"Avete fatto caso che gli unici roghi della storia riguardano libri e streghe?"

Canti Orfici, di Dino Campana (Napoli, Cronopio, 2014) – edizione anastatica della prima edizione del 1914.

ROMA PORTA PORTESE Domenica 21 Luglio 2019. Su una bancarella di Via Bargoni c’è una copia anastatica dei Canti Orfici di Dino Campana (senza data, ma 2014) della raffinata casa editrice Cronopio. Trattasi di copia anastatica (oggi una copia originale non potrebbe costare meno di qualche migliaio di euro!) ma è sempre un’edizione degna di nota. Innanzi tutto viene proposta, dopo la comparazione delle varie edizioni, quella stampata nel 1914 dalla Tipografia F. Ravagli, ritenuta la più autentica; poi, è presente un’introduzione e nota bio-bliografica di Gabriel Cacho Millet, lo studioso argentino che dedicò la sua vita allo studio di quest’opera e soprattutto, dulcis in fundo, risulta allegata alla confezione una copia di un cd, per la voce di Claudio Morganti, che recita i Canti Orfici in versione integrale. Il tutto è offerto a 20 € (E. P.).

Questo sito web partecipa al Programma di affiliazione eBay e potrebbe percepire benefit fornendo collegamenti ai prodotti sui siti regionali di eBay.

Tag

Aste

sempre aggiornate

Tolkien

Harry Potter

stephen king

Dracula

R. R. Martin

Futurismo

BIBLIOFILIA

Occasioni

In Scadenza

Altri articoli sul Blog

Barbès di saggezza, quando l’editore cult ce l’hai a portata di mano…

Anticipazioni da “Nuovi casi per il cacciatore di libri” di Simone Berni. Tra le meteore che però hanno lasciato una scia bellissima c’è senza dubbio l’editore Barbès di Firenze. Mi ci sono imbattuto nel momento in cui stavo raccogliendo tutto il pubblicato di Jean-Philippe Toussaint

“Sopravvivere” e “Tabù”: due libri sul più drammatico incidente aereo in alta montagna

Due libri sottocosto apparsi in vendita su eBay sulla tragedia del disastro aereo sulle Ande del 13 ottobre 1972, dove i sedici giovani sopravvissuti furono costretti a cibarsi dei corpi dei compagni morti nello schianto in attesa dei soccorsi.

Abbuffata di bibliofili: Eco, Diliberto, Gatta, Tavoni, Buoninsegni, Sghiavetta

ROMA LIBRERIA PUGACIOFF Via Busiri Vici, Monteverde. Mercoledì 22 Luglio 2020 Una sortita in libreria e l’acquisto di due libricini “a tema” è stato il pretesto per imbattersi in un concentrato di storie raccontate dai più grandi bibliofili.

Sherlock Holmes e lo strano caso: quando Roland Topor e la Renault uniscono le forze

“Sherlock Holmes e lo strano caso” di Roland Topor (Renault Italia, 1982) è un rompicapo psicologico, perché il giocatore, dalla disposizione che darà alle figure sul piano, potrà ricavare un ritratto del proprio io davvero sorprendente. La cosa divertente (e alienante) è che ogni giocatore può giocare una sola volta nella vita. Articolo di Alessandro Brunetti.