"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Roberto Quaglia: un autore scomodo, proprio di quelli che piacciono ai collezionisti

Di Roberto Quaglia (nato a Genova nel 1962) si è parlato recentemente a seguito della scomparsa, dai canali Amazon, del suo libro Il mito dell’11 Settembre, riguardante la presunta cospirazione dell’attentato dell’11 settembre, in cui si preconizzava anche la, sempre presunta, creazione del virus covid in laboratorio – vedi qui l’articolo.

Già, perché Quaglia è conosciuto ai più per i suoi libri e articoli con posizioni normalmente considerate di contro-informazione. Non tutti sanno però che questo autore è stato anche un prolifico e acclamato, soprattutto all’estero (e in particolar modo in Romania), scrittore di fantascienza, nonché autore teatrale e saggista, con libri pubblicati in inglese e rumeno, senza contare i racconti presentati su varie riviste specializzate in molti paesi al mondo.

La maggior parte dei suoi lavori è da poco nuovamente disponibile, sia in cartaceo sia in digitale, sui principali canali di vendita, pubblicati da Emission Impossible. Molti dei suoi testi hanno visto la prima pubblicazione in Romania e Regno Unito, e solo alcuni di essi sono finalmente disponibili in Italia.

Fra i romanzi di fantascienza, tutti caratterizzati da surrealismo, satira e marcata ironia, ricordiamo Pane, Burro e Paradossina (Emission Impossible, 2015), la cui prima edizione è rumena, Paine, unt si paradoxina (Bucuresti, Editura Nemira, 1999), Il vagabondo dell’etere, non ripubblicato in Italia, edito sempre in Romania come Vagabondul interspatial (Bucuresti, Editura Nemira, 1994) e la raccolta di racconti Dio S.r.l., ancora una volta precedentemente uscito per Editura Nemira con il titolo di God Ltd, nel 1999.

Altre opere di Roberto Quaglia, sempre stampate in Romania, sono: Gandirea stocastica (Bucuresti, Editura Nemira, 2004) e il già citato 11 septembrie. Mitul. Culisele unei crize programate (Bucuresti?, Editura Stefan, 2009).

Ma ecco la sorpresa!

In realtà quelle estere non sono le prime edizioni. Esistono infatti delle copie dei suoi primi lavori, interamente fatti stampare e rilegare artigianalmente dallo scrittore stesso, piccole produzioni di 100 copie, eseguite nel pub La Panteca di Genova, locale gestito da Quaglia a cavallo fra gli anni ’80 e ’90 – come afferma lui stesso nella sua pagina biografica.

Al momento risultano i seguenti titoli editi alla Panteca: Pane, Burro e Paradossina (1985, ma solo la prima parte); Dio S.r.l. e altre (dis)umane (dis)avventure (1990), che poi diventerà God Ltd: Il vagabondo dell’etere (1991 in italiano e 1992 in inglese); prima ancora c’era stato il testo teatrale Marco Dio Show (1989). Nel 1993, come editore figura lo stesso Roberto Quaglia, viene stampato sempre a Genova, Somebody Up There Is Lusting For Me (trad. “Lassù qualcuno mi desidera“), che sarà riedito nel 2017.

Di questi libri non si conosce, almeno per il momento, la copertina, salvo che per Somebody Up There Is Lusting For Me e Il vagabondo dell’etere; copie di questi due libri sono state trovate presso un libraio milanese e un altro del Devon. La qualità editoriale non è indimenticabile, come si può evincere dalle foto, ma il fascino di queste pubblicazioni casalinghe resta incontrovertibile.

Ecco il testo in quarta di copertina de Il vagabondo dell’Etere, che la dice lunga sul pensiero e sull’indole da autentico contro-informatore dell’autore:

Il Vagabondo dell’Etere è un romanzo per tutti quelli che non sanno in che cosa credere. Per tutti quelli che credono in qualcosa ma non sanno cosa. Per tutti quelli che credono in qualcosa ma cambiano continuamente cosa. Per tutti quelli che non credono a niente tranne al fatto di non credere a niente. Per tutti quelli che credono nel fatto di non credere a niente in realtà non sanno di credere a tutto. Per tutti quelli che credono di credere di credere di non credere di credere di non credere… e si stupiscono che nessuno creda in loro. Per tutti quelli che credono ciecamente ad una cosa sbagliata e non capiscono perché gli stia venendo un capricorno, un acquario o un cancro.

E se nel frattempo Roberto Quaglia diventerà particolarmente famoso come scrittore di fantascienza in Italia (all’estero è molto più conosciuto) – lo auspicava perfino Robert Sheckley – questi primi suoi libricini saranno davvero preziosi. A trovarli!

Che dire, se non che questo libro, tornato alla luce grazie alla segnalazione di un collezionista, sia di buon auspicio per un 2021 pieno di belle scoperte di libri rari e di cacce bibliofile!

Disponibilità dei libri citati (sempre aggiornato)

Somebody Up There Is Lusting For Me: A Science Fiction Play For Three Human Actors, Quaglia, Robert – Published by Roberto Quaglia: Genova, Italy, 1993

EUR 10,00 circa
Disponibile su ABEBOOKS
Compralo Subito per soli: EUR 10,00 circa
Compralo Subito

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Un mondo a parte”: come può nascere un editore di culto (e perché)

Tutto nasce dall’aver osservato su eBay una copia del libro “Vacanze di Natale” di Enrico e Carlo Vanzina (Roma, Edizioni Un mondo a parte, 2003) in vendita a caro prezzo (129,99 €). Da lì capisco che…

“La divina cucina mediterranea” di Simone Rugiati: 6 volumi di lusso per 900 €

Sei volumi in un’edizione speciale sui segreti della cucina mediterranea, con fotografie d’autore e la cura redazionale dello chef Simone Rugiati. Opera in questa veste assai rara e ricercata.

“L’Asino d’oro” di Apuleio nelle Assonanze di SE Edizioni al mercatino

ROMA PORTA PORTESE Domenica 25 Aprile 2021 Avvistata una copia della pregevole edizione tradotta da Massimo Bontempelli de “L’Asino d’oro” di Apuleio (Edizioni SE, 2011).

Venduta su eBay “La nave nera” di Nicola Pugliese, il Salinger di Avella

Una copia passata inosservata su eBay de “La nave nera” di Nicola Pugliese (Compagnia dei Trovatori, 2008) è il pretesto per parlare del Salinger napoletano e dei suoi racconti in flusso di coscienza.