"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Della il nome rosa, di Eco Umberto [concept book aventeformalibro, settembre 2020]

Libro rilegato riproducente la prima edizione del 1980 de “Il nome della Rosa” di Umberto Eco, con sovraccoperta lucida; formato di 12,5 x 21 cm circa; 487 pagine + indici; condizioni allo stato di nuovo; con scatola originale quadrata bianca in cartone, supporto in plexiglas smontabile e base in lingotto di alluminio vintage. Il testo risulta composto dalle 172.425 parole originali del romanzo, ordinate alfabeticamente, capitolo per capitolo. Tiratura di 40 esemplari numerati .

 

 

 

Chi è l’autore?

Simone Berni, cacciatore di libri; curatore del blog www.cacciatoredilibri.com.

 

Qual è il significato dell’opera

Tra le tante, tantissime edizioni de Il nome della rosa, come poteva quindi mancare un’edizione alfabetica? Il titolo? Non poteva che essere in ordine alfabetico, ecco quindi Della il nome rosa, di Eco Umberto.

Penso che non si fosse mai vista un’edizione che, de facto, elencasse tutte le 172.425 parole che compongono il romanzo. In ordine rigorosamente alfabetico – capitolo per capitolo.

Non si può negare che fra tutte quelle già esistenti essa aspiri ad essere la più ordinata e precisa. Nel contesto specifico una parola fuori posto spiccherebbe come un pulcino nero sulla neve.

Il quesito di fondo è se un libro debba essere o no considerato la somma delle sue parole. Il grande Eco avrebbe probabilmente – e in parte lo ha già fatto in vari lavori o interventi oratori – detto la sua sull’argomento. Nel nostro caso lascio una parentesi aperta per un possibile dibattito. Ma è chiaro che si tratta di editoria concettuale.

Pensate a uno qualsiasi dei grandi capolavori della letteratura mondiale. Ordinate con un programma ad hoc le sue parole in ordine alfabetico. Ne otterrete un condensato illeggibile di per sé, che di libro ha solo l’aspetto esteriore, ammesso che lo stampiate, ma che non può essere considerato tale. È una forma che io ho ribattezzato aventeformalibro. Un simulacro che contiene gli stessi ingredienti di una torta raffinata e squisita, ma dove gli atomi e le particelle che lo compongono sono messi come piace a noi e non ad occupare gli spazi concessi loro dalla Fisica.

Lo scopo è quello di mettere in ridicolo, di stigmatizzare e di porre in sarcastico rilievo il fenomeno, direi quasi la liturgia, delle edizioni celebrative. Quelle che solitamente vengono propinate a scadenze su base decennale e che hanno il compito di riproporre un facsmile dell’originale con la speranza di poter suscitare le stesse sensazioni della prima volta.

Il punto di vista del cacciatore di libri è che – se celebrazioni debbono essere – che lo siano con originalità.

Essendo l’opera in questione essa stessa una celebrazione, l’operazione è un volontario ossimoro, dove convivono la ferma opposizione all’editoria celebrativa e la celebrazione della stessa.

Dall’introduzione:

Almeno così gli studiosi potranno controllare meglio se i termini latini sono stati scritti senza errori; gli scienziati vedere immediatamente se ci sono riportati altri ortaggi fuori tempo; i ragazzacci cercare le parolacce meglio che con Google. Per chi spulciasse il lavoro in cerca di errori, dirò che quelli che eventualmente troverà sono stati inseriti apposta, come lo stesso Eco avrebbe suggerito. Spero che quest’opera non sia mai tradotta. Ad ogni modo, mai come stavolta sarebbe facile dire quasi la stessa cosa.

 

Galleria fotografica

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Il morbo di Gutenberg” di Ambrogio Borsani in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 19 Luglio 2020 Avvistato “Il morbo di Gutenberg”, di Ambrogio Borsani (Napoli, Liguori Editore, 2014), un “libro sui libri” classico, scritto da un cultore della materia.

“Trump l’arte di fare affari” di Donald Trump (Sperling 1989)

Che cos’è quindi il libro Trump l’arte di fare affari? Una sorta di guida o manuale su come si devono condurre gli affari. Naturalmente, pieno di strafalcioni o comunque con una filosofia di fondo e una visione delle cose degna di un uomo tanto ambiguo e contraddittorio quanto appare nelle sue prime esternazioni da presidente dell’America.

“Luna di miele” di Giorgio Scerbanenco (Baldini e Castoldi, 1945): ok la copertina è giusta?

ROMA PORTA PORTESE Domenica 1 Gennaio 2023 Su una bancarella di Via Ippolito Nievo è stata avvistata una prima edizione di Giorgio Scerbanenco dal titolo Luna di miele (Milano, Baldini e Castoldi, 1945), il noto scrittore italiano di origine ucraina (1911-1969).

Le edizioni “Nero” di Georges Bataille

Il colmo per un editore clandestino? Essere “clonato” da un altro editore clandestino… Questo ci racconta Silvano Zingoni dopo un’attenta valutazione di tre strani libricini.

Più libri più liberi 2022: chiude la seconda giornata con Alessandro Barbero superstar!

ROMA PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI (Fiera della piccola e media editoria) Giovedì 8 Dicembre 2022 (pomeriggio/2).  La seconda giornata della manifestazione continua ad offrirci stand non convenzionali, libri novità ancora fumanti, e personaggi acclamati e osannati, uno per tutti Alessandro Barbero.