"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"
Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

 

Un caso poco decifrabile ma tipico per gli autori “tardivi”

 

I primi libri di Emmanuel Carrére (nato nel 1957) pubblicati in Italia (anni 1987-1991) non hanno avuto particolare seguito. Eppure, a distanza ormai di un trentennio, alcuni titoli sembrano praticamente spariti di scena. Di altri, se ne trova ogni tanto qualche copia vagante e sempre a valutazioni sopra i 30/40 euro.

Andiamoli a vedere in dettaglio le edizioni della prima opera tradotta in Italia, Baffi:

Baffi, di Emmanuel Carrère (Roma, Theoria, 1987)

Baffi, di Emmanuel Carrère (Milano, Bompiani, 1990)

Baffi, di Emmanuel Carrère (Roma, Theoria, 1997)

Baffi, di Emmanuel Carrère (Milano, Tascabili Bompiani, 2000)

 

Molto rari “Fuori tiro” e “Bravura”

Fuori tiro, di Emmanuel Carrère (Roma, Theoria, 1989)

Bravura, di Emmanuel Carrere (Milano, Marcos y marcos, 1991)

 

Il motivo della sua fama però è dovuto a…

Il grande scrittore e sceneggiatore francese (nato nel 1957) deve però la sua notorietà in Italia inizialmente al romanzo erotico Facciamo un gioco (Torino, Einaudi, 2004) e poi in maniera definitiva soprattutto a Limonov (Milano, Adelphi, 2012). Per quanto riguarda Facciamo un gioco, si tratta realmente di una lettera indirizzata da Carrère alla sua compagna, destinata alla pubblicazione sul quotidiano Le Monde, all’insaputa della donna la quale non prenderà bene l’iniziativa e lo lascerà per quel motivo.

Facciamo un gioco, di Emmanuel Carrère (Torino, Einaudi, 2004)

Facciamo un gioco, di Emmanuel Carrère (Milano, Mondolibri, 2004)

Limonov, di Emmanuel Carrère (Milano, Adelphi, 2012)

Limonov, di Emmanuel Carrère (Milano, Adelphi, 2014)

 

Trovabilità dei primi libri di Emmanuel Carrère

Al momento della pubblicazione del presente articolo pochissimo delle prime edizioni 1987-1991 dell’autore francese era effettivamente disponibile su internet.

 

Disponibilità dei libri (sempre aggiornato)

 

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Due rare edizioni di Arthur Conan Doyle: “La città dell’abisso” (1932) e “Il mistero della torre” (1934)

Due volumi veramente rari e molto ricercati dai collezionisti. Contribuisce alla rarità soprattutto il fatto che non ci sono alle spalle dei grandi editori, per cui esiguo fu il numero di copie stampate..

Aspettando il 2021 e il 700° della morte di Dante Alighieri, portiamoci un po’ avanti con il lavoro

In previsione delle ricorrenze Dantesche per il prossimo anno 2021, cominciamo col presentare due libri insoliti, coraggiosi, “alternativi” sul sommo poeta: “Dante Alighieri, giovane tra i giovani” di Stefania Meniconi (Gingko, 2020) e “Dante e l’omosessualità” di Aldo Onorati (Anemone Purpurea, 2009).

La guerra regala anche suggestioni ‘libresche’: a spasso per Porta Portese

ROMA PORTA PORTESE Domenica 27 Marzo 2022 Avvistata una copia rarissima del Manuale tecnico dell’esercito degli Stati Uniti T M 30-303, anno 1943, dell’Ufficio Stampa del Governo americano intitolato in copertina “Italian. Language Guide” del War Department of Washington, D. C.

E la cosiddetta “edizione militare” di Dracula l’avevate mai vista?

Una delle operazioni editoriali più ambiziose della storia fu quella del Council on Books in Wartime, un’associazione di oltre settanta editori e biblioteche americane che costituirono a tempo di record una biblioteca varia e per tutti i gusti e la misero a disposizione dei soldati in partenza per il fronte. Tra gli oltre mille titoli realizzati, ci fu un Dracula – la cosiddetta edizione militare.

Libri inaspettati e cose mai viste: storie strane e… ancora più strane: con un pizzico di mistero

Lo straordinario dépliant immobiliare di “Botteghe oscure” con le ville degli uomini di potere della sinistra; da Buenos Aires delle edizioni molto particolari: Eloisa Cartonera; Marco Ramperti, lo scrittore che dopo la seconda guerra nessuno cercò più…