"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

CREMONA, per Librerie e mercatini, Sabato 13 Maggio 2023. Avvistata (da A. Z.) una copia de:

 

Pier Paolo Pasolini di Dino Pedriali (fotografie); testo di Janus (Roma, Magma, 1975).

 

Splendidi ritratti di Pasolini che dipinge, scrive, pensa e cammina poche settimane prima della sua morte nel 1975. Libro particolarmente ricercato e di difficile reperimento.

 

 

 

Scheda tecnica del libro

Pier Paolo Pasolini di Dino Pedriali. Fotografie di Dino Pedriali; testo di Janus [Roberto Gianoglio]. Roma: Magma, 1975. 189 p.: in gran parte fot.; 30 cm. (Quinta parete; 2). Il libro è un’opera fotografica che ritrae il regista, scrittore e intellettuale italiano Pier Paolo Pasolini, accompagnato dal testo scritto da Janus. La pubblicazione ha una descrizione fisica di 189 pagine, in gran parte fotografiche, ed è di formato 30 cm. Si presenta come la seconda pubblicazione della collana “Quinta parete“. Le fotografie in bianco e nero del libro ritraggono Pasolini in diversi momenti della sua vita, dando al lettore uno sguardo più intimo sulla personalità del celebre artista. Inoltre, il libro fornisce una breve biografia dell’autore. La collocazione della pubblicazione nella classificazione Dewey è alla sezione 928. La pubblicazione è in lingua italiana e è stata stampata in Italia da Magma, nel 1975. Il codice identificativo della pubblicazione è IT\ICCU\SBL\0023597, mentre il numero BNI assegnato è 775232.

 

Chi era Dino Pedriali

Dino Pedriali è stato un fotografo italiano nato a Roma nel 1950 e morto nella stessa città il 11 novembre 2021. È stato definito il “Caravaggio della fotografia del Novecento” per la sua abilità nel genere del nudo e della natura morta. Ha fotografato personaggi illustri come Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini, Andy Warhol e Rudol’f Nureev, ma anche ragazzi di vita e modelli proletari, mostrandone la bellezza, la forza e la muta coscienza di sé. La sua attività artistica gli ha valso numerose mostre personali e collettive, che hanno esposto le sue opere in Italia e all’estero.

 

Chi era Janus

Roberto Gianoglio, noto come Janus, è stato un giornalista, critico e storico dell’arte italiano nato nel 1927 e scomparso nel 2020 a Torino all’età di 93 anni. Collaboratore delle pagine culturali de La Gazzetta del Popolo e del mensile Nuova Società, ha scritto anche su molte altre riviste d’arte come Pianeta, Il Caffè, Graphie e Arte In. Ha diretto le riviste Quinta Parete e Arte Illustrata a Torino e ha curato numerose esposizioni in Italia e all’estero, tra cui una retrospettiva su Man Ray. Dal 1986 al 1995 è stato responsabile dei programmi culturali della Regione Autonoma della Valle d’Aosta, dove ha curato diverse esposizioni e avviato il progetto per la costituzione di una Biblioteca d’Arte e di una Pinacoteca d’Arte moderna e contemporanea. Giornalista iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti dal 1970, Janus ha sempre rivolto la sua attenzione ai maestri storici del Novecento e ai giovani artisti emergenti.

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

Su ABEBOOKS

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Il libro di Kriminal del 1967 di Max Bunker con la sua fascetta editoriale originale

Rarissimo libro posseduto soltanto dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze sul personaggio dei fumetti Kriminal, nato dall’inventiva di Max Bunker e dalla penna (anzi, dalla matita) di Magnus.

“Pastorale americana” di Philip Roth: è il momento di comprare!

Quattro anni più tardi l’aumento improvviso dei prezzi a causa della scomparsa dell’autore si registra un ritorno alle quotazioni iniziali; il momento è opportuno per mettere in collezione uno dei romanzi più importanti del 900.

“Italia barbara” di Curzio Malaparte (1926): un fascista pubblicato da Piero Gobetti?

Edizione rara e ricercata con tiratura sconosciuta (si presume 1.000 copie); insolita l’ospitata di Curzio Malaparte in una collana di un editore anti-fascista.

14-20 Aprile 2020: questa settimana i lettori hanno cercato…

I lettori hanno cercato: Ossessione, di Stephen King – AIDS: uno strano virus di origine ignota, di Jacques Leibowitch – Il Medioevo prossimo venturo, di Roberto Vacca – I disperati del benessere, di Mario Soldati – Manuale del Trapper, di Andrea Mercanti – La legge è l’amore, di Divo Barsotti – Significance of Satan, di Trevor Ling.

A caccia di una copia di “Canzoniere perduto” (1952) del grande poeta e intellettuale Paolo Bernobini

“Canzoniere perduto” di Paolo Bernobini è una raccolta di poesie pubblicata nel 1952. Caratterizzata da un ermetismo denso, la poesia di Bernobini non è facile da decifrare. Questa raccolta riflette il sentimento della solitudine, delle vanità dell’uomo e dell’angoscia esistenziale.