"Sull'inutilità di certi libri sarebbe utile scrivere un libro"
News  /  
22 Gennaio 2018

“Un mondo a parte”, come può nascere un editore di culto

Vacanze di Natale, di Enrico e Carlo Vanzina (Roma, Edizioni un mondo a parte, 2003).

Tutto nasce dall’aver osservato su eBay una copia del libro Vacanze di Natale di Enrico e Carlo Vanzina (Roma, Edizioni Un mondo a parte, 2003) in vendita a caro prezzo (129,99 €). Il libro (foto della copertina a lato) fa parte della collezione (o, se volete, collana) “Parole di celluloide“, delle Edizioni Un mondo a parte di Roma. L’editore è ben noto nel campo del cinema in quanto dal 2001 a oggi ha prodotto una quarantina di libri sull’argomento, con un’attenzione particolare ai film e ai generi della memoria, spaziando dalla cosiddetta commedia all’italiana all’horror, al giallo. E presentando spesso delle rivisitazioni di personaggi amati dal grande pubblico, come Fantozzi o Er Monnezza.

La valutazione del venditore di eBay mi era parsa irragionevole all’inizio; poi ho dato una scorsa al web (vi ricordo il mio articolo: Come si fa a trovare un libro con Vialibri). Ho visto la penuria attuale dei titoli della casa editrice nelle proposte dei venditori. Ma soprattutto la totale assenza di altre copie di Vacanze di Natale.

Le Edizioni Un mondo a parte di Roma cessano l’attività nel 2015 – annuncio su Facebook

Dopo un po’ mi imbatto nella pagina Facebook dell’editore, e qui faccio la scoperta. L’editore ha annunciato il fallimento già a dicembre del 2015. Basta osservare l’eloquente annuncio nella foto di fianco. Nel 2016 si svendevano i cofanetti delle serie complete, tipo la serie Cult o quella, già citata, di Parole di celluloide. Il 2016 era appunto l’anno migliore per procacciarsi le rimanenze. E non c’è dubbio che qualcuno l’avrà fatto.

Trova quindi applicazione una delle mie leggi ponderate sulla caccia dei libri: “I libri si cercano quando nessuno li sta cercando“.

Certi titoli, quello che celebra il ventennale del film Vacanze di Natale ne è un esempio, saranno sicuramente ricercati in futuro. Alla fine solo i venditori che hanno capito in anticipo che stava nascendo un “prossimo raro futuro”, accaparrandosene le copie, avranno la possibilità di essere loro stessi porta d’accesso per quel libro o per altri libri, determinandone prezzo e accessibilità a piacimento.

Questo significa che per i prossimi anni ci dobbiamo prevedibilmente aspettare un incremento dei prezzi per i titoli di questo editore. Anche così nascono le serie e le collane rare. Così nascono gli editori di culto. Dispiace per la proprietà della casa editrice, e per i problemi che avrà avuto. Ma i cacciatori di libri e i collezionisti si nutrono avidamente di queste storie.

Il silenzio degli innocenti, di Jonathan Demme (Roma, Edizioni un mondo a parte, 2013)

L’ultimo libro pubblicato dalla casa editrice (altro futuro libro cult) sembra sia Il silenzio degli innocenti, di Jonathan Demme nel 2013 (foto della copertina a lato). Poi gli ultimi due anni di buio.

Tra l’altro, con appena una quarantina di libri prodotti, Un mondo a parte poteva essere uno di quegli editori di cui valeva la pena collezionare “tutto il pubblicato”, e chiudere così definitivamente il discorso. Solo che temo sia tardi farlo da adesso in poi a prezzi ragionevoli.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Collana “editori” n. 1 – EDIZIONI DEL SOLE NERO, di Carlo Ottone

Marzo 2019 – Le Edizioni SimOn presentano “Edizioni del sole nero: editore in Amsterdam/Roma 1977-1982”, di Carlo Ottone, con introduzione di Massimo Gatta.

Un vero libro cult: “Vita di Maria Sabina la sciamana dei funghi allucinogeni”

Vita di Maria Sabina, di Alvaro Estrada, nell’edizione Savelli del 1982, è ormai diventato un libro cult in Italia. Si tratta della biografia della sciamana messicana Maria Sabina. Il libro è l’unica testimonianza scritta che ci permette di ricostruire la vita e l’attività della grande guaritrice mazateca. Maria Sabina, non parlando lo spagnolo ed essendo agrafa, senza il libro di Estrada non avrebbe avuto modo alcuno di lasciare traccia del suo passaggio in questo mondo.

Appare di nuovo la tesi di Laurea di Umberto Eco, stavolta con lo sconto!

“Il problema estetico in San Tommaso” (Edizioni di “Filosofia”, 1956) è il primo libro scritto da Umberto Eco; già alcuni anni fa fu al centro di una speculazione (vennero richiesti centomila euro!); adesso torna alla ribalta…

Ratgeb, chi è costui? Un raro opuscolo anarchico!

Si segnala una rara pubblicazione di anarchismo dello scrittore belga Raoul Vaneigem (fondatore dell’Internazionale Situazionista) con traduzione di Alfredo Maria Bonanno.