Notice: Trying to get property 'user_login' of non-object in /var/www/virtual/cacciatoredilibri.com/htdocs/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 25

Disponibile presso le Edizioni Biblohaus di Macerata un libro con copertina e sovracopertina in alluminio stampato dal titolo Metallibri; curato e collaudato da Massimo Gatta. Sottotitolo: latta ferraglia & bulloni.

Il libro ha un formato di 21 x 20 cm (quasi formato quadrato), conta 42 facciate in carta speciale Stardream Silver Cordenons; viene distribuito all’interno di una scatola di alluminio metallico di 30 x 20 cm.

Dalla scheda editoriale:

Il Futurismo italiano è l’unica avanguardia artistico-letteraria del Novecento europeo ad avere utilizzato il metallo per svariate pubblicazioni, a partire dal bullonato deperiano del 1927, proseguendo con le due celebri litolatte del 1932 e del 1934 di Marinetti, d’Albisola e Munari, svariati altri esempi come biglietti da visita e poemi su latta, fino alla terza litolatta di Farfa del 1987, che venne stampata in omaggio alle prime due in occasione della grande mostra futurista di Venezia Futurismo & Futurismi, curata da Pontus Hulten. Protagonista del libromacchinismo futurista fu l’imprenditore Vincenzo Nosenzo, sodale di Marinetti &.Co. che nella sua celebre officina di Zinola (Savona) sperimentò l’utilizzo di questo materiale ai fini tipografico-editoriali utilizzando, peraltro, una manodopera essenzialmente femminile. Il nostro volume Metallibri rappresenta quindi una sintesi storica di tutte queste esperienze metalliche portate avanti dal Futurismo italiano, attraverso un lungo e documentato saggio iniziale che, partendo appunto dal bullonato deperiano, e passando attraverso i capolavori centrali su latta, arriva fino al contemporaneo, con alcuni esempi di volumi stampati su metallo, tra i quali alcuni aziendali. Completa questo volume la schedatura completa dei libri metallici futuristi e post futuristi, con ampi riferimenti bibliografici e una bibliografia di riferimento finale. Il libro rappresenta il primo esempio in assoluto di documentazione della produzione tipografico-editoriale del futurismo legata all’utilizzo della latta, e potrebbe configurarsi anche come la quarta litolatta mai stampata, dopo quelle del ’32-’34 e dell’87 sopra citate, essendo esso stesso interamente stampato su metallo e con legatura formata da una spirale metallica.

www.biblohaus.it


Quest’opera è composta da:
– Libro metallico cm 21×20, 42 facciate in alluminio, stampato a colori e rilegato con spirale metallica, copertina e sovracopertina in alluminio.
– Libro cartaceo cm 20×20, 62 facciate stampate su carta Stardream Silver Cordenons.
– Segnalibro in alluminio, cm 5×20.
– Scatola in alluminio, cm 30×20. L’opera non ha tiratura limitata o numerata; viene realizzata su ordinazione in circa trenta giorni, al costo fissato di 200 €.

Metallibri sarà presente al Salone della cultura di Milano, 19-20 Gennaio 2019.