"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
librerie di Roma  /  
27 Ottobre 2020

“Keyla la rossa” di Isaac Bashevis Singer (Adelphi): una prima edizione assoluta

Con questo titolo Adelphi dà il via alle pubblicazioni di Bashevis Singer

di Enrico Pofi

 

ROMA CIRCONVALLAZIONE OSTIENSE Martedì 27 Ottobre 2020 Tempo fa, in una libreria del quartiere Garbatella, alla Circonvallazione Ostiense, ho trovato in prima edizione assoluta un romanzo inedito, del premio Nobel per la letteratura nel 1978, lo scrittore ebreo-polacco Isaac Bashevis Singer (1902 – 1991). S’intitola Keyla la rossa, pubblicato la casa editrice Adelphi di Milano a settembre 2017, quale n. 676 della sua Biblioteca, nella traduzione di Marina Morpurgo, con un glossario in appendice a cura di Elisabetta Zevi, cui si devono anche le note al testo.

Il romanzo, che narra le vicende di una prostituta ebrea nei primi del Novecento, apparve a puntate tra il dicembre 1976 e l’ottobre 1977 su un quotidiano yiddish di New York, con il titolo Yarmy un Keyle e, pur essendo stato ritrovato, oltre al manoscritto del testo originale in yiddish, un dattiloscritto della sua traduzione in lingua inglese, questo romanzo fino a tutt’oggi era apparso soltanto nella traduzione ebraica.
Tra l’altro, la Adelphi, proprio con la pubblicazione di quest’opera di I. B. Singer, autore di romanzi, racconti, libri di memorie e per bambini, ha inteso avviare la pubblicazione di un nucleo essenziale di opere di questo autore.

Ulteriore nota di merito della casa editrice è anche aver riprodotto la foto della prima pagina del manoscritto originale, con tanto di relative note e cancellature di mano di I. B. Singer. La mia copia risulta regolarmente provvista della fascetta editoriale con la dicitura: “inedito” e il prezzo indicato in 20 €.

 

Una inesattezza nel testo balza agli occhi del lettore attento

Alla pagina 206 del libro (nell’edizione Adelphi in mio possesso) si trova uno svarione macroscopico; si legge:

“Mi figurerò di essere Robinson Crusoe naufragato su un’isola deserta, pensava (uno dei protagonisti del romanzo), o il capitano Scott. (il racconto della sua tragica morte lungo il cammino verso il Polo Nord (sic!) in quel periodo era su tutti i giornali)”.

Ma il capitano Scott marciò verso il Polo Sud (non verso il Polo Nord) e poi, come noto, nel travagliato viaggio di ritorno alla base, morì assiderato, dopo essersi accorto di essere stato preceduto, nella conquista del Polo Sud (avvenuta nel dicembre 2011), dall’esploratore norvegese Roald Amundsen. Possibile che Singer abbia scritto una cosa del genere?

Chiaramente, lo svarione sulle peripezie del Capitano Scott nulla toglie alla bellezza del romanzo e non incide in alcun modo sulla trama, sulla comprensione e sulla validità del testo.

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Keyla la rossa – Isaac Bashevis Singer

EUR 16.00
Disponibile su IBS
Compralo Subito per: EUR 16.00
Compralo Subito

 

Keyla la rossa (Italiano) Copertina flessibile – di Isaac Bashevis Singer (Autore), E. Zevi (a cura di), M. Morpurgo (Traduttore)

EUR 19.00
Disponibile su AMAZON
Compralo Subito per: EUR 19.00
Compralo Subito

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Un’avventura nell’avventura: recuperare la fascetta editoriale nelle grandi opere

L’affascinante mondo delle fascette editoriali, quelle sottili (a volte) strisce di carta che avvolgono il libro per tutta la sua estensione, coprendo, solo in parte, la copertina. La loro funzione è quella meramente promozionale: una frase “ad effetto”, uno slogan, una beffarda citazione hanno l’incarico di orientare il potenziale lettore. Ma può aprirsi un mondo… Articolo di Alessandro Zontini.

Storia di un romanzo-saggio sui giorni di Moro che svela i segreti delle Brigate Rosse. Rastrellato?

“I giorni del diluvio” di Francesco Mazzola (Rusconi, 1985) è un memoriale in forma anonima, sulle Brigate Rosse e sul caso Moro. Secondo l’autore fu rastrellato da mani ignote. A nulla è valsa una ristampa nel 2007.

Qualche libro in tiratura limitata della Biblohaus in asta su Catawiki

Edizioni speciali, numerate, limitate della casa editrice Biblohaus in asta su Catawiki. Molto materiale esaurito.

“Io non scordo” di Gabriele Marconi, e voi non vi scordate di prenderlo (prima che sparisca!)

Come nasce un romanzo e libro cult dei nostri giorni. L’autore, ex militante di destra, lo stampa con tre editori diversi con il risultato che il libro è comunque introvabile; consigli per il collezionista.