"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"
Dracula a horror story, di Bram Stoker (New York, Council on Books in WartimeArmed Services Edition, circa 1943).

L’esemplare in vendita

Il supermotore di ricerca di libri rari e introvabili Bookle.org (oggi sfortunatamente non più operante) nel Novembre 2015 mi segnalò – mi ricordo che era un pomeriggio di sole pieno, quasi estivo – un’edizione abbastanza rara (anche perché in ottime condizioni di conservazione) del Dracula di Bram Stoker, la cosiddetta Armed Services Edition, cioè l’edizione tascabile stampata per le forze armate statunitensi in guerra (la copia reperita è del periodo 1930-1940). Questo libretto viene comunemente chiamato l’edizione militare di Dracula. L’edizione è da sempre conosciuta come la Armed Services Edition ed è il n. 851 di una biblioteca veramente universale. Attenzione alla ristampa che però è riconoscibile perché porta la sigla L-25 nell’angolo superiore sinistro della copertina (al posto di 851 della prima edizione).

Il libro in questione può essere catalogato in questi termini: Dracula a horror story, di Bram Stoker (New York, Council on Books in WartimeArmed Services Edition, circa 1943).

Si trattava di una prassi comune nell’Army (l’esercito U.S.A.) quella di stampare celebri romanzi in formato tascabile ad uso dei militari americani in guerra o in missione. L’edizione ha quindi un formato speciale, studiato per essere proficuamente stipato nell’equipaggiamento dei militari. Nonostante le esigue dimensioni, si tratta di un’edizione integrale del celebre romanzo dell’autore irlandese, basato sulla prima edizione del 1897.

Le Armed Services Editions (comunemente dette “ASE”) non erano poste in vendita; esse venivano distribuite gratuitamente tra il personale di servizio militare. Le copie oggi esistenti sul mercato antiquario e dell’usato sono copie “ritornate a casa” dopo la guerra.

Queste edizioni nacquero con un progetto pensato nel 1942, quando il bibliotecario dell’esercito americano Ray Trautman ebbe l’idea di realizzare edizioni poco costose ed estremamente tascabili per i soldati americani che partivano per la guerra.
Il progetto trovò terreno fertile, perché il Council on Books in Wartime, un’associazione di oltre settanta editori e altrettante biblioteche, sposò immediatamente l’idea per dar vita a un risultato eccezionale: costituire a tempo di record una biblioteca varia e diversificata (per incontrare tutti i gusti) e metterla gratuitamente a disposizione dei soldati in partenza per il fronte.
In pochi mesi vengono stampati oltre centoventi milioni di esemplari, più di mille titoli. La Library of Congress di Washington detiene una delle pochissime serie complete conosciute oggi.

Tra le ASE più ricercate c’è soprattutto l’unico fumetto mai stampato, ossia The Adventures of Superman (“Le avventure di Superman”) di George Lowther, che può spuntare valutazioni assai elevate sul mercato dei libri usati.

Altri libretti ASE piuttosto rari da reperirsi vanno considerati Tarzan of the Apes (“Tarzan delle scimmie”) e il sequel The Return of Tarzan (“Il ritorno di Tarzan”), i quali, ignoriamo il perché, venivano letteralmente fatti a pezzi dai giovani militari.

L’edizione militare di Dracula è piuttosto rara ma le poche copie vengono quasi sempre dall’Europa – in quanto gli esemplari del libro venivano abbandonate dai militari in guerra di stanza nel nostro continente.

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Quando a Venezia si praticava la tortura

Non solo a Venezia, ma ovunque per secoli la tortura è stata concepita come funzionale al concetto stesso di giustizia. Solo l’Illuminismo e la rivoluzione francese porteranno a una sua progressiva messa al bando. Articolo di Gustavo Vitali.

Venite a vedere 5 libri di Salinger che non avrebbero mai dovuto uscire in Italia

Cinque libri di J. D. Salinger sconosciuti in mostra al Salone della Cultura di Milano, dopo la vicenda de “I giovani” (Il Saggiatore, 2015) che ha portato al ritiro e alla distruzione degli esemplari in commercio. Provocazione culturale, coup de théâtre bibliofilo, burla goliardica o esempio di editoria concettuale?

La ricercata prima edizione di “Sotto il segno della pecora” di Haruki Murakami

Sempre molto ricercata la prima edizione di “Sotto il segno della pecora” di Haruki Murakami (Milano, Longanesi, 1992), ma negli ultimi tempi ne sono apparse delle copie e bisogna andare a caccia dell’affare.

Le Edizioni Alpes di Franco Ciarlantini, con sullo sfondo Bice Viallet e le donne nella pittura

La vicenda personale di Franco Ciarlantini, editore e scrittore, fondatore delle Edizioni Alpes di Milano, l’intreccio col fascismo, gli autori di punta della casa editrice e la conturbante figura di Bice Viallet. Articolo di Alessandro Zontini

“I pensieri di nessuno” di Alessandro Aleotti [J-Ax]

“I pensieri di nessuno”, di J-Ax (Best Sound, 1998) è il primo libro del celebre rapper, vero nome Alessandro Aleotti (ex leader degli Articolo 31).