"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

 

Europa autostop, di Roberto Pattina (senza indicazioni [ma Avenza], Edizioni Direction, 1961).

 

Si tratta di un’opera molto rara, conservata in appena tre biblioteche aderenti al Sistema Bibliotecario Nazionale. Il primo libro (un romanzo) sul fenomeno dell’autostop; questo scritto è un vero e proprio anticipatore, almeno in Italia, dei modi e degli usi tra i giovani della Beat Generation negli anni ’60. Il libro possiede una sovraccoperta illustrata (quella con due ragazze che salutano).

 

Storia dell’autostop

L’autostop, una pratica di trasporto con radici antiche, continua a ispirare scrittori e a influenzare la cultura di massa. Questa forma di viaggio, consistente nel chiedere passaggi a altri viaggiatori, ha una storia ricca e diversi significati sociologici. Varie ragioni spingono le persone a praticare l’autostop, tra cui la necessità economica, lo spirito avventuroso e l’attenzione all’ambiente.

Il termine autostop, largamente diffuso in Europa continentale, è conosciuto anche come “hitch-hiking” nei paesi anglofoni. In letteratura, questa pratica ha trovato spazio in opere iconiche come “Sulla strada” (1957) di Jack Kerouac, un manifesto della Beat Generation. In questo romanzo, l’autostop è un elemento chiave che accompagna le vicissitudini del protagonista, Dean Moriarty, lungo tutto il periodo narrativo.

Un’altra opera letteraria emblematica è la saga “Guida galattica per gli autostoppisti” di Douglas Adams, iniziata nel 1978. Questa narrazione atipica ruota attorno a una guida turistica spaziale ideata per percorrere l’universo, in cui l’autostop gioca un ruolo significativo.

Anche nel mondo della musica, l’autostop ha lasciato il segno. Roger Waters, noto per essere stato bassista e cantante dei Pink Floyd, ha dedicato un intero album, “The Pros and Cons of Hitch Hiking” (1984), a questa pratica, esplorandone le sfumature in un contesto più intimo e personale.

In ambito cinematografico, il fenomeno dell’autostop è stato al centro di pellicole emblematiche come “The Hitcher La lunga strada della paura“, affrontando in modo avvincente e spesso inquietante la dinamica tra autostoppisti e automobilisti.

 

 

Disponibilità di eventuali copie del libro (sempre aggiornato)

 

 

[Si ringrazia R. G. di Milano per la segnalazione]

 

 

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Quando si compravano bellissime prime edizioni a 1 euro della Biblioteca del Vascello

ROMA MERCATINO DI MONTEVERDE Viale dei Quattro Venti, Venerdì 21 Luglio 2023. Bellissime i libricini anni ’90 in formato 24° della Biblioteca del Vascello, spesso autentiche prime edizioni anche di grandi autori.

“Allucinazioni” Giuseppe Bevilacqua, Rarissimo

https://www.ebay.it/itm/193566065896

Sbordonismi – io sono il mio scrittore preferito: un nuovo libro per Maurizio Sbordoni

Dal 20 Gennaio 2020 saranno disponibili 99 copie numerate di “Sbordonismi: io sono il mio scrittore preferito” di Maurizio Sbordoni. Una tiratura limitata, non più replicabile, dell’istrionico autore/editore romano, fondatore della Stocazzo Editore.

“Libri Prohibiti” di Ileana Florescu al mercatino

ROMA PORTA PORTESE Domenica 9 Gennaio 2022 Avvistata una copia di “Libri Prohibiti” di Ileana Florescu (Castelvecchi, 2005) al mercatino sui libri messi all’Indice dalla Chiesa Cattolica dal 1559 al 1966.

“Serafino Ponte Grande” di Oswald De Andrade (Einaudi, 1976): sempre molto quotato

“Serafino Ponte Grande” (Serafim Ponte Grande) è un romanzo scritto da Oswald de Andrade che narra la storia di Serafim, protagonista unico nella São Paulo degli anni ’20, uscita da una guerra civile. La sua unicità deriva dal fatto che è l’unico cittadino libero della città semplicemente perché possiede un cannone nel suo cortile. Libro in unica edizione (1976) ormai raro.