"Se un libro scompare, magari vuole solo essere lasciato in pace"

 

Ustica: il nome che nessun editore vuole sentir pronunciare. Eppure vende!

 

Vi ricordate La guerra di Ponza, di Mark Demon e Ray Cipson (Genova, Gioielli di Carta, 2007)? Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora. Oggi, a distanza di 15 anni, esce l’edizione conclusiva, rielaborata e con la soluzione finale a uno dei più grandi misteri italiani: Ustica.

 

Ustica la vera storia: il romanzo verità e l’inchiesta Priore, di Ramon Cipressi e Marco De Montis (Amazon, 2022); introduzione di Donato Firrao.

 

Un MiG-23 libico, un AWACS, molti F-111 e C-141, due F-5 e due F-14 americani, quattro F-104 italiani, alcuni Mirage francesi, una Portaerei e la sua Task Force. Questo il micidiale cocktail che ruota attorno al DC-9 italiano ed ai suoi 81 occupanti fino alla sua drammatica conclusione. La ricostruzione accurata, istante per istante, della tragedia di Ustica, il più grande mistero della storia dell’aviazione, in un romanzo inchiesta sconvolgente. Da questo libro è stato tratto il film “Ustica” di Martinelli e il documentario RAI 3 “Ustica, verità senza nomi”. Prestigiosa Introduzione del Prof. Donato Firrao, l’uomo del “Caso Mattei”.

 

Intervistiamo gli autori, Ramon Cipressi e Marco De Montis:

Dopo l’uscita de ‘La guerra di Ponza’ era caduto l’oblio sul vostro libro. Avete avvertito ostracismo da parte degli organi di stampa e la volontà di non affrontare l’argomento-Ustica?

Ci sono stati problemi di distribuzione perché i piccoli editori sono trattati con poca attenzione dai distributori nazionali, che privilegiano le grandi case editrici. In Italia tutti i settori del resto sono infiltrati da un atteggiamento mafioso delle lobby più potenti e l’informazione non fa eccezione. Sull’ostracismo specifico, in effetti, abbiamo avuto notizia che nell’ambiente aeronautico La Guerra di Ponza aveva dato molto fastidio. D’altronde si erano appena conclusi i processi penali, con l’assoluzione dei generali coinvolti su Ustica, e queste pressioni erano attese.

 

Il nuovo libro esce come auto-pubblicazione su Amazon. Perdura il clima di ostilità editoriale oppure è una vostra precisa scelta?

Il Libro è stato presentato alle grandi case editrici. La direzione narrativa della Mondadori aveva dato parere molto positivo, poi però non è passato all’approvazione del comitato editoriale.
Dalle risposte inconsistenti che ci sono arrivate abbiamo capito che il problema era “politico”. È vero che un argomento come Ustica richiede un “impegno civile”, ma se non lo fa una grande casa editrice chi può prenderlo in carico?
A questo punto abbiamo rinunciato alle piccole, sempre per non incorrere nei problemi di diffusione e ci siamo rivolti ai leader della distribuzione, cioè Amazon. Almeno, ci siamo detti, nelle case dei Cittadini Italiani, questa volta ci arriva di sicuro.

IL LIBRO SU AMAZON

Come stanno andando le vendite su Amazon?

Devo dire che siamo molto soddisfatti, centinaia di volumi alla settimana sono già stati distribuiti impeccabilmente e rapidamente con soddisfazione dei Lettori, dai quali abbiamo recensioni molto positive, come potete leggere sulla pagina Amazon dedicata al libro.
Anche il supporto fornito da Amazon è molto efficace in quanto siamo sempre nelle Top Ten dei Bestseller Amazon nei vari generi Storia Militare, Storia Contemporanea, Narrativa Storica etc.
Impeccabile anche il servizio promozionale di Amazon che al momento ha superato le 200.000 visite.

In estrema sintesi: perché lo studioso e l’appassionato dei grandi misteri italiani dovrebbe comprare il vostro libro, che cosa si deve aspettare di leggere di nuovo e dii definitivo sull’argomento?

Facciamo rispondere al grande Nico Sgarlato, uno dei migliori giornalisti aeronautici che la stampa specializzata ricordi:

“Egregi,
ho finalmente potuto esaminare il Vostro libro e devo convenire che si tratta della ricostruzione più scientifica e meno fantasiosa che sia apparsa fino ad oggi, in grado di superare le non poche incongruenze che presentavano altre ricostruzioni tra le più accreditate, comprese quelle ufficiali…

Con la più viva cordialità

Nico Sgarlato
Giornalista, scrittore ed esperto aeronautico”

e dal grande Andrea Purgatori che dalle pagine del Corriere della Sera fu il primo ad occuparsi in maniera così approfondita del caso Ustica:

La verità di Ustica è una verità inconfessabile. Ma le carte processuali, non la fiction, la raccontano nella sua interezza. Ed è una verità che ruota intorno a una sola parola: guerra. La guerra sporca e segreta che si combatteva nel Mediterraneo in quegli anni. “La guerra di Ponza” ci restituisce uno scenario verosimile. Credibile. Lo stesso che nessuna delle tre sentenze che hanno mandato assolti i generali dell’Aeronautica italiana ha incrinato né cancellato. Uno scenario talmente diabolico che mai, in questi 27 anni, ha indotto un solo capo di governo italiano, di destra o sinistra, a pretendere dal colonnello Gheddafi le risposte dovute al suo principale partner commerciale e vicino di casa. Ma, si sa, quando ogni mattina mettiamo la macchinetta del caffè sui fornelli, il gas di Gheddafi ci aiuta a svegliarci. Dunque, meglio dormire sul resto. E anche su Ustica.

Andrea Purgatori
Giornalista e sceneggiatore

 

Questi erano i commenti a La Guerra di Ponza, di Sgarlato e Purgatori che approfittiamo per salutare e ringraziare ancora una volta, per il continuo supporto. Riguardo alla nuova edizione, Ustica la Vera Storia, dobbiamo affermare, evitando la falsa modestia, che il livello di indagine e precisione è salito ancora e in modo notevole.

Sentite finalmente di aver avvicinato la verità?

Si, parafrasando l’amico Purgatori, abbiamo percorso “l’Ultimo Miglio”. La storia di Ustica, almeno la parte che riguarda il 27 Giugno 1980, è stata tutta ricostruita minuto per minuto, con la massima precisione. Resterebbero da analizzare gli eventi del dopo Ustica, che sono altrettanto importanti e gravi. Per ora non entriamo in questa narrazione. Chissà, in futuro…

 

Sentite soprattutto di aver informato il lettore medio?

Certamente, anzi sono proprio i lettori normali, i cittadini italiani, più che i tecnici, che beneficeranno della modalità di “Narrazione Romanzata”, sebbene assistita dai corrispondenti passi dell’Inchiesta Priore, che ne garantiscono l’assoluta veridicità. Le descrizioni più tecniche sono collocate nell’ultima parte del libro. Abbiamo aggiunto anche un’appendice molto interessante: “Ustica, Le Domande e le Risposte“, nella quale presentiamo gli approfondimenti rilevanti che hanno riguardato lo svolgimento della tragedia e le considerazioni che portano alla soluzione del più grande mistero della storia dell’aviazione.
È una parte importante, che mancava nell’edizione originale “La Guerra di Ponza“. Per quanto riguarda l’accoglienza dei lettori è stata molto calorosa.

Dalle recensioni:
“Lettura appassionante, scorrevole, con tutti i dettagli e i nomi delle varie operazioni descritti in numerose note a piè di pagina…”
“Finalmente il libro verità, su questa oscura pagina di storia italiana. Scritto in modo romanzato e incalzante, toccando tutti i punti nevralgici di questa vicenda, sia l’aspetto scientifico che giudiziario…”
“Un libro che mette insieme quanto ad oggi realmente emerso sulla più ignobile strage avvenuta nel nostro Paese. Una ricostruzione minuziosa di facile comprensione anche per chi magari non è avvezzo ai termini aeronautici. Bravi.”
” Ramon Cipressi e Marco De Montis hanno fatto un buon lavoro.
Più di 430 pagine che invitano alla lettura e presentano una quantità di dati che non avevo riscontrato in nessun altro testo sull’argomento.”
“Un libro Eccezionale, una testimonianza veritiera di quello che è accaduto nel cielo italiano… Questo Libro è uno dei molti su questa Strage che ho letto e approfondito , ma riconosco che si tratta della migliore testimonianza , scritta in formula romanzo, ma assai reale e veritiera. Consiglio di leggerlo attentamente !!!
“Consiglio la lettura di questo libro che si legge come un romanzo, pur non essendolo, anche ai non appassionati di aviazione, e soprattutto a chi in quegli anni non c’era o era troppo piccolo per capire la tragedia di tante famiglie e per aiutarci a capire e a pretendere quale sia il ruolo del nostro Paese nello scacchiere del Mediterraneo e nella NATO, di capire le ragioni del silenzio e dei depistaggi delle autorità dello Stato italiano di allora e di tutti i Governi succeduti da allora.”
“Questo libro riporta alla memoria tutto questo, ci fa pensare e porre delle domande, di contro la verità storica potrebbe ricadere nell’oblio e nel silenzio, che tanti vorrebbero restasse…”

Approfittiamo per ringraziare tutti i lettori, il cui apprezzamento è la migliore ricompensa per tanti anni di studio ed approfondimenti.

 

Quali altre iniziative seguiranno questo libro?

– Abbiamo appena terminato di girare un’intervista presentazione che i lettori possono trovare su YouTube.

– Saremo presenti per il firmacopie al Mondadori Bookstore di Genova Sestri il prossimo 12 Novembre h:16:00.

– È in programma una presentazione all’Ordine degli Ingegneri di Genova, (Data da stabilirsi)

– È previsto un Webinar in collegamento con la Libreria Militare di Milano sempre in data da stabilirsi.

 

 

 

 

Disponibilità del libro (sempre aggiornato)

 

SU AMAZON

SU ABEBOOKS

 

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

“Gimondi racconta” di Carrara & Fossani (1979): spunta una copia del libro introvabile!

Un vero e proprio cimelio “Gimondiano”, che viene alla luce a quasi tre anni di distanza dalla scomparsa del celebre ciclista bergamasco – molti non hanno mai visto neppure la copertina!

Incursioni librarie nella Roma al tempo di Giacinto Gigli

Una visita alla Libreria Coliseum di Roma è il pretesto per parlare di un pregevole libro di memorialistica romana, “Diario di Roma” di Giacinto GIgli (Tumminelli, 1958), sempre più difficile da trovare e apprezzato non solo dal lettore romano. Articolo di Enrico Pofi.

“Trentatre vicende Mussoliniane” di Cesare Rossi: e «se»…

Un romanzo-saggio di ucronia dimenticato. Ecco il destino capitato a “Trentatre vicende Mussoliniane”, di Cesare Rossi (Ceschina, 1958). Pur uscito alla giusta distanza, in anni dove i vincitori avevano già riscritto la storia, il libro non riesce a scrollarsi di dosso la sua indole infatuata. Ne viene fuori un esempio di ucronia vera e propria, dove le domande cruciali capovolgono i fatti e la storia.

Andrea Camilleri, Parla, ti ascolto! edizione privata, rarissima, 2017

  Parla, ti ascolto, di Andrea Camilleri (Edizione privata, 2017)   L'ESEMPLARE IN VENDITA         Un’operazione da 007 Del tutto inaspettatamente appare in vendita una vera rarità dell’universo bibliografico che ruota intorno ad Andrea...

Il Novecento fattosi marmellata: alla scoperta di Remo Remotti

Alcuni libri del poeta, scrittore ed attore romano Remo Remotti (scomparso nel 2015) si sono fatti piuttosto rari e contribuiscono a creare un alone di leggenda attorno al “Bukowski de noaltri”.