"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

Facciamo una piccola retrospettiva sull’appena concluso mese di Maggio 2018. E vediamo quali articoli pubblicati sul blog Cacciatore di libri hanno ottenuto più consenso – come numero totale di visualizzazioni – presso i numerosi utenti che ogni giorno frequentano queste latitudini.

Ancora una volta dobbiamo fare alcune considerazioni. L’utente bibliofilo / cacciatore di libri / libraio / collezionista è attratto dal libro (però particolare) di un autore famoso. Non a caso nelle prime cinque posizioni ci sono nomi come Andrea Camilleri, Umberto Eco e Bram Stoker. Se la classifica fosse continuata, sarebbero stati in elenco anche altri nomi importanti e di primo piano, come: William Shakespeare, Cesare Battisti, Federico Fellini e Philip Roth.

Inoltre va rilevato che l’articolo sull’edizione più rara de Il Nome della rosa di Umberto Eco (pubblicato lo scorso aprile) si classifica quarto anche nel mese di maggio ed è di gran lunga il più visualizzato fra gli articoli del blog da quando è online, con circa 3500 visualizzazioni in totale. Hanno contribuito al suo successo anche i molti rilanci e condivisioni su Facebook, Twitter e Instagram che ha totalizzato.

Ma ecco la classifica relativa alle prime 5 posizioni di Maggio 2018 [cioè il totale delle visualizzazioni dal 1° al 31 del mese]:

1° posto. L’articolo “Parla, ti ascolto”, il libro segreto di Andrea Camilleri – con la segnalazione di una tiratura speciale per un libretto destinato agli amici del grande scrittore siciliano. Una copia era finita su eBay e veniva venduta alla cifra di 600 €. (Data di pubblicazione: 1 Maggio 2018). Visualizzazioni: 1356

2° posto. L’articolo C’è “Dracula l’uomo della notte” di Bram Stoker – con la segnalazione su Comprovendolibri di una rara copia della prima edizione italiana del Dracula di Bram Stoker in vendita alla cifra di 3000 €. (Data di pubblicazione: 14 Maggio 2018). Visualizzazioni: 1319

3° Posto. L’articolo “La gioia armata” di Alfredo M. Bonanno: possederlo è quasi un reato! – con la segnalazione di un libro proibito di anarchismo che ha suscitato grande scalpore. (Data di pubblicazione: 18 Maggio 2018). Visualizzazioni: 906.

4° posto. L’articolo “Il nome della rosa” di Umberto Eco, l’edizione più rara non è la prima! – con la segnalazione di quella che è l’edizione più rara dell’immortale scrittore alessandrino. (Data di pubblicazione: 13 Aprile 2018). Visualizzazioni: 626. [questo articolo è in assoluto il più visualizzato da quando esiste il sito]

5: posto. L’articolo Libri rari in vendita il 12 e 13/5 a Torrita di Siena – con la segnalazione di un mercatino locale che però da alcuni anni sta ottenendo un grande successo di pubblico. (Data di pubblicazione: 12 Maggio 2018). Visualizzazioni: 619.

 

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Due orfanelle: Venezia e Firenze” di Alberto Arbasino (1968): raro e ricercato

Interessante saggio del grande scrittore iriense Alberto Arbasino (1930-2020) che fu pubblicato dalle edizioni Libreria Feltrinelli, che di solito hanno dato alla luce titoli molto interessanti stampati quasi sempre in un numero esiguo di copie,

Una Divina Commedia stampata in Francia (Guglielmo Rouillio, 1575) con le più belle incisioni del tempo

In scadenza su Catawiki l’asta di una bellissima edizione della Commedia di Dante (Lione, Guglielmo Rouillio, 1575) con incisioni di qualità – questa specifica edizione non risputerebbe nei possessi del Sistema Bibliotecario Nazionale.

“Bambini” di Paolo Pellegrin (Sinnos, 1996): l’infanzia devastata negli scatti di un genio della fotografia

In asta su Catawiki l’opera fotografica preziosa e ormai supervalutata del maestro romano Paolo Pellegrin (n. 1964), un libro sulla sofferenza dei bambini vittime di guerre o malattie.

“Papà, Pinocchio è vero?”: di questo libro ne aveva una copia soltanto D’Annunzio!

Appare su eBay una copia di “Papà, Pinocchio è vero?”, di Damiano Lazzarato (Libreria Emiliana Editrice, 1924). Si tratta di un elusivo libro per bambini, la cui unica copia pubblica conosciuta faceva parte della Biblioteca di Gabriele D’Annunzio.