"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Le ingenue letture porcelle

Il fumetto erotico negli anni 70 e i suoi estimatori

 

di Alessandro Brunetti

 

Negli anni ’70 sono fiorite una serie di testate a fumetti, a tema erotico. A rivederle oggi la maggior parte di esse appaiono di una pudicizia unica, soprattutto al confronto di materiali visivi quotidianamente fruibili senza nemmeno doverli andare a cercare.

Dietro quei disegni spesso c’erano veri maestri del fumetto italiano, che hanno consegnato a un oblio di censura, pruderie e imbarazzo, tavole di grande sensualità e bellezza, mai veramente volgari.

Perché tutto questo preambolo? Facile, nella mia costante ricerca di libri da mettere in vendita sul mio ebay (kozzmozz) mi sono imbattuto in un piccolo albo, formato Diabolik (tanto per rimanere in tema maestri, anzi maestre), dall’inequivocabile testata: Candida la Marchesa. Per pochi centesimi prendo il fumetto e lo metto in vendita, a un prezzo in linea con altri venditori. Tempo 48 ore e già è nelle mani di un acquirente.

A quel punto torno sulla bella Candida per scoprire la storia editoriale di questa eroina bionda e procace.

Ecco cosa evinco dal forum di Vintage Comics, grazie a andre.fumetto:

Il primo numero di Candida la Marchesa, pubblicato da Edifumetto, vide la luce nell’aprile del 1972 e giunse al termine nel gennaio del 1974, dopo la pubblicazione di 22 numeri, divisi in due serie. I primi due numeri, spillati e in formato gigante, furono seguiti dal passaggio alla serie nel formato classico a partire dal numero tre. La storia si svolge a Parigi nel 1910, nel fervore della Belle Époque. Il marchese Pierre di Rambuillet si ritrova privo di vita durante un incontro con la cameriera Jeanette, situazione che non turba affatto la vedova Nadine che, al contrario, brama l’eredità del defunto. Tuttavia, per sua grande sorpresa, apprende dal notaio che il marchese, noto giocatore d’azzardo, le ha lasciato solamente debiti e un’ipoteca sul castello. È in questo momento che nasce Candida la Marchesa, l’alter ego di Nadine, che usa per prostituirsi nel più celebre bordello di Parigi, derubando nel frattempo gli uomini più facoltosi di Francia per saldare i debiti e preservare il suo tenore di vita. Anche la cameriera Jeanette, di pari bellezza e brunitura, diventerà la sua leale servitrice. Siamo nel 1910, due anni prima della tragedia del Titanic e Candida non avrebbe potuto mancare a questo evento. La troveremo, infatti, all’inizio del sesto numero della prima serie, già imbarcata, naturalmente, in una lussuosa cabina di prima classe, mentre programma i suoi soliti intrighi per sedurre i facoltosi viaggiatori e derubarli. Altri personaggi che si intrecciano nelle vicende sono il conte Maurice De Chevalier, ispettore di polizia innamorato di Nadine ma acerrimo nemico della marchesa, l’orango Phallus e il domestico Abramo. La serie è stata scritta da Renzo Barbieri, mentre i disegni sono stati curati da Montanari e Monti, adatti e ben curati nell’ambientazione dell’epoca. Le accattivanti copertine sono di Alessandro Biffignandi, particolarmente valorizzate nei primi due volumi giganti, di grande fascino per tutte le loro caratteristiche, e tra i più difficili da reperire della serie, soprattutto senza angolo tagliato.

Di Renzo Barbieri trovo molto divertente questo breve ritratto:

Barbieri ha deciso di avviare il proprio progetto con entusiasmo, puntando a realizzare un’imponente produzione per i primi numeri di Candida (insieme a quelli di Wallerstein), caratterizzata da dimensioni notevoli. Tuttavia, di fronte alle spese eccessive sostenute per le stampe, ha dovuto riconsiderare la situazione e a partire dal numero 3 ha optato per un formato più contenuto, ma economicamente più vantaggioso. Questo cambiamento ha reso la pubblicazione meno vistosa, ma ha garantito maggiori margini di guadagno, consentendogli di continuare a concedersi i suoi piaceri come il tavolino con lo champagne al night club.

Elenco numeri usciti:

PRIMA SERIE

1 la marchesa ( aprile 1972) ( formato gigante)
2 assassinio nel bordello (formato gigante)
3 il caso del fiacre n.124
4 il furto della gioconda
5 gioielli insanguinati
6 affondamento del titanic
7 contro la mummia
8 nel ventre di venere
9 caccia alla volpe

SECONDA SERIE

1 colpo al casinò ( 1973)
2 pepè lecalecca
3 quattro lezioni d’amore
4 il nido del diamante
5 sicario cercasi
6 il vero e il falso strangolatore
7 i due volti di candida
8 cleo de merode
9 la virtuosa del delitto
10 lapislazzuli di morte
11 il traditore
12 dall’italia con candore
13 il marchese di satana

 

 

Disponibilità della serie (sempre aggiornato)

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

…su eBay c’è un lotto di 700 libri di Erotica/Transgender/Sex/Homosex

In asta una biblioteca di Erotica, Sessualità, LGBT; oltre 700 titoli che trattano, da varie angolazioni, il tema della sessualità e dell’erotismo.

I primi libri spagnoli sugli UFO (anni ’50): pezzi da museo!

Una carrellata dei primi libri sugli UFO e sui dischi volanti stampati in Spagna negli anni ’50 e ’60, all’esordio della problematica ufologica con particolare riguardo alle opere di Fernando Sesma.

“Salome-Salomè e i cavalieri rossocrociati” di Domenico Rotundo in libreria

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER – Via Lidia – Mercoledì 9 Ottobre 2019 Tra gli scaffali della libreria c’è un interessante testo del Prof. Domenico Rotundo: “Salome-Salomè e i cavalieri rossocrociati: i Templari e l’Ordine di Sion in Ciociaria”, pubblicato da GF Editore a dicembre 2017.

Rara edizione di “Monsters and Madonnas” di William Mortensen: il fotografo più glamour (e odiato) dei suoi tempi

William Mortensen fu molto ostracizzato dalla critica fotografica del tempo, che non capiva le sue opere e non riusciva a inquadrarlo. Gli ultimi anni hanno invece portato qualche timido riconoscimento, per lo sviluppo delle sue tecniche di manipolazione. “Monsters & Madonnas” è un capolavoro.