"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

La Tartaruga: storia di una galleria, di Ilaria Bernardi (Milano, Postmedia-books, 2018)

ROMA LIBRERIA FELTRINELLI Largo di Torre Argentina – Giovedì 25 Luglio 2019 Avvistate copie di un prezioso libro (141 p. in 8°) scritto dalla storica dell’arte contemporanea Ilaria Bernardi, stampato a Marzo 2018 per conto di Postmedia-books di Milano. S’intitola La Tartaruga: storia di una galleria. Fondata a Roma nel febbraio 1954 dal fotografo Plinio De Martiis, la detta assunse il ruolo di promotrice dell’arte italiana d’avanguardia, ospitando mostre di quegli artisti che, dopo il trasferimento della galleria da Via del Babuino in Roma a Piazza del Popolo, costituirono la cosiddetta Scuola di Piazza del Popolo, come Franco Angeli, Tano Festa, Renato Mambor, Mario Schifano e altri. Il saggio, ampiamente illustrato con materiali inediti, è il primo studio analitico dell’attività della galleria (Cfr. Giampiero Mughini, Che belle le ragazze di Via Margutta, Mondadori, 2004). Costa euro 16,90. (E. P.)

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Le lacrime del pagliaccio – Maurizio De Giovanni. La prima introvabile edizione Graus

Del giallista Maurizio De Giovanni pochi sanno che il suo primo libro fu “Le lacrime del pagliaccio” (Graus Editore, marzo 2006). Fu Aldo Putignano a curarne le sorti e sebbene quell’acerbo lavoro non incontrasse del tutto l’approvazione generale, fu un primo passo assolutamente decisivo nell’affermazione del suo autore.

“Via da me” di Mauro Curradi (Mondadori, 1970) 1° ed. 80 €

La prima edizione di un capolavoro (misconosciuto e sottovalutato) della letteratura italiana della seconda metà del 900.

Sibyllae, di Emilio Villa

ROMA PORTA PORTESE Domenica 11 Febbraio 2018. Su una bancarella all’altezza di via Parboni, è stato avvistato un libro, raro e pregiato, di Emilio Villa (1914-2003), poeta, scrittore, autore di libri d’artista e curatore di riviste d’avanguardia.

“Il diario di Sintra”: una prima mondiale assoluta targata Barbès di Firenze

Il libro è ormai “sparito dai radar” da tempo, essendo fuori catalogo, con la casa editrice non più operante e il titolo in sé ricercato da chi ne capisce il valore. Il connubio di tre grandi autori: Christopher Isherwood, Wystan Hugh Auden e Stephen Spender.