"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

Una crescita incontrollata di libri sui libri proibiti, scomparsi, maledetti, censurati, bruciati, misteriosi, pericolosi, perduti…

Ecco una lista al volo di libri sui libri degli ultimi anni. Si tratta di appena 12 titoli, consci che molti di più ne sono stati prodotti (almeno dieci volte tanto). Ma già questa scrematura è sufficiente a testimoniare come ormai nelle librerie ci sia un settore ben preciso, assai più accattivante della generica e a volte un po’ narcotizzante “bibliofilia“. Ed è quello dei libri sui libri. Meglio se vi sono accostati termini come proibiti, scomparsi, censurati ecc.
Sì, perché ormai l’argomento “libri proibiti” è diventato incontrollabile. Ne fioriscono a centinaia di titoli che trattano libri scomparsi, proibiti, perduti, ritrovati, maledetti, dimenticati e chi più ne ha più ne metta.

Ogni opinione è sacra

E siccome l’argomento non è scientifico ma solo speculativo, chiunque può dire la sua senza dover temere di essere smentito. Mi spiego. Se io do una mia lista di “libri proibiti” lo faccio in base a mie deduzioni o considerazioni; un altro produce una lista diversa dalla mia sulla base di sue personali deduzioni e ragionamenti. Ed è altrettanto valida. Non c’è una legge fisica, una reazione chimica misurabile e dimostrabile che rende un libro “proibito” o “dimenticato” o “scomparso“. Ognuno può sentenziare di conseguenza. E il metro di giudizio è quanto mai variabile.
1) Leo Deuel, Cacciatori di libri sepolti, Bompiani 1968.
2) Antonio Armano, Maledizioni, BUR 2014.
3) Pierluigi Battista, I libri sono pericolosi, perciò li bruciano, Rizzoli 2014.
4) Mario Infelise, I libri proibiti, Laterza 1999.
5) Fabio Giovannini, Assassini di libri, Giubilei Regnani 2013.
6) Aldo Canovari, Sui libri malvagi, liberilibri 2011.
7) Luca Scarlini, Libri maledetti, Cairo 2015.
8) Vittorio Frajese, La censura in Italia dall’inquisizione alla Polizia, Laterza 2014.
9) Mario Infelise, I padroni dei libri, Laterza 2014.
10) Simone Berni, Libri scomparsi nel nulla, Edizioni Simple / Biblohaus, 2007
11) Fernando Baez, Storia universale della distruzione dei libri, Viella, 2007
12) Simone Berni, A caccia di libri proibiti, Edizioni Simple / Biblohaus, 2005
[Si ringrazia Enrico Pofi di Roma per l’idea]

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Tokyo: il capolavoro assoluto del fotografo William Klein

William Klein (nato a New York nel 1928) è un fotografo e regista americano. Uno dei più famosi e importanti fotografi contemporanei. Tokyo (Milano, Silvana editoriale d’arte, 1964) è considerato il suo capolavoro assoluto.

“Un samba per Sherlock Holmes” di Jô Soares al mercatino

ROMA PORTA PORTESE Domenica 24 Maggio 2020 “Un samba per Sherlock Holmes” di Jô Soares (Einaudi, 1996) al mercatino – un capolavoro di leggerezza ed ironia, nel rispetto del “Canone”.

Come si fa a comprare libri nelle botteghe dell’usato?

Alcuni consigli su come si organizzano le gite alle botteghe dell’usato in cerca di libri rari. Come si pianifica il viaggio; come e quando si parte; cosa ci si porta dietro; come ci si comporta con il venditore; come si conduce la ricerca (il modus operandi). Gli errori da evitare, le tattiche da seguire.

Sherlock Holmes e lo strano caso: quando Roland Topor e la Renault uniscono le forze

“Sherlock Holmes e lo strano caso” di Roland Topor (Renault Italia, 1982) è un rompicapo psicologico, perché il giocatore, dalla disposizione che darà alle figure sul piano, potrà ricavare un ritratto del proprio io davvero sorprendente. La cosa divertente (e alienante) è che ogni giocatore può giocare una sola volta nella vita. Articolo di Alessandro Brunetti.

“Ho fatto di tutto per salvare Moro” di Vittorio Cervone al mercatino

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDE Martedì 27 Luglio 2021 – “Ho fatto di tutto per salvare Moro” di Vittorio Cervone (Marietti, 1979) – Il ricordo di un libro importante su una vicenda italiana mai spenta. [dall’archivio di Enrico Pofi]