBRI

 

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Filmacci” (2023) di Filippo Morelli e Cesare Paris (Bibliotheka): alla ricerca della grande bruttezza cinefila

Nella cinematografia italiana ci sono anche i film cosiddetti di serie B, film di ‘chiappe e spade’, che hanno avuto, in questi ultimi decenni, una rivalutazione. Ciò non toglie che essi rappresentino comunque il peggio dell’Italia cinefila.

Tre libri da consigliare per un lettore annoiato in vista del Natale

Un lettore annoiato, che ha già la casa piena di libri, vuole comprare un romanzo o una raccolta di poesie per sé: sta cercando qualcosa di moderno, ma anche, allo stesso tempo, di tradizionale; sta cercando qualcosa scritto bene e con ampie descrizioni rilassanti, ma che sia anche avvincente, con colpi di scena: che libro potrebbe comprare?

“Robur il Conquistatore”, di Jules Verne: l’attualità non passa mai di moda!

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER Via Lidia Martedì 7 Febbraio 2023 Nel romanzo “Robur il conquistatore” di Jules Verne (edizione di Ugo Mursia, 1984) c’è tutto il sapore, il colore e il significato di un ideale passaggio di consegne fra due secoli (‘800 e ‘900) nella splendida riedizione dell’editore milanese. Articolo di Enrico Pofi.

“La cantica dei cantici” di Giustiniano Lebano (Torre Annunziata, 1891): opera rarissima sulla Massoneria

La cantica dei cantici, dell'avv. Giustiniano Lebano (Torre Annunziata, Stabilimento Tipografico Torrese, 1891). Libro estremamente raro ma ricercatissimo sul tema della Massoneria. Solo due copie presenti in collezioni pubbliche, ed esattamente presso la Biblioteca...