"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

Italo Calvino: biografia per immagini, di Fabio Pierangeli e Patrizio Barbaro (Cavallermaggiore, Gribaudo, 1995)

ROMA PORTA PORTESE Domenica 27 Ottobre 2019. Su una bancarella di Via Parboni è stato avvistato il libro: Italo Calvino: biografia per immagini, edito da Gribaudo in prima edizione nel 1995, quale numero 5 di una collana dedicata ai grandi scrittori italiani e curata da Franco Vaccaneo. Si tratta di un volume di oltre 200 pagine in formato 4° rilegato in piena tela, con sovraccoperta illustrata dalla riproduzione di una foto dello scrittore. I testi sono di Fabio Pierangeli e la realizzazione iconografica e le scelte antologiche sono opera di Patrizio Barbaro. Tutte le numerose immagini sono tratte da foto in bianco e nero rigorosamente d’epoca. Il libro viene offerto, come nuovo, a 10 € (E. P.)

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

In uscita “La Zattera, Bompiani 1942-1945” di Fabrizio Mugnaini

In uscita “La Zattera, Bompiani 1942-1945” di Fabrizio Mugnaini (Edizioni SimOn, 2019), sulla celebre collana della Bompiani che inaugurò la nuova stagione dei libri tascabili. Un pezzo di storia dell’editoria.

Il raro “Io un travestito” al mercatino di Cortemaggiore: ma è stato riconosciuto subito!

CORTEMAGGIORE (PC) MERCATO DELL’ANTIQUARIATO Domenica 2 Ottobre 2022 Avvistata una copia di “Io, un travestito”, di Roberto Franciolini (Torino, M.E.B., 1970). Si tratta di un libro ormai difficilissimo da reperire, che faceva parte di una collana che si chiamava “La confusione dei sessi”.

La prima edizione italiana di “Al di là del bene e del male” di Nietzsche (F.lli Bocca, 1898)

Questo libro è la prima opera di Nietzsche stampata in lingua italiana. L’edizione originale tedesca, “Jenseits von gut und boese”, era stata pubblicata per la prima volta nel 1886 da de Gruyter.

“Fascino muliebre”: scritto quasi sconosciuto di Matilde Serao, influencer ante litteram per la ditta Bertelli & C.

Percorrendo, a ritroso, la storia d’Italia è possibile arrivare ad individuare qualche proto-influencer, la cui azione era limitata dai modesti “media” disponibili. Una di queste fu Matilde Serao (1856-927), scrittrice e giornalista, è ricordata per essere stata la prima donna a fondare e dirigere un quotidiano. Articolo di Alessandro Zontini.