"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Carmen Nova: kriminalnovelle, di Umberto Eco (Zürich, Doppelnull Edition, 1983); con postfazione di Roland Barthes.

 

Carmen Nova è il romanzo di Umberto Eco che ufficialmente non dovrebbe esistere: ne abbiamo già parlato qui. Una copia, dopo le due iniziali che hanno montato il caso nella stampa tedesca e italiana, è alla fine venuta alla luce!

Questo libro pone enigmi intriganti. Negli ultimi tempi, alcuni importanti quotidiani in Germania (Welt, Frankfurter Allgemeine), in Italia (Avvenire) e nella stampa internazionale (The Limited Times) gli hanno dedicato pagine di approfondimento, creando molta attenzione intorno a questo libro piccolo e sottile.

Apparentemente il titolo non compare in nessun elenco delle pubblicazioni di Umberto Eco, neppure nella bibliografia annotata di James L. Contursi, il suo più importante bibliografo. Il codice ISBN assegnatogli (1-725-22863-1) non è corretto (corrisponde ad un altro libro di un altro autore, che non ha attinenze con questo) e l’editore Doppelnull di Zurigo semplicemente non esiste, così come non esiste quello londinese Sherrinford & Sacker da cui si asserisce (sul colophon) che sia stato tradotto. Aggiungiamo che nel 1983 il grande semiologo francese Roland Barthes, supposto autore della postfazione, era già deceduto da tre anni.

Di conseguenza, si può lecitamente presumere che si tratti di un falso editoriale. Ma chi lo ha prodotto e con quale scopo, quarant’anni fa? Siamo certi che, qualunque sia la verità, un autore come Umberto Eco avrebbe certamente apprezzato un enigma del genere.

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Su COMPROVENDOLIBRI

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Come funziona la dittatura fascista” di Gaetano Salvemini (New York, Il Martello, 1926): rarissimo!

“Come funziona la dittatura fascista” (1926) di Gaetano Salvemini fu ovviamente sottoposto a censura in Italia e messo al bando. Ne rimangono pochissime copie, in quanto un gran numero di esse subì la sorte del macero e della distruzione sistematica.

Io, Asimov: un pezzo da collezione ormai raro e ricercato (Armenia, 1° ed. 1980)

Autobiografia del grande scrittore e divulgatore scientifico russo americano Isaac Asimov (1920-1992). Il libro è molto ricercato dagli appassionati di settore e negli ultimi anni si è fatto molto raro. 

Il romanzo di Agatha Christie che il suo editore volle censurare

“Poirot a Styles Court” di Agatha Christie con il finale perduto: Mondadori lo ha presentato in Italia finalmente con il finale originale scritto dall’autrice e che il primo editore, John Lane The Bodley Head, decise di cambiare non ritenendolo plausibile.

La cospirazione della Luna e un’edizione romana del libro di Bill Kaysing

“Non siamo mai andati sulla Luna”, di Bill Kaysing (Roma, Cult Media Net, 1997): l’edizione italiana di un libro-ciclostilato che ha fatto da iniziatore alla bufala imperante ormai sul web del mancato sbarco sulla Luna da parte dell’umanità. Articolo di Aldo Lo Presti.

A caccia di una copia di “Canzoniere perduto” (1952) del grande poeta e intellettuale Paolo Bernobini

“Canzoniere perduto” di Paolo Bernobini è una raccolta di poesie pubblicata nel 1952. Caratterizzata da un ermetismo denso, la poesia di Bernobini non è facile da decifrare. Questa raccolta riflette il sentimento della solitudine, delle vanità dell’uomo e dell’angoscia esistenziale.