"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Piero Scanziani, quasi un Nobel dal suo amore per i cani!

Avevamo già parlato di libri sui cani, ultimamente, per esempio quando abbiamo trattato dell’etologo austriaco Eberhard Trumlerqui l’articolo. Oggi è il caso di farlo ancora andando a scoprire non solo un grande studioso ed appassionato di cani, un cinologo a tutti gli effetti, ma anche e soprattutto un grande scrittore svizzero, Piero Scanziani (1908-2003). Amico, collaboratore di vari scrittori, editori e giornalisti tra cui Sem Benelli, Alberto Mondadori, Indro Montanelli, durante la sua vita avventurosa tra l’Italia, la Svizzera e anche l’Asia. Ad ogni modo offrì un contributo significativo alla cinologia, per esempio fu tra i principali fautori della ricostruzione, nel secondo dopoguerra, della razza dell’antico molosso italiano, cioè il mastino napoletano. Ma rilevante fu il suo contributo come romanziere. Fu infatti candidato per due volte al Premio Nobel per la Letteratura.

Tra le opere sui cani vanno ricordate: Il nuovo cane utile, di Piero Scanziani (Chiasso, Elvetica Edizioni, 1975). Il compendio dei suoi studi di cinologia; un vero e proprio manuale per l’addestratore, con tecniche, esercizi e suggerimenti per la professione. Diventato un libro cult per gli appassionati svizzeri e italiani. L’edizione segnalata è stampata in Svizzera in lingua italiana.

Altri due libri famosi, sullo stesso tema e tra i primi scritti, sono L’addestramento del cane da difesa, di Piero Scanziani (Roma, Edizioni PAN, 1946) e 300 razze di cani, di Piero Scanziani (Roma, Edizioni PAN, 1952). Entrambi rari e ricercati.

Altri libri

Ma Piero Scanziani fu anche romanziere. Molti libri di qualità sono ogni tanto in asta a quotazioni notevoli. Grande la sorpresa, quindi, nel vedere due delle sue primissime opere (la seconda e la terza, per la precisione) – e stiamo parlando delle opere più significative, che anni dopo spiegheranno la sua candidatura al Nobel – in vendita per pochi euro. Oltretutto rarissime. Si tratta di: Felix, di Piero Scanziani (Roma, Gherardo Casini Editore, 1952) e I cinque continenti di Piero Scanziani (Milano, A. Corticelli, 1942).

 

 

Disponibilità dei libri (sempre aggiornato)

 

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Dieci domande sui libri” di Herbert R. Lottman al mercatino

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDE Viale dei Quattro Venti – Venerdì 27 Settembre 2019 – Avvistato “Dieci domande sui libri” di Herbert R. Lottman (Sellerio, 1993); un altro “libro sui libri” che (per 2 €) non può mancare nello scaffale buono del bibliofilo.

Lo sapevate? Il vero “Rocky” introvabile è un’edizione Club degli Editori!

Contrariamente alla regola, “Rocky” di Julia Sorel è un romanzo basato sull’omonimo film, e non viceversa. Inoltre, l’edizione italiana più rara è senza dubbio quella del Club degli Editori.

“Memorie di Taddeo Ugoleto parmigiano bibliotecario di Mattia Corvino re d’Ungheria” di Ireneo Affò (1781)

Libro interessantissimo per il bibliofilo e lo storico del XV secolo. La figura del bibliotecario di Parma Taddeo di Ugoleto è quasi sconosciuta. Fu il bibliotecario del re d’Ungheria Mattia Corvino (XV sec.) contemporaneo di “Dracula” e papa Enea Silvio Piccolomini di Pienza.

“Luci ed ombre sul ring” di Roberto Fazi al mercatino

ROMA PORTA PORTESE Domenica 26 Gennaio 2020. Su una bancarella di Via Ippolito Nievo è stato avvistato “Luci ed ombre sul ring” di Roberto Fazi (Il Minotauro, 2001).