"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

E «se» la storia avesse preso un’altra strada?

Trentatre vicende Mussoliniane, di Cesare Rossi (Milano, Ceschina, 1958)

Un romanzo-saggio di ucronia dimenticato. Ecco il destino capitato a Trentatre vicende Mussoliniane, di Cesare Rossi (Milano, Ceschina, 1958). Pur uscito alla giusta distanza, in anni dove i vincitori avevano già riscritto la storia, il libro non riesce a scrollarsi di dosso la sua indole infatuata. Ne viene fuori un esempio di ucronia vera e propria, dove le domande cruciali capovolgono i fatti e la storia.

“Molto si è già scritto su Benito Mussolini, sia per esaltarne la figura, sia per condannare l’opera sua di dittatore. Ovvio che ciò sia avvenuto e avvenga, perché Mussolini ha dominato la vita politica italiana per oltre quattro lustri, sin da quando fu direttore de L’Avanti, da quando fondò Il Popolo d’Italia e creò i Fasci di Combattimento. Molte cose non vere furono dette, altre mascherate o mal interpretate, secondo le passioni e gli interessi dei narratori. Questo nuovo libro è composto di pagine serene e veritiere, dettate da chi per lunghi anni godette l’amicizia di Mussolini e gli fu vicino negli anni più difficili: da chi ne affrontò, poi, la collera e l’inimicizia per avergli dette verità scottanti: per questo subì anche lunghi anni di prigionia e di confino. Tuttavia in tutte queste pagine non affiora mai la recriminazione personale o il rancore. Fatti noti sono rimessi nella debita luce: fatti finora ignorati vengono narrati con semplicità, sincerità e documentazione. Curiosi ed interessanti capitoli che cercano di risolvere i fatali «se» della Storia: «se» Mussolini non avesse fatto la guerra; «se» Mussolini aveste resistito al Re; «se» Mussolini non fosse stato liberato dall’aviatore tedesco a Campo Imperatore, ecc. ecc.
E questo un libro che tutti gli italiani dovrebbe leggere prima di chiudere il loro giudizio sull’uomo che per tanti anni fece delirare le folle che finì miseramente allo scannatoio di Piazzale Loreto, senza un regolare processo che lo condannasse. Libro di documentazione, quindi, e di grandissimo interesse.”

Libro raro e curioso. Una copia è in vendita su eBay a 20 €

[Si ringrazia Bruno Baronchelli di Roma per la prima segnalazione]

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Balla, Cangiullo, Depero… Parolibere futuriste, Terza serie. Futurismo

Libretto composto da 12 pagine formato cartolina, staccabili, con riproduzioni di alcune delle più famose immagini delle tavole parolibere dei maggiori autori del futurismo.

Dopo il Nobel per la Fisica a tempo di record esce la nuova edizione di “La chiave, la luce e l’ubriaco” di Giorgio Parisi (Di Renzo)

Giorgio Parisi ha vinto il Premio Nobel per la Fisica nel 2021. Dopo che la prima edizione del 2006 dell’unico suo libro destinato al grande pubblico si era fatta pressoché introvabile, ecco che l’editore romano Di Renzo manda in libreria la nuova edizione, con nuova copertina.

Tre libri di Aldo Lo Presti che testimoniano le sue incursioni nel mondo dei fumetti

Aldo Lo Presti presenta su Biblohaus di Macerata tre mini-studi di settore che vanno a cogliere il rapporto fra la lettura e il mondo dei fumetti, in edizioni limitate e numerate, presto rarissime e introvabili.

“Il Pitecantropo solitario” di Ignazio di Napoli (mai visto prima!)

Il libro sconosciuto ad ogni biblioteca del misterioso Fedro Editore di Roma, attivo dal 1972 al 1974 e autore di una “perla” bibliofila: “Equinozio segreto” di Leonello Manzi, libro d’artista uscito in 30 copie numerate.