"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Poesie antigruppo, di Pietro Terminelli (Mazara del Vallo, Impegno 70, 1973).

 

Pietro Terminelli fu uno dei principali artisti che aderì al cosiddetto Antigruppo siciliano. Molto rara la sua raccolta di poesie che sembra contraddistinguere un’epoca, quella degli anni ’70.

L’Antigruppo siciliano è stato un fenomeno letterario, artistico e culturale nato in Sicilia nel 1966. Gli autori dell’Antigruppo si contrapposero nelle loro scelte artistiche, e anche nella scelta del nome, al movimento letterario dei “novissimi”, l’avanguardia del Gruppo 63 (nato a Palermo con lo slogan “il romanzo è morto”), e alla poesia ermetica di Eugenio Montale e di Giuseppe Ungaretti. La stessa denominazione di “Antigruppo“, esprimeva inoltre la natura anomala e conflittuale dello stesso consorzio letterario che, secondo l’Antigruppo, sarebbe lontano da un qualsiasi umanismo e poggerebbe al suo interno sull’idea di dissidenza, di contrasto: non era necessario che un poeta Antigruppo fosse d’accordo con i principi di un altro, bastava che fosse contro i potenti, contro lo status quo. Era l’atteggiamento di critica che contava. [fonte: Wikipedia]

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Su ABEBOOKS

 

Ed ecco una perla:

Squarci (liriche), di Pietro Terminelli (Palermo, Graf. Luigi Cappugi, 1958).

Questo libro non pare contemplato dal Sistema Bibliotecario Nazionale.

 

 

 

 

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato):

Su ABEBOOKS

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Tokyo: il capolavoro assoluto del fotografo William Klein

William Klein (nato a New York nel 1928) è un fotografo e regista americano. Uno dei più famosi e importanti fotografi contemporanei. Tokyo (Milano, Silvana editoriale d’arte, 1964) è considerato il suo capolavoro assoluto.

“L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi” (Exorma, 2017) di Marino Magliani

Questo romanzo unisce abilmente atmosfere esotiche e riflessioni profonde sulla condizione umana. Attraverso la storia dei moscerini danzanti giapponesi, Magliani esplora tematiche universali come l’esilio, la ricerca di un luogo da chiamare casa e le complesse dinamiche delle relazioni umane.

Chaplin, J.K. Rowling e Bruno Munari: le 3 aste su eBay da non perdere!

Su eBay in questo momento le 3 aste più frequentate sono su un raro libro su Charlie Chaplin, su uno spin off di Harry Potter e su un libro pop-up di Bruno Munari di cui si conosce solo una copia in una biblioteca pubblica!

“Lucida Mansi nella leggenda e nella storia” (1930) di Eugenio Lazzareschi: il libro cult e il patto col Diavolo

Lucida Mansi (1606 – 1649), nobildonna lucchese, affascina e atterrisce gli animi ancora oggi, secoli dopo la sua morte avvolta da un sinistro alone di mistero. La sua vita e la sua morte si intrecciano in una narrazione allucinata e affascinante, mescolando la storia al folklore locale. E il libro su di lei è un cult assoluto.

Investite adesso su Joe Biden, prima che diventi presidente degli Stati Uniti!

Questo è il momento per puntare sul “cavallo vincente” alle prossime elezioni americane. Joe Biden a detta di molti, potrebbe spuntarla e allora conviene andare a caccia di suoi libri rigorosamente con dedica autografa perché una volta presidente i prezzi andranno alle stelle.