"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"

Con questo titolo Adelphi dà il via alle pubblicazioni di Bashevis Singer

di Enrico Pofi

 

ROMA CIRCONVALLAZIONE OSTIENSE Martedì 27 Ottobre 2020 Tempo fa, in una libreria del quartiere Garbatella, alla Circonvallazione Ostiense, ho trovato in prima edizione assoluta un romanzo inedito, del premio Nobel per la letteratura nel 1978, lo scrittore ebreo-polacco Isaac Bashevis Singer (1902 – 1991). S’intitola Keyla la rossa, pubblicato la casa editrice Adelphi di Milano a settembre 2017, quale n. 676 della sua Biblioteca, nella traduzione di Marina Morpurgo, con un glossario in appendice a cura di Elisabetta Zevi, cui si devono anche le note al testo.

Il romanzo, che narra le vicende di una prostituta ebrea nei primi del Novecento, apparve a puntate tra il dicembre 1976 e l’ottobre 1977 su un quotidiano yiddish di New York, con il titolo Yarmy un Keyle e, pur essendo stato ritrovato, oltre al manoscritto del testo originale in yiddish, un dattiloscritto della sua traduzione in lingua inglese, questo romanzo fino a tutt’oggi era apparso soltanto nella traduzione ebraica.
Tra l’altro, la Adelphi, proprio con la pubblicazione di quest’opera di I. B. Singer, autore di romanzi, racconti, libri di memorie e per bambini, ha inteso avviare la pubblicazione di un nucleo essenziale di opere di questo autore.

Ulteriore nota di merito della casa editrice è anche aver riprodotto la foto della prima pagina del manoscritto originale, con tanto di relative note e cancellature di mano di I. B. Singer. La mia copia risulta regolarmente provvista della fascetta editoriale con la dicitura: “inedito” e il prezzo indicato in 20 €.

 

Una inesattezza nel testo balza agli occhi del lettore attento

Alla pagina 206 del libro (nell’edizione Adelphi in mio possesso) si trova uno svarione macroscopico; si legge:

“Mi figurerò di essere Robinson Crusoe naufragato su un’isola deserta, pensava (uno dei protagonisti del romanzo), o il capitano Scott. (il racconto della sua tragica morte lungo il cammino verso il Polo Nord (sic!) in quel periodo era su tutti i giornali)”.

Ma il capitano Scott marciò verso il Polo Sud (non verso il Polo Nord) e poi, come noto, nel travagliato viaggio di ritorno alla base, morì assiderato, dopo essersi accorto di essere stato preceduto, nella conquista del Polo Sud (avvenuta nel dicembre 2011), dall’esploratore norvegese Roald Amundsen. Possibile che Singer abbia scritto una cosa del genere?

Chiaramente, lo svarione sulle peripezie del Capitano Scott nulla toglie alla bellezza del romanzo e non incide in alcun modo sulla trama, sulla comprensione e sulla validità del testo.

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Keyla la rossa – Isaac Bashevis Singer

EUR 16.00
Disponibile su IBS
Compralo Subito per: EUR 16.00
Compralo Subito

 

Keyla la rossa (Italiano) Copertina flessibile – di Isaac Bashevis Singer (Autore), E. Zevi (a cura di), M. Morpurgo (Traduttore)

EUR 19.00
Disponibile su AMAZON
Compralo Subito per: EUR 19.00
Compralo Subito

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

La ‘Bibbia’ per il collezionista delle sneakers Nike è un libro imperdibile: Irreverence Justified

“Irreverence Justified” è la Bibbia Nike. È uscito nel 2000 in un’edizione numerata di 2000 copie. Il libro contiene un testo minimo ed è pieno di immagini di scarpe Nike che coprono i primi 28 anni dell’azienda. Un volume straordinario con una copertina ricavata dal materiale che servì a confezionare le scarpe con le quali il velocista Michael Johnson fece il record del mondo dei 200 metri.

“Settimo grado” di Reinhold Messner: un altro libro cult per l’arrampicata

“Settimo grado” di Reinhold Messner è un titolo molto ambito tra i collezionisti di libri sulla montagna; tra le varie edizioni anche una giapponese.

Alice (l’anarchica) nel Paese delle Meraviglie: ma è un Bonanno d’annata!

Venduto su ebay “Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll che però non è la fiaba ben nota bensì un libro edito da Edizioni di Anarchismo, casa editrice dell’anarchista siciliano Alfredo Maria Bonanno e pubblicato a Catania nel 1980.

“Il libro manoscritto da oriente a occidente” di Maria Luisa Agati

ROMA PORTA PORTESE Domenica 29 settembre 2019. Su una bancarella avvistato “Il libro manoscritto da oriente a occidente”, di Maria Luisa Agati (L’erma di Bretschneider, 2009), destinato a una ristretta cerchia di bibliofili.

Due rari Simenon e un introvabile Brulls, tra i tantissimi dello scrittore belga!

Tre perle di assoluta rarità che vedono protagonista il grande Georges Simenon, il quale all’inizio si nascondeva dietro misteriosi pseudonimi, che il cacciatore di libri deve saper decrittare.