"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Guglielmo Shakespeare – Crollalanza il “sacro attore” dei rosacroce: scienza ed esoterismo nella Calabria del 1600 agli origini degli “Illuminati”, di Domenico Rotundo (Delianuova, Nuove Edizioni Barbaro, 2018).

ROMA LIBRERIA SIMON TANNER, Via Lidia – Venerdì 11 Ottobre 2019 – Nella libreria è stato avvistato un altro libro del Prof. Domenico Rotundo, il più interessante forse tra quelli di questo studioso, in cui si mette in discussione l’identità di William Shakespeare. Il lungo titolo è: Guglielmo Shakespeare Crollalanza, Il “Sacro Attore” dei Rosacroce” – Scienza ed esoterismo nella Calabria del 1600 . Alle origini degli “Illuminati, pubblicato dalle Nuove Edizioni Barbaro di Caterina di Pietro di Delianuova (RC), a luglio 2018. Poi, a settembre 2018, venne stampata una integrazione di testo, con in copertina lo strillo “Svelata la Vera Identità di Shakespeare“. L’autore fa sapere che, dopo precedenti suoi lavori sull’argomento ed essersi documentato su analoghi studi di altri autori, ha approfondito la questione, scoprendo che il primo a interessarsi alla italianità del sommo Bardo fu il calabrese Santi Paladino nel 1927 con una pubblicazione molto rara ritrovata, il cui testo si può leggere in appendice al presente volume. In conclusione, sorvolando sugli altri argomenti che sottintendono il titolo del libro, si può dire che secondo Rotundo il Bardo inglese sarebbe da identificare con un linguista siciliano di nome Michelangelo Florio Crollalanza o con il teologo toscano Michelangelo Florio o addirittura con il figlio di quest’ultimo, l’umanista naturalizzato inglese John Florio. I due volumi avvistati, sono prezzati, come nuovi, 15 € (E. P.)

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Tre libri ricercati e contesi: Le “dodici stanze”, il “cappello nero” e il “New kamasutra”

Un “vascello” d’eccezione: “Le dodici stanze di Monsieur Hannibal” di Hervé Jaouen; un giallo in Alto Adige: “Il cappello nero” di Maria Luise Maurer e il “New Kamasutra didattica sadomasochista” di Corrado Levi. Quando la varietà è intrigante.

“Astrattismo e Pop Art” (1974) raro catalogo di Gillo Dorfles in bancarella

ROMA PORTA PORTESE Domenica 6 Novembre 2022 avvistato un raro catalogo curato da Gillo Dorfles dal titolo “Astrattismo e Pop Art” (stampa 1974); solitamente molto ben valutato su internet.

Giorgio Steimetz – Questo è Cefis (Ami,1972) RARO.

Il libro è citato dallo stesso Pasolini in Petrolio. Secondo quanto pubblicato su Profondo Nero, Eugenio Cefis aveva un potere assoluto negli anni Settanta. Oltre ad aver passato il testimone della loggia massonica P2 al duo Ortolani–Gelli, dando il via ad una fase di importanza capitale della nostra Repubblica, riuscì (o sarebbe riuscito) a far sparire dalle librerie questa biografia non autorizzata, che minacciava di screditarlo.

Libri inaspettati e cose mai viste: storie strane e… ancora più strane: con un pizzico di mistero

Lo straordinario dépliant immobiliare di “Botteghe oscure” con le ville degli uomini di potere della sinistra; da Buenos Aires delle edizioni molto particolari: Eloisa Cartonera; Marco Ramperti, lo scrittore che dopo la seconda guerra nessuno cercò più…