"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Artemisia: la nascita dei diritti delle donne

 

Artemisia Gentileschi (1593-1654) è stata una grande pittrice nata a Roma (il padre era originario di Pisa) che oggi viene ricordata non soltanto per la sua bravura – basti pensare a quanto era difficile a quel tempo emergere in campo artistico per una donna – ma anche perché la Gentileschi ebbe il coraggio di ribellarsi e denunciare il suo stupratore.

 

Oggi 8 Luglio 2020, a 427 anni dalla nascita, Google la celebra con un doodle.

Suo padre, Orazio, pittore amico di Caravaggio, le permise di frequentare fin da piccola il mondo degli artisti, arrivando a essere considerata una delle pittrici più talentuose del Barocco.

Purtroppo la sua vita fu segnata dallo stupro subito a 18 anni dal pittore e amico del padre, Agostino Tassi, e dal grottesco processo che ne scaturì, in cui la pittrice fu calunniata, derisa e perfino torturata. Lo stupratore fu condannato all’allontanamento perpetuo da Roma, ma di fatto non scontò mai la pena, grazie a complicità e favoreggiamenti.

 

I libri che la riguardano

Il libro più importante, raro e ambito sulla vicenda – un romanzo-saggio ben documentato – è Artemisia, di Anna Banti (Firenze, Sansoni, 1947). Il libro è stato poi ristampato da Mondadori nel 1953 e in anni più recenti; Rizzoli nel 1989. Se ne conoscono perfino una edizione rumena (Bucarest, Univers,1972) ed albanese (Tirana, Dora d’Istria, s.d. ma anni ’90).

 

 

 

 

 

Artemisia. Călugăriya din Sanhai, di Anna Banti e Lolita Tăutu (Bucureʂti, Univers, 1972).

Artemisia: romanzo, di Anna Banti (Tiranë, Dora d’Istria, s.d. ma anni ’90).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Disponibilità dei libri (sempre aggiornato)

 

L’edizione rumena si trova qui

L’edizione albanese si trova qui

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Strade blu” 1998-1999: la prima annata di una collana Mondadori che regala pezzi rari a ripetizione

“Strade Blu” è il nome di una collana di successo della Mondadori, creata tra il 1998 e il 1999. Dedicata agli autori più originali e innovativi, è oggi un marchio di fabbrica ben conosciuto dal cacciatore di libri, dal libraio e dal venditore di libri su Internet, visto che assai spesso i titoli con il quadratino giallo in copertina coincidono con dei pezzi rari e molto ricercati.

“Invito alla televisione” un opuscolo di archeologia televisiva

Un opuscolo di vera e propria “archeologia televisiva”, dal titolo “Invito alla televisione”, stampato negli anni ’50 dalla Philips di Milano. Mai visto prima!

“Zagato” di Gianfranco Fagiuoli e Guido Gerosa al mercatino

MILANO FIERA DI SINIGAGLIA Sabato 21 Settembre 2019 Avvistato “Zagato: mezzo secolo di storia di un famoso carrozziere, dai leggendari bolidi di Varzi e Nuvolari alle favolose macchine di oggi”, di Gianfranco Fagiuoli e Guido Gerosa (Roma, L’Editrice dell’Automobile – Automobile Club d’Italia 1969).

Libri inaspettati e cose mai viste: storie strane e… ancora più strane: con un pizzico di mistero

Lo straordinario dépliant immobiliare di “Botteghe oscure” con le ville degli uomini di potere della sinistra; da Buenos Aires delle edizioni molto particolari: Eloisa Cartonera; Marco Ramperti, lo scrittore che dopo la seconda guerra nessuno cercò più…