"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

ROMA PORTA PORTESE Domenica 25 Aprile 2021 Una domenica di qualche tempo fa, su una bancarella di Via Ettore Rolli, è stata avvistata una copia di quello che è considerato l’unico romanzo in lingua latina, risalente all’epoca romana, che ci sia pervenuto in maniera integrale. Mi riferisco appunto all’opera maggiore dello scrittore, filosofo e retore romano di origini africane Apuleio (nato intorno al 125 a.C. a Madaura, piccolo ma importante centro della Numidia) ovvero a L’Asino d’oro, noto anche con il titolo le Metamorfosi. E, quella come sopra avvistata, non è certo una copia qualsiasi!

Si tratta della versione nella traduzione dello scrittore, saggista e drammaturgo Massimo Bontempelli (1878-1960), considerato uno dei massimi esponenti di quella corrente letteraria che va sotto la denominazione di Realismo magico. Premesso che L’Asino d’oro apuleiano è sempre stato un libro di grandi traduttori, da Boiardo a Firenzuola, questa traduzione è quella pubblicata a novembre 2011 dalla casa editrice di Milano SE, quale numero 4 della collana “Assonanze“, con una nota alla traduzione di Carlo Carena; collana che venne creata dalla casa editrice proprio nel 2011 per editare testi classici tradotti da personalità letterarie importanti.

Precisiamo anche, a titolo di completezza, che lo scritto di Carlo Carena era apparso per la prima volta nel 1991 in L’Asino d’oro nella traduzione di Massimo Bontempelli, per la collana Scrittori tradotti da scrittori dell’editore Einaudi.

Il romanzo in oggetto narra (in undici capitoli), le ridicole vicende avventurose di un certo Lucio, che fa esperimenti con la magia e viene poi accidentalmente trasformato in un asino. Il libro, un brossurato di 235 pagine in carta pesante formato 4° oblungo verticale (cm.13 x 22), porta in copertina la riproduzione di un particolare del Gruppo marmoreo raffigurante Afrodite, Eros e Pan proveniente da Delo e conservato al Museo nazionale di Atene (I secolo a.C.). La copia avvistata, intonsa come nuova, veniva offerta a 10 euro. (E. P.)

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Casomaicipenso”, nuovi dialoghi surreali con Pasquale Langella (…e i suoi clienti)

Una nuova raccolta di esilaranti aforismi del libraio napoletano Pasquale Langella che presenta i suoi “Nuovi dialoghi surreali” in “Casomaicipenso” (Edizioni Langella, 2020), che è il seguito del bestseller “Stupidario librario” del 2017.

“Gimondi racconta” di Carrara & Fossani (1979): spunta una copia del libro introvabile!

Un vero e proprio cimelio “Gimondiano”, che viene alla luce a quasi tre anni di distanza dalla scomparsa del celebre ciclista bergamasco – molti non hanno mai visto neppure la copertina!

“Il sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino (Einaudi, 1947): l’ambita prima edizione

Il sentiero dei nidi di ragno è il primo romanzo di Italo Calvino. Pubblicato nel 1947 da Einaudi, è ambientato in Liguria all’epoca della seconda guerra mondiale e della Resistenza partigiana. Alla prima edizione stampata in 1500 esemplari non numerati, segue una ristampa identica alla prima (considerata seconda edizione) nel 1948 (fra la prima e seconda edizione ne furono vendute 6000 copie)

Fumetti: ad ottobre ‘Scheletri’, il nuovo libro di Zerocalcare

https://www.adnkronos.com/cultura/2020/07/27/ottobre-scheletri-nuovo-libro-zerocalcare_ducqaXlsw1LykfKiXj9G8M.html

In scadenza l’asta con “Le Rime e i Trionfi Illustrati” di Francesco Petrarca”: un’edizione commemorativa del 1974 in cento copie

Opera illustrata di eccezionale valore, uscita nel 1974 in occasione del VI Centenario della scomparsa del poeta aretino. L’opera è stata prodotta in sole 100 copie in Piena Pergamena. Il volume è in formato di 51,5 x 36,5 cm e pesa circa 6 kg.