"Ogni libro par che dorma, eppur sua è ogni orma"
un libro che non ti aspetti  /  
08 Marzo 2021

La caduta dell’URSS e il degrado delle popolazioni attraverso la fotografia cruda e proibita di Boris Mikhailov in Case History (1999)

 

Case History, di Boris Mikhailov (Zurich, Scalo, 1999).

 

L’esemplare in asta su Catawiki – l’asta chiuderà alle h. 20:25 dell’8 marzo 2021.

 

 

 

 

 

 

 

Fotolibro di grande importanza storica che documenta con scatti crudi, impietosi e a tratti perfino “proibiti” (bambini che si prostituiscono, sesso nei boschi, giovani che sniffano la colla…) il trapasso dell’Unione Sovietica e l’affermarsi dei nuovi stati di lingua russa. Le foto più severe e forti non sono state riportate nel presente articolo. Si consiglia di andare a vedere l’asta del venditore.

 

Dalla scheda del venditore:

“Scalo, Zurigo. 1999. Prima edizione, prima stampa. Citato da Martin Parr e Gerry Badger, in The Photobook A History, vol 2, pagina 309. Importante fotolibro in ottime condizioni fresche. Cartonato con sovraccoperta. 170 x 235 mm. 480 pagine. 431 fotografie a colori. Introduzione di Boris Mikhailov; conversazione tra Ilya Kabakov e Victor Tupitsyn. A cura di Alexis Schwarzenbach. Design di Hans Werner Holzwarth. Testo in inglese.

Mikhailov è noto per molti famosi libri fotografici. Accanto a “Case History” anche per “Tesi incompiuta” o “Per terra. Al crepuscolo”. (tutti menzionati in Martin Parr, The Photobook). Nato nell’ex Unione Sovietica Boris Mikhailov (nato nel 1938) ha vissuto e lavorato per diversi decenni nella sua città natale Kharkov, in Ucraina. Ha ricevuto una formazione come ingegnere e ha iniziato a insegnare da solo la pratica della fotografia. Oggi è uno dei fotografi di maggior successo e noti, che già lavorava attivamente in epoca sovietica. Il suo lavoro è molto influenzato dai mezzi di Concept-Art e Social-Documentary-Photography. Alla fine degli anni ’60 tiene la sua prima mostra. Dopo che il KGB ha trovato le foto di sua moglie nuda, è stato licenziato come ingegnere e ha iniziato a lavorare a tempo pieno con la fotografia. Ha girato una serie di documentazioni di scene di vita quotidiana. “La disgregazione dell’ex Unione Sovietica ha brutalmente lacerato il tessuto sociale in tutti i suoi territori precedenti. La costruzione di una società civile e di un’economia di mercato funzionante richiederà molto tempo. Nel frattempo, ci sono molti che hanno perso tutto, il loro lavoro, le loro case, i loro social network, la loro identità, vagando per le strade, cercando cibo e alcol, cercando un posto dove dormire. Boris Mikhailov segue le loro vite da diversi anni. Case History è un ritratto collettivo di coloro i cui vite sono andate in pezzi nel tumulto del cambiamento epocale, persone che la storia ha lasciato alle spalle. Ragazzi di strada che si sballano, adulti in cerca di cibo, uomini e donne sporchi che si lavano nell’appartamento di Mikhailov, senzatetto che si accarezzano i corpi decrepiti a vicenda: implacabilmente brutale e tuttavia immagini dignitose di aspetti della condizione umana che preferiamo reprimere “. “Mi sembra che la mia incertezza personale (non è chiaro dove vivo, a Kharkov o da qualche parte in Occidente, dove lavoro, ecc.), La mia instabilità nella società, a livello formale, abbia trasformato il confine tra documentario e scenografie nell’ambito del documentario “. “Case History non è solo una cronaca della cruda realtà di una transizione storica. È un’opera d’arte affascinante che offre una prospettiva audace e radicalmente candida sul corpo umano, la sua debolezza e mortalità. Mikhailov ci mostra come la storia si è inscritta da sola sui corpi di questi senzatetto ucraini. Indaga sui macabri segni fisici del cambiamento sociale. Gentile e brutale, ironico e triste, un libro che presenta la vita in tutte le sue contraddizioni ed estremi “.

 

 

Disponibilità di ulteriori copie (sempre aggiornato)

 

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

…su eBay a caccia di “Vita di Frida Kahlo”, il libro che tutti cercano!

Sulla pittrice messicana tutti stanno cercando un libro, “Vita di Frida Kahlo”, di Hayden Herrera, ma a quanto pare c’è molta confusione su quale debba essere considerata la prima edizione. Due i candidati: Serra e Riva e La Tartaruga.

“Visioni” cesenate e libri rari: la manna per il cacciatore!

CESENA Fiera “C’era una volta il libro” 16 & 17 Novembre 2019 Terminata la Fiera di Cesena, in un tripudio di edizioni rare, scomparse e qui riapparse, ambite e ricercate. Molte le edizioni interessanti e che hanno creato curiosità tra i visitatori.

“Il Complotto Comunista” di Gianni Mastrangelo e i tanti misteri d’Italia

ROMA PORTA PORTESE Domenica 7 Marzo 2021 Avvistata una copia di “Il Complotto Comunista” di Gianni Mastrangelo (Napoli, Controcorrente Edizioni, 2002). I tanti misteri insoluti dell’Italia dal dopoguerra agli ultimi anni del XX secolo (e volendo potremmo anche andare avanti…)

Quando alla Simon Tanner presi “La strada di San Giovanni” di Italo Calvino

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER – Via Lidia – Mercoledì 1 Aprile 2020 Nella libreria in oggetto veniva avvistata, prima dell’emergenza sanitaria, una prima edizione di un libro di Italo Calvino: La strada di San Giovanni (Mondadori, 1990).

Le migliori aste per “Dracula di Bram Stoker”

Aste & "compralo subito" per Dracula di Bram Stoker In Italia esce per la prima volta (in forma non integrale) per l’editore Sonzogno di Milano nel 1922 con il titolo di Dracula: l’uomo della notte e c’è un errore nel nome dell’autore (Brahm invece di Bram)....