"Sull'inutilità di certi libri sarebbe utile scrivere un libro"
riflessioni  /  
04 Giugno 2019

Ma quanti libri sui libri proibiti: è nato un nuovo settore?

Una crescita incontrollata di libri sui libri proibiti, scomparsi, maledetti, censurati, bruciati, misteriosi, pericolosi, perduti…

Ecco una lista al volo di libri sui libri degli ultimi anni. Si tratta di appena 12 titoli, consci che molti di più ne sono stati prodotti (almeno dieci volte tanto). Ma già questa scrematura è sufficiente a testimoniare come ormai nelle librerie ci sia un settore ben preciso, assai più accattivante della generica e a volte un po’ narcotizzante “bibliofilia“. Ed è quello dei libri sui libri. Meglio se vi sono accostati termini come proibiti, scomparsi, censurati ecc.
Sì, perché ormai l’argomento “libri proibiti” è diventato incontrollabile. Ne fioriscono a centinaia di titoli che trattano libri scomparsi, proibiti, perduti, ritrovati, maledetti, dimenticati e chi più ne ha più ne metta.

Ogni opinione è sacra

E siccome l’argomento non è scientifico ma solo speculativo, chiunque può dire la sua senza dover temere di essere smentito. Mi spiego. Se io do una mia lista di “libri proibiti” lo faccio in base a mie deduzioni o considerazioni; un altro produce una lista diversa dalla mia sulla base di sue personali deduzioni e ragionamenti. Ed è altrettanto valida. Non c’è una legge fisica, una reazione chimica misurabile e dimostrabile che rende un libro “proibito” o “dimenticato” o “scomparso“. Ognuno può sentenziare di conseguenza. E il metro di giudizio è quanto mai variabile.
1) Leo Deuel, Cacciatori di libri sepolti, Bompiani 1968.
2) Antonio Armano, Maledizioni, BUR 2014.
3) Pierluigi Battista, I libri sono pericolosi, perciò li bruciano, Rizzoli 2014.
4) Mario Infelise, I libri proibiti, Laterza 1999.
5) Fabio Giovannini, Assassini di libri, Giubilei Regnani 2013.
6) Aldo Canovari, Sui libri malvagi, liberilibri 2011.
7) Luca Scarlini, Libri maledetti, Cairo 2015.
8) Vittorio Frajese, La censura in Italia dall’inquisizione alla Polizia, Laterza 2014.
9) Mario Infelise, I padroni dei libri, Laterza 2014.
10) Simone Berni, Libri scomparsi nel nulla, Edizioni Simple / Biblohaus, 2007
11) Fernando Baez, Storia universale della distruzione dei libri, Viella, 2007
12) Simone Berni, A caccia di libri proibiti, Edizioni Simple / Biblohaus, 2005
[Si ringrazia Enrico Pofi di Roma per l’idea]
Condividi:

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Le misteriose poesie di Klaus Kinski che non si trovano in libreria

“Febbre: diario di un lebbroso”, è pubblicato in Italia da una sigla misteriosa (le copie non sono in commercio). Sono le poesie fuori controllo di Klaus Kinski. l’interprete dannato di Nosferatu, Fitzcarraldo e Aguirre.

Condividi:

Dal “Bauhaus” alla “Biblohaus”: o del “minuscolo” in copertina

Una carrellata sull’uso del carattere minuscolo in grafica editoriale, dalla Bauhaus degli anni ’50-’60 fino all’impostazione minimalista della Biblohaus di Macerata. Articolo di Aldo Lo Presti.

Condividi:

“Gli inganni della Storia” di Nerino Rossi in bancarella

Su una bancarella di Porta Portese (Roma) è stato avvistato il libro “Gli inganni della Storia” di Nerino Rossi (Marsilio, 2008) edito per la collana “Gli specchi della memoria”; sottotitolo: “Da Cristo a Lenin, da Mussolini a Moro, le bugie più sorprendenti”. In vendita a 5 €.

Condividi:

“Vocali” di Umberto Eco in un Porta Portese sottotono

ROMA PORTA PORTESE Domenica 8 Marzo 2020. Mercatino all’epoca del Coronavirus. Poche bancarelle, pochi visitatori. Su una bancarella avvistato un libro “doppio” di Umberto Eco e di Paolo Domenico Malvinni molto curioso.

Condividi:

“Fratello P2 1816” Silvio Berlusconi e la P2 di Mario Guarino in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 14 Ottobre 2018 Avvistato “Fratello P2 1816 L’epopea piduista di Silvio Berlusconi”, di Mario GUarino (Kaos, 2001).

Condividi: