"Sull'inutilità di certi libri sarebbe utile scrivere un libro"
ai tempi del Coronavirus  /  
12 Ottobre 2020

Qualche racconto sui libri, per vincere la noia (o annoiare la vincita)

Ebbene lo confesso: non sono un libraio, ma ho scritto due racconti

di Simone Berni

 

«Le avventure di Pinocchio» di Carlo Collodi, di Simone Berni (Imola, Babbomorto, 2019)

Il primo era stato Babbomorto di Imola, attraverso il deus ex machina Antonio Castronuovo, che nel 2019 mi ha inserito nella lista degli autori con il mio minuscolo «Le avventure di Pinocchio» di Carlo Collodi, con mia grande sorpresa esauritosi  – sia pur nelle sue 47 copie – in un paio di giorni. Il racconto (sì, è un racconto, nonostante il titolo) è ambientato alla fiera di Bagno Vignoni dove un misterioso “dottore” ha per le mani un libro che…

 

 

 

 

 

questo libro non è mai esistito, di Simone Berni (Cologno Monzese, Gattili Edizioni, 2020).

In questo anomalo 2020, tra un’ondata di contagio da Covid e l’altra, è la volta di Gattili Edizioni di Cologno Monzese, tramite Antonio Pellegrino, che a luglio fa uscire – reclutandomi ed inserendomi nella collana autori librai, di cui non faccio parte ma ringrazio per l’onore – col mio questo libro non è mai esistito. Un racconto in flusso di coscienza nel quale parlo di un libro che… non è mai esistito.

Non posso dire nulla circa questa imprudente rivelazione. Cose troppo importanti e grandi per le mie modeste capacità. Vi posso al massimo riportare la nota che appare sul colophon:

“Non lo nego: sono ricoverato in una casa di cura; il mio editore mi osserva di continuo, quasi non mi leva gli occhi di dosso; nel timore che possa qui svelare una copia del libro che lui decise di uccidere. Non c’è spazio per Alfredo Foelkel qui, è rimasta solo Lia ma il mio pensiero va sempre e soltanto ad Anna.”

Qualche copia superstite della tiratura di ben 18 esemplari (20 luglio 2020) è disponibile presso il cacciatore di libri, a carissimo prezzo. Il libro è alto 21 cm, copertina rigida a colori, 4 pagine più il colophon, una immagine a colori; legato amorevolmente senza spillatura metallica. Del libro di Babbomorto, invece, temo ne sia rimasta solo una copia.

 

Disponibilità dei libri citati (sempre aggiornato)

 

 

questo libro non è masi esistito, di Simone Berni, 2020 Gattili Edizioni – Narrativa bibliofila

EUR 15,00
Disponibile su COMPROVENDOLIBRI
Compralo Subito per soli: EUR 15,00
Compralo Subito

Condividi:

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Comunismo ed ebraismo nel mondo” rarissimo libro proibito del 1969!

Presente in copia unica nel sistema bibliotecario italiano, “Comunismo ed Ebraismo nel mondo”, di Colin Jordan (Brescia, Grafica Federico Editrice, 1969) è un classico libro proibito. Rarissimo, praticamente introvabile. Tra i più ricercati per gli storici e studiosi di neonazismo.

Condividi:

Gabriele Paolini: personaggio dei nostri tempi e autore di libri controversi

I “libri controversi” di Gabriele Paolini, conosciuto dal grande pubblico nel suo ruolo di disturbatore tv e per le apparizioni televisive estemporanee – su di lui l’attenzione del collezionista: rarissimi i suoi libri.

Condividi:

Una strana storia: la collana “romanzi occulti” di Dracula nata in guerra

Una strana storia: la collana “romanzi occulti”, dove comparve la prima edizione integrale di Dracula, nacque durante la guerra – fu così che l’editore Fratelli Bocca di Milano pubblicò una serie di romanzi esoterici e di occultismo, ma alcuni titoli non videro mai la luce.

Condividi:

Quando un libro lo si acquista anche solo per la fascetta editoriale…

Talvolta ci si può innamorare di una semplice (ma meravigliosa) fascetta editoriale – soprattutto quando è deliziosa come quella di questa edizione di “Per chi suona la campana” di Ernest Hemingway.

Condividi:

Che buffi “I Clowns” di Federico Fellini sottoprezzo…

In asta un’ambita copia de “I clowns” di Federico Fellini (Cappelli, 1970). Opera quanto mai preziosa e caratterizzante il mondo onirico del grande regista di Rimini.

Condividi: