"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

ROMA PORTA PORTESE Domenica 25 Ottobre 2020 Su una bancarella di Via Parboni, quella gestita dai titolari a Roma della Libreria Simon Tanner in Via Lidia, è stato avvistato, tempo fa, un libro dello scrittore norvegese Knut Hamsun (1850-1952), vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1920. Si tratta del libro: Misteri, uno dei suoi capolavori. Il romanzo venne pubblicato per la prima volta nel 1892. La prima edizione italiana è quella della Sonzogno del 1931. Quella che ora si segnala è la prima edizione pubblicata da Rizzoli a marzo 1979, nella pregevole collana Il ramo d’oro, con prefazione di Claudio Magris e traduzione di Attilio Veraldi. Il volume (472 pagine in formato poco più grande del sedicesimo) è rilegato in tela blu, con caratteri color oro al dorso e stemmino della casa editrice al piatto anteriore sempre color oro e sovraccoperta. Il libro, in condizioni perfette, costava 15 € (E. P.)

 

Disponibilità dei libri citati (sempre aggiornato)

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Un esemplare unico di “Sketches” del 1881 (appartenuto all’attore Robin Williams) dove Mark Twain scrive nella dedica che si tratta di una copia pirata

Solo il celebre scrittore ed umorista Mark Twain poteva avere la prontezza di spirito di scrivere nella dedica a un suo libro presentatagli da un ignaro reverendo che si trattava di una copia pirata. Ed è assolutamente vero, l’editore canadese in questione era stato citato in giudizio dallo stesso Mark Twain l’anno prima.

Porta Portese: c’era una volta….

A causa della situazione derivante dall’epidemia di Coronavirus molti mercatini dell’usato non avranno luogo – questa sarà l’occasione per parlare di vecchi affari, grandi ritrovamenti e curiosità librarie emerse tempo addietro.

5 libri da leggere dopo il Covid-19 per ripartire alla grande!

5 libri da leggere dopo il Covid-19. Non occorre pensare a niente di scontato. Le scelte più semplici sono le migliori e allora facciamo quelle difficili! Qualcuno sarà arduo da trovare, qualcun’altro addirittura economico. Ce n’è per tutti i gusti.

Ci ha lasciati Boris Pahor (1913-2022): il più grande scrittore sloveno di cittadinanza italiana

Oggi 30 maggio 2022, le agenzie diramano la notizia della scomparsa dello scrittore Boris Pahor, tra poco avrebbe compiuto 109 anni. Il libro più importante, quello che gli ha dato notorietà internazionale, al punto, secondo alcuni, da fargli sfiorare persino il Nobel in più di un’occasione, è stato senza dubbio “Necropoli”.