"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"
"non esiste l'ultimo libro, ma solo il più recente"
Porta Portese  /  
26 Settembre 2021

A Porta Portese non si è mai soli: oggi in compagnia di Conan Doyle, Hemingway e Giacomo Leopardi

 

Dall’archivio di Enrico Pofi – Correva l’anno 2021 e dalle bancarelle di PORTA PORTESE spuntava…

 

Lycett, Wagner-Martin e Pietro Citati: ce n’è per tutti i gusti

di Enrico Pofi

 

ROMA PORTA PORTESE Domenica 26 Settembre 2021 Una delle tante giornate trascorse la domenica mattina tra le bancarelle a caccia di libri proibiti, scomparsi, introvabili o comunque rari e interessanti. Ecco la cronaca di una battuta di caccia, con il risultato di un carniere ben ripieno. Trovati tre libri: importanti biografie letterarie dedicate a scrittori di prima grandezza. Descrivo pertanto, qui di seguito, illustrandone brevemente le caratteristiche editoriali, i volumi in oggetto, precisando che tutti gli esemplari si presentavano come nuovi e che i primi due sono stati avvistati su una bancarella di Via Portuense e il terzo su una bancarella di Via Ippolito Nievo.

 

1) Andrew Lycett (Londra, 1948), giornalista e biografo: Conan Doyle: l’uomo che inventò Sherlock Holmes, pubblicato a Londra nel 2007 da Weidenfeld&Nicolson. L’edizione avvistata è la prima edita in Italia a maggio 2011 da Excelsior 1881, quale n.3 della collana “Album”.

Dalla quarta di copertina: “La vita e la lotta di un simbolo del mondo vittoriano che cercò di affrontare la modernità conciliando le opposte forze di spiritualità e ragione“. Il volume, un brossurato con alette, in un formato un po’ maggiore rispetto a quello 8° consueto per tale standard editoriale e con testo arricchito da numerose immagini ricavate da fotografie in bianco e nero tutte d’epoca, consta di 383 pagine. Prezzo segnato sull’edizione: euro 26,50. In bancarella viene offerto a 10 euro.

 

2) Linda Wagner-Martin (classe 1936), professoressa di letteratura comparata: Ernest Hemingway: una vita da romanzo, pubblicata per la prima volta in inglese da Palgrave Macmillan nel 2007 e in Italia da Castelvecchi di Roma a giugno 2011, quale n.27 della collana “I Timoni“. Di questo libro sono poi uscite, sempre da parte di Castelvecchi, altre edizioni, una nel 2012 nella collana “Libri in tasca” e poi un’altra ancora nel 2015 nella collana “Gli specchi”.
Nella quarta di copertina dell’edizione avvistata possiamo leggere una delle massime del grande scrittore: “Per il momento, riguardo alla morale, so solo che è morale ciò che mi fa sentir bene e immorale ciò che mi fa sentir male dopo che l’ho fatto“. (Ernest Hemingway).

Il libro è un brossurato con alette in formato 8° di pagine 308, con il testo impreziosito da numerose immagini tratte da fotografie tutte d’epoca in bianco e nero e con in copertina una delle più celebri foto-ritratto dello scrittore. L’edizione del 2012 ha una copertina leggermente diversa, sia pure con la stessa fotografia utilizzata per l’edizione precedente. Invece per l’edizione del 2015 si è ricorsi a una foto diversa. La prima edizione in italiano aveva un prezzo di euro 18,50. Ora il libro viene offerto in bancarella a 5 euro.

 

3) Pietro Citati (classe 1930) colto e poliedrico scrittore, saggista, critico letterario e biografo: Leopardi, pubblicato da Mondadori in prima edizione a settembre 2010 nella collana dei “Saggi”.
Dalla quarta di copertina: un libro “come avrebbe voluto Leopardi, la capacità di immedesimarsi nello scrittore, di seguire ogni minimo impulso del testo, fino a creare una nuova opera, vibrante e appassionata”. Il volume è rilegato con copertina rigida, in formato 8° grande di 436 pagine. In condizioni eccellenti, a fronte di un prezzo di euro 22, viene prezzato 7 euro. Da rilevare che questo libro, con la stessa immagine di copertina, nel 2016 è uscito tra i tascabili, nella collana: “Oscar bestseller”, sempre della Mondadori.

 

 

 

Disponibilità dei libri citati (sempre aggiornato)

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“La vendetta di Sejanoz” (Lupo solitario n. 28): librogame da collezione!

L’assalto dei collezionisti all’asta di una copia del n. 28 della saga “Lupo Solitario”, il librogame di Joe Dever, è il pretesto per una breve analisi del fenomeno in questione e del suo ruolo da apripista nel Fantasy mondiale, facilitando le cose allo sbarco di Harry Potter.

Alberto Arbasino: che assalto alle sue prime edizioni!

Sulla spinta della notizia della sua scomparsa si scatena la bagarre per le prime edizioni dello scrittore Alberto Arbasino, ma a ben guardare – tra le briciole – rimane qualche gemma caduta per terra…

Qualche lieve rarità ricordando l’attrice Franca Valeri

Franca Valeri, attrice di teatro di prima grandezza, ma schiva ed elusiva, aveva comunque lasciato da tempo tracce di sé consistenti anche come scrittrice. Si segnala qualcosa di “lieve” come lei stessa avrebbe suggerito…

Il re degli aforisti: il colombiano Nicolás Gómez Dávila

Nicolás Gómez Dávila è stato un grande scrittore e filosofo colombiano, conosciuto maggiormente per i suoi aforismi. In Italia fu introdotto per la prima volta nel 2001 dal filosofo Franco Volpi per Adelphi.

In margine al “raggio della morte” di Giulio Ulivi: quando dei ritagli di giornale si rivelano più preziosi di un libro

Sullo sfondo di un “mito” dei tempi moderni, il fantomatico “raggio della morte”, spuntano nomi come Guglielmo Marconi, Nikola Tesla, Mario La Stella e Giulio Ulivi – di quest’ultimo anche dei ritagli di giornale di cent’anni fa molto interessanti…