"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
Adesso  /  
11 Aprile 2021

Bibliofili in ascolto: completate la vostra collezione Biblohaus: tutte le migliori occasioni sotto i 10 €

Le 10 migliori occasioni di libri Biblohaus – solo “libri sui libri”, solo edizioni originali.

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“The Cosmological Pictures” di Gilbert & George in libreria

ROMA LIBRERIA FAHRENHEIT 451, Campo de’ Fiori, 44 – Giovedì 26 Settembre 2019 Avvistato “The Cosmological Pictures” di Gilbert & George, i due artisti di cui parla Giampiero Mughini nel suo “La stanza dei libri” in toni laudativi. Catalogo di una mostra al Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 1991.

Due rarità di Andrea G. Pinketts e i nuovi territori di ricerca del noir italiano

Si segnalano due titoli di Andrea G. Pinketts che si sono fatti sempre più rari: “La fiaba di Bernadette che non ha visto la Madonna” (Gruppo Albatros Il Filo, 2007) e “E l’allodola disse al gufo: “Io sono sveglia e tu?” (Europa edizioni, 2012).

Scarpe per l’estate 2020 in tema di Marvel Comics, l’antivirus!

“Quando esco, voglio sentirmi i libri addosso, e gli altri devono saperlo che sono la mia passione!”, parola di Chanel

“Il diario di Sintra”: una prima mondiale assoluta targata Barbès di Firenze

Il libro è ormai “sparito dai radar” da tempo, essendo fuori catalogo, con la casa editrice non più operante e il titolo in sé ricercato da chi ne capisce il valore. Il connubio di tre grandi autori: Christopher Isherwood, Wystan Hugh Auden e Stephen Spender.

Un libro d’artista (lungo 50 cm) di Enzo Mari e Carla Vasio (1975) che racconta una storia straordinaria

Libro d’artista ideato dal designer Enzo Mari e Carla Vasio con formato del volume anomalo. Partendo dal piccolo Angelo Fantin, nato un anno prima della pubblicazione del libro, gli autori creano un albero genealogico che ritorna indietro di 8 generazioni e che ha dimensioni sorprendenti, occupando una tavola di 128 x 49 cm. con centinaia di nomi di persone nate in posti molto lontani fra loro.