"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

Opera in unico esemplare!

Coffee is a language in itself [dixit jackie chan], di Akim A. J. Willems (Bibliotheca Studentica & Erotica, 2015). L’opera è stata stampata in un solo unico esemplare, numerato e firmato dall’autore. Il libro si classifica come poesia post-moderna. Le tazzine di caffè e cappuccino che hanno lasciato i segni sulle pagine parlano molto dei nostri tempi, di noi e di tutto il mondo. Ogni impronta, unica e irripetibile, dialoga e discute con la pagina che ha testé impregnato. Versi che i più non riescono a cogliere, ma che sono l’espressione più moderna e vivace della poesia di oggi. Sono il linguaggio del quotidiano, che non ha bisogno di parole per esprimere la sua presenza. Un’impronta su un foglio – non una macchia – è la traccia di un passaggio, che forse vale più di mille parole invano spese.
Il Colofon è essenziale e racchiude le informazioni che servono. Il libro ha una copertina nera e conta 36 pagine. L’autore, belga, nato nel 1974, è uno dei massimi rappresentanti della poesia post moderna. Qui l’opera in asta su Catawiki

 

Disponibilità di ulteriori copie:

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Uscito un nuovo libro sul “caso Cesare Battisti”

Si segnala l’uscita del libro “Il caso Cesare Battisti”, un instant book di Paolo Manzo (Paesi Editori, febbraio 2019); interessante la lista dei 27 terroristi (di destra e sinistra) residenti all’estero.. 

Il primo libro di Francesco Durante: Donnacrapa Catoblepa

Donnacrapa Catoblepa di Francesco Durante, il primo libro dello scrittore caprese, scomparso all’inizio di agosto 2019.

Salvatore Cimò, la magia non muore mai: alla scoperta della sua mitica enciclopedia

Si segnala un fortunato ritrovamento ad 1 € a volume di tre rare opere del padre gesuita Salvatore Cimò, conosciuto per la sua attività di mago, illusionista, prestigiatore e mentalista ante litteram negli anni ’60 e ’70 del secolo scorso.