"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"

Il copista come autore, di Luciano Canfora (Palermo, Sellerio, 2019) / nuova edizione accresciuta

ROMA LIBRERIA FELTRINELLI Mercoledì 28 Agosto 2019 Largo di Torre Argentina Di recente la casa editrice di Palermo Sellerio ha ripubblicato, nella collana Il divano, un saggio dello studioso di letterature antiche Luciano Canfora (nato a Bari nel 1942): Il copista come autore, che aveva edito nel 2002 nella collana La memoria. Questo è uno di quei casi in cui è preferibile, di tale testo, la presente edizione, in quanto l’autore, nel riprendere in esame la materia, ne ha fatto un libro nuovo, accresciuto di un intero importante capitolo. Si tratta di un libro (sui libri antichi) in cui lo storico insegna che il vero artefice dei testi sopravvissuti è colui che materialmente ha scritto ciò che oggi leggiamo: ovvero il copista. Ebbene, l’avvincente nuovo capitolo del libro s’intitola: Il falsario come autore, figura quest’ultima insidiosa, che soppianta il creatore originale e il cui campo d’azione è inquietante. Canfora, nel parlare della categoria, ne sceglie uno temutissimo: il greco Costantino Simonidis (1820-1890 circa) autore, tra l’altro, dello pseudo-Artemidoro. Il libretto (153 pagg.10 x 15 cm) costa 12 € (E. P.)

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

I libri scomparsi di Emmanuel Carrère: il punto della situazione

I primi libri dello scrittore francese Emmanuel Carrére pubblicati in Italia (anni 1987-1991) non hanno avuto particolare seguito eppure sembrano scomparsi di scena. Raramente appaiono disponibili su internet.

…a proposito di Fabrizio Frizzi

Nel ricordare Fabrizio Frizzi, il celebre conduttore della RAI, scomparso il 26 Marzo 2018, si rilegga la presentazione che il conduttore romano scrisse alla prima edizione di “Tre metri sopra il cielo” di Federico Moccia. Un distillato di amicizia, di amore e di garbo.

Qualche “metalibro” per un angolo della collezione insolito, significativo e destabilizzante

Il metalibro è sia un libro oggetto che un libro d’artista, ma soprattutto è l’espressione concettuale di se stesso. Si segnala un’opera d’eccezione di un movimento nato sul finire degli anni ’60: il Gruppo 9999 e il loro “Vita, morte e miracoli dell’architettura” (G. e G. editrice, 1971).

Due ricercati imbullonati degli anni ’90 in asta su Catawiki

Asta in scadenza tra poche ore su Catawiki: (a) Invito imbullonato “Depero Futurista” (Modena, Galleria Fonte D’abisso, 1992); (b) Imbullonato “Parole in Libertà, libri e riviste del Futurismo nelle tre Venezie” (Monfalcone, Edizioni della Laguna, 1992).

Scoperta una nuova edizione italiana de “La macchina del tempo” di H. G. Wells?

Si segnala una edizione italiana de “La macchina del tempo” di H. G. Wells (della Mundus di Milano, anno 1937) che pare sconosciuta ai cataloghi consultati e all’Opac Sbn.