"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Ricatto perfetto, di Antonio Cabrini (Roma, Il Filo, 2008)

Dall’archivio di Enrico Pofi – Correva l’anno 2019 e dalle bancarelle di PORTA PORTESE spuntava…

 

ROMA PORTA PORTESE Domenica 28 Luglio 2019 Chi avrebbe detto che Antonio Cabrini, fra i più grandi calciatori italiani di sempre, terzino simbolo della Juventus per anni, nel 1982 campione del mondo in Spagna, si sarebbe, con buoni esiti, cimentato nella narrativa? Pubblicò con la casa editrice Il Filo di Roma  (1° edizione novembre 2008) un romanzo-thriller, molto apprezzato: Ricatto perfetto, una storia di amicizie, tradimenti e appunto ricatti. Non sembrerebbe che a questa prima prova di scrittura ne siano, al momento, seguite altre. Quindi un’opera prima (forse unica). Il libro è in vendita oggi, su una bancarella di Viale Portuense, a tre €. (E. P.)

 

Dalla scheda editoriale:

“Alan sta passando un momento difficile: il giornale per cui scrive ha chiuso e la sua situazione economica è disperata. Una moglie e due figli a carico, il conto sempre in rosso: in queste condizioni non è facile nemmeno sopravvivere. Tuttavia negli anni, grazie al suo lavoro di giornalista, Alan si è fatto molti amici. E cosa c’è di più naturale che rivolgersi agli amici quando si è in difficoltà? Del resto è gente con molti soldi, cui Alan in passato ha fatto più di un favore. Eppure gli voltano tutti le spalle. Con una scusa o l’altra, lo lasciano solo. Un grave errore da parte loro. Sono ricchi, sì, ma hanno tutti qualcosa da nascondere. E Alan sa bene cosa e soprattutto sa come farlo sapere in giro. È così che concepisce la sua vendetta, il suo ricatto perfetto: scrivere un libro nero che li convincerà a essere più generosi con lui, un libro fantasma che conterrà tutti i fantasmi di una Torino spregiudicata e intrigante. L’esordio letterario di Antonio Cabrini, icona leggendaria del calcio italiano.”

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Un ribelle senza causa” di Eddie Spinazzi, a Porta Portese c’è Elvis Presley

ROMA PORTA PORTESE Domenica 9 Agosto 2020 “Un ribelle senza causa: Il dossier dell’FBI su Elvis Presley”, di Eddie Spinazzi (Selene Edizioni, 2005) appare su una bancarella di Porta Portese.

Cerchiamo di scoprire cosa c’è dietro “Amianto” di Alberto Prunetti: un altro libro cult in questa afosa estate 2023?

Chiaramente l’edizione degna di nota per il collezionista è la prima (Milano, Agenzia X, 2012), che è quella rarefattasi e che ha valutazioni sostenute. Non sorprendano troppo le valutazioni di Amazon ed eBay nei loro rispettivi paesi. Basta che il titolo accenni a un argomento scabroso o controverso, ecco che i prezzi assegnati ai libri corrispondenti sono da subito elevati. Il venditore, nel dubbio, spara alto.

“Italo Calvino biografia per immagini” di Pierangeli e Barbaro in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 27 Ottobre 2019. Su una bancarella è stato avvistato il libro “Italo Calvino: biografia per immagini”, edito da Gribaudo in prima edizione nel 1995.

“Les contes de Boccace: Decameron” (Racconti del Boccaccio) illustrati da Marc Chagall (1950) in asta

Rara e preziosa copia monografica del numero 24 della celebre rivista artistica Verve (vol. VI) fondata nel 1937 a Parigi da Tériade [Stratis Eleftheriades]. Contiene la riproduzione delle lavis che Marc Chagall compose per illustrare i “Racconti del Decameron” di Giovanni Boccaccio e i dipinti sullo stesso tema del manoscritto dei Duchi di Borgogna conservati presso la Bibliothèque de l’Arsenal. In asta su Catawiki.

Più libri più liberi 2022: è l’ora di Zerocalcare e poi l’assalto ad Adelphi

ROMA PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI (Fiera della piccola e media editoria) Giovedì 8 Dicembre 2022 (pomeriggio).  Nella seconda giornata di quella che per 5 giorni potrebbe essere benissimo considerata come la più grande libreria d’Italia ce n’è per tutti i gusti. Oggi è arrivato Michele Rech, meglio noto come Zerocalcare.