"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

I libri di Gianna Mingrone sono un caso? Ultimamente (2022) la casa editrice Emergenze Publishing di Perugia, nell’ambito dell’iniziativa Edicola 518 ha ripubblicato il libro di poesie Giorgia è nostra, edito la prima volta nel 1984 dalla Editrice Sigla Tre sempre del capoluogo umbro. Prendiamo l’occasione per segnalare le poche copie superstiti dei primi chiacchieratissimi libri dell’autrice negli anni ’80 e ’90.

 

Che cos’è Edicola 518

Edicola 518 è molto più di una normale edicola: è un tempio per gli appassionati della carta, un luogo di libertà e rivoluzione nel cuore di Perugia. Fondata nel 2016 dall’associazione artistica Emergenze, Edicola 518 vanta una selezione unica di magazine indipendenti, libri d’artista, carte anarchiche, fanzine e autoproduzioni targate Emergenze Publishing, la casa editrice dell’associazione. Ciò che rende questo chiosco così speciale è il suo spazio ridotto di soli quattro metri quadri, ma che sembra infinito per la vasta scelta di opere disponibili. La bellezza e l’unicità di Edicola 518 sono state ampiamente celebrate e riconosciute dalle principali testate internazionali e nazionali nel campo dell’arte e della cultura. Edicola 518 è un’esperienza unica per chi cerca l’arte e la carta in un luogo accogliente e unico nel suo genere.

 

La vicenda di Male nostrum

Male nostrum di Gianna Mingrone (Roma, EDIM, 1992)

Gianna Mingrone, al tempo un’insegnante di lettere classiche al Liceo Mariotti di Perugia, scrisse nel 1992 un libro intitolato “Male Nostrum“, una ricerca sulla sessualità degli uomini umbri. Il fatto di aver esortato i suoi allievi a diffonderlo, suscitò la rabbia dei genitori, che cercarono immediatamente protezione legale per tutelare la moralità e la stabilità psichica dei loro figli. Mingrone negò con fermezza le accuse di scrittura erotica affermando che il libro era un lavoro di ricerca serio e educativo sulla condizione maschile. Sottolineò anche che il libro era stato ben accolto quando fu presentato in precedenza e che comunque è lontano dalla sua cultura l’idea di scrivere libri pruriginosi o volgari. Ciononostante, per qualche tempo, il libro fu un vero e proprio “caso”.

 

Di cosa tratta Giorgia è nostra

Giorgia è nostra di Gianna Mingrone (Perugia, Editrice Sigla Tre, 1992)

Il libro “Giorgia è nostra” di Gianna Mingrone, invece, è una raccolta di poesie diaristiche e narrative, che raccontano l’andamento della vicenda amorosa dell’autrice. Attraverso l’uso delle parole, Mingrone costruisce una sorta di architettura tipografica che rappresenta i vuoti e i pieni della vita e riflette sulla propria vulnerabilità al sentimento. Il libro, ripartito in cinque tempi, è un tentativo di rendere universale la propria esperienza personale.

 

 

 

 

Disponibilità dei libri di Gianna Mingrone (sempre aggiornato)

 

 

Ristampa di “Giorgia è nostra”

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Qualche asta degna di attenzione su Catawiki in odor di Futurismo

Aste futuriste su Catawiki – Da F. T. Marinetti a Fortunato Depero; da Fedele Azari a Pablo Echaurren – quattro perle all’insegna della “puntata giusta” a cinque secondi dalla fine.

Alla ricerca dei libri (proibiti e non) anche dei protagonisti in negativo degli anni di piombo

Muoiono due protagonisti della cronaca nera nel giro di 24 ore. E come ogni volta che ci sono libri di mezzo, vale la pena di parlarne. Articolo di Alessandro Brunetti

“Salome-Salomè e i cavalieri rossocrociati” di Domenico Rotundo in libreria

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER – Via Lidia – Mercoledì 9 Ottobre 2019 Tra gli scaffali della libreria c’è un interessante testo del Prof. Domenico Rotundo: “Salome-Salomè e i cavalieri rossocrociati: i Templari e l’Ordine di Sion in Ciociaria”, pubblicato da GF Editore a dicembre 2017.

“Sul Ponte di Dragoti Bandiera Nera” (1952) di Stefano Terra: ricercatissima raccolta di racconti

  Il libro "Sul Ponte di Dragoti Bandiera Nera", scritto da Stefano Terra (pseudonimo di Giulio Tavernari) e pubblicato dall'editore Vidon & C. di Torino nel 1952, risulta molto ricercato e apprezzato dagli estimatori del grande scrittore torinese. Con una...

A caccia di “La battaglia di Roma” (2004): importante e recente ma scomparso

Ricordo che quando uscì questo libro, nel 2007, molte librerie della mia zona lo misero in mostra in vetrina, dandogli una certa visibilità. Il motivo di tanto ardore era facile da capire: le foto rappresentavano un momento drammatico per la città, ma ancor più proprio per il quartiere. Articolo di Alessandro Brunetti.